Il sito ufficiale del calcio europeo

Black-out ceco, la Turchia vede la luce

Pubblicato: Lunedì, 16 giugno 2008, 0.59CET
Turchia - Repubblica ceca 3-2
Sotto 2-0, la Turchia di Terim segna tre gol negli ultimi 15 minuti e si qualifica ai quarti.
di Peter Sanderson
da Stade de Genève
Black-out ceco, la Turchia vede la luce
Nihat Kahveci (Turkey) ©Getty Images

Statistiche partite

TurchiaRepubblica Ceca

Gol segnati3
 
2
Tiri nello specchio8
 
5
Tiri fuori7
 
8
Calci d'angolo6
 
2
Falli commessi16
 
13
Cartellini gialli4
 
3
Cartellini rossi1
 
0

Classifiche

Legenda:

G: Giocate   
P.ti: Punti   
: teams currently qualified for the final tournament   
: teams running for the play-offs   
Ultimo aggiornamento: 05/06/2015 20:39 CET
Pubblicato: Lunedì, 16 giugno 2008, 0.59CET

Black-out ceco, la Turchia vede la luce

Turchia - Repubblica ceca 3-2
Sotto 2-0, la Turchia di Terim segna tre gol negli ultimi 15 minuti e si qualifica ai quarti.

La Turchia raggiunge i quarti di finale di UEFA EURO 2008™ nel Gruppo A grazie a una doppietta di Nihat Kahveci nei convulsi minuti finali della sfida di Ginevra contro la Repubblica Ceca.

Jan Koller porta in vantaggio la Repubblica Ceca al 34’ con un colpo di testa preciso e potente. Il raddoppio lo firma Jaroslav Plašil al 62’, su cross di Libor Sionko. La Turchia riapre la gara al 75’ con un rasoterra di Arda Turan e raggiunge l’insperato pari all’87’ grazie a Nihat, che sfrutta un insolito errore di Petr Cech. Quando i calci di rigore sembrano inevitabili, Nihat trova lo spazio per puntare la porta e battere Cech con una conclusione spettacolare sotto la traversa.

Nel recupero, Volkan Demirel rimedia il cartellino rosso per una plateale spinta ai danni di Koller e costringe Tuncay Sanli a sostituirlo fra i pali. La Turchia difende il vantaggio nei vibranti minuti conclusivi e si assicura il quarto di finale contro la Croazia.

Le due squadre si presentano in campo con un bilancio identico dopo due gare, tanto da costringere i calci di rigore in caso di pareggio, un’ipotesi che entrambi gli allenatori vogliono evitare. Karel Brückner opera un cambio rispetto all’ultima partita, inserendo in attacco Koller, servito regolarmente con lanci lunghi da Tomáš Ujfaluši e bravo a giocare di sponda per Libor Sonko e Plašil. Al 2’, la Repubblica Ceca va vicino al gol con un colpo di testa al lato di Sionko, su punizione di Marek Jankulovski.

Koller provoca imbarazzi alla retroguardia turca ogni volta che i cechi spingono: prima manda di poco fuori un colpo di testa, poi serve Marek Matejovský che impegna Volkan Demirel. La Turchia si affaccia finalmente in attacco con una conclusione di Tuncay Sanli di poco fuori misura, ma è la Repubblica Ceca a creare i maggiori pericoli.

Il gol che apre le marcature arriva al 34’, secondo uno schema classico: Zdenek Grygera va via sulla destra e crossa per la testa di Koller, al suo 55esimo centro in nazionale. Per la Repubblica Ceca anche il conforto di un dato statistico: nessuna sconfitta in gare ufficiali in cui è andato a segno Koller.

Il copione sembra consolidarsi al 62’, quando Plašil interviene in acrobazia su cross di Sionko e batte per la seconda volta Volkan. Tuttavia, la Turchia aveva dato segnali di ripresa all’inizio del secondo tempo, andando vicino al gol con Nihat e Tuncay, sempre più a proprio agio sul terreno scivoloso.

Nell’unico precedente fra le due squadre la Turchia aveva segnato due gol pareggiando nel finale, una prospettiva che sembrava però lontana, con la Repubblica Ceca vicina al terzo gol con un palo di Jan Polák. La Turchia riapre però la gara a un quarto d’ora dal termine: Hamit Altintop serve sulla destra Nihat, che mette in mezzo sul secondo palo per Arda, già decisivo contro la Svizzera, bravo a battere Cech con un rasoterra millimetrico.

Nel finale, la svolta: Cech si lascia sfuggire un cross innocuo di Altintop e consente a Nihat di insaccare a porta vuota. Due minuti più tardi, Altintop serve Nihat: il capitano turco si presenta davanti a Cech e lo batte con una straordinario conclusione a giro che si insacca all’incrocio dei pali. La Turchia affronterà adesso la Croazia, vincitrice del Gruppo B, venerdì a Vienna, priva dello squalificato Mehmet Aurélio.

Ultimo aggiornamento: 27/09/14 5.49CET

http://it.uefa.com/uefaeuro/season=2008/matches/round=15093/match=300699/postmatch/report/index.html#black+ceco+turchia+vede+luce

Formazioni

Turchia

Turchia

Repubblica Ceca

Repubblica Ceca

23
Volkan DemirelVolkan Demirel (PO)
Red Card90+2
1
ČechPetr Čech (PO)
2
Servet ÇetinServet Çetin
2
GrygeraZdeněk Grygera
3
Hakan BaltaHakan Balta
3
PolákJan Polák
6
Mehmet TopalMehmet Topal
Yellow Card6
Substitution57
4
GalásekTomáš Galásek
Yellow Card80
7
Mehmet AurélioMehmet Aurélio
Yellow Card10
6
JankulovskiMarek Jankulovski
8
Nihat KahveciNihat Kahveci (C)
Goal87
Goal89
7
SionkoLibor Sionko
Substitution84
9
Semih ŞentürkSemih Şentürk
Substitution46
9
KollerJan Koller
Goal34
13
Emre GüngörEmre Güngör
Substitution63
17
MatějovskýMarek Matějovský
Substitution39
14
Arda TuranArda Turan
Yellow Card62
Goal75
20
PlašilJaroslav Plašil
Goal62
Substitution80
17
Tuncay ŞanlıTuncay Şanlı
21
UjfalušiTomáš Ujfaluši (C)
Yellow Card90+4
22
Hamit AltıntopHamit Altıntop
22
RozehnalDavid Rozehnal

sostituti

1
Rüştü ReçberRüştü Reçber (PO)
16
BlažekJaromír Blažek (PO)
12
Tolga ZenginTolga Zengin (PO)
23
ZítkaDaniel Zítka (PO)
4
Gökhan ZanGökhan Zan
5
KováčRadoslav Kováč
5
Emre BelözoğluEmre Belözoğlu
8
FeninMartin Fenin
10
Gökdeniz KaradenizGökdeniz Karadeniz
10
SvěrkošVáclav Svěrkoš
11
Tümer MetinTümer Metin
11
VlčekStanislav Vlček
Substitution84
15
Emre AşıkEmre Aşık
Substitution63
Yellow Card73
12
PospěchZdeněk Pospěch
16
Uğur BoralUğur Boral
13
KadlecMichal Kadlec
Substitution80
18
Kazım-RichardsColin Kazım Richards
Substitution57
14
JarolímDavid Jarolím
Substitution39
19
Ayhan AkmanAyhan Akman
15
BarošMilan Baroš
Yellow Card90+5
20
Sabri SarıoğluSabri Sarıoğlu
Substitution46
18
SivokTomáš Sivok
21
Mevlüt ErdinçMevlüt Erdinç
19
SkácelRudolf Skácel

Allenatore

Fatih Terim (TUR) Karel Brückner (CZE)

Arbitro

Peter Fröjdfeldt (SWE)

Assistenti

Stefan Wittberg (SWE), Henrik Andren (SWE)

Quarto arbitro

Grzegorz Gilewski (POL)

Legenda:

  • RetiReti
  • AutogolAutogol
  • RigoriRigori
  • Rigori sbagliatiRigori sbagliati
  • reds_cardCartellini rossi
  • yellow_cardsCartellini gialli
  • yellow_red_cardsDoppia ammonizione
  • SostituzioneSostituzione