Il sito ufficiale del calcio europeo

Russia, quanti rimpianti

Pubblicato: Domenica, 20 giugno 2004, 23.50CET
Soddisfatto il Ct russo, che pure non nasconde qualche rimpianto, per la Grecia una notte storica.

Statistiche partite

RussiaGrecia

Gol segnati2
 
1
Tiri nello specchio9
 
4
Tiri fuori8
 
7
Calci d'angolo5
 
8
Falli commessi18
 
16
Cartellini gialli6
 
2
Cartellini rossi0
 
0

Classifiche

Ultimo aggiornamento: 27/06/2012 12:21 CET

Legenda:

G: Giocate   
P.ti: Punti   
Pubblicato: Domenica, 20 giugno 2004, 23.50CET

Russia, quanti rimpianti

Soddisfatto il Ct russo, che pure non nasconde qualche rimpianto, per la Grecia una notte storica.

Il Ct della Grecia Otto Rehhagel ha elogiato i suoi giocatori per essere rimasti concentrati nonostante fossero andati sotto di due reti a inizio gara contro la Russia. I greci sono riusciti a restare calmi e a qualificarsi per la prima volta nella loro storia ai quarti di finale di un torneo di questa portata.

Spaga eliminata
La Grecia aveva bisogno di un pareggio nell'ultima gara valida per il Gruppo A per avere la certezza matematica della qualificazione ai quarti. Dopo essere andata in svantaggio per 2-0 nei primi 17' per le reti di Dmitri Kirichenko e Dmitri Bulykin le speranze di qualificazione sembravano perdute. La squadra di Rehhagel ha tuttavia saputo rientrare in gara e grazie alla rete di Zisis Vryzas al 43', pur essendo sconfitta, ha soffiato il secondo posto alla Spagna.

"Concentrati sulla nostra gara"
Rehhagel ha dichiarato: "Avevo già detto ai giocatori che sarebbe stata una gara molto difficile.  Tutti i giocatori russi sono dei veri professionisti. Avevano perso le gare precedenti e sapevamo che volevano salutare tutti con una vittoria. Sapevamo cosa succedeva sull'altro campo ma la cosa importante era la nostra partita. Avevamo subito due reti a inizio partita e dovevamo soltanto cercare di recuperare".

"Qualsiasi avversario"
La vittoria per 1-0 del Portogallo contro la Spagna ha permesso al paese ospitante di qualificarsi al primo posto nel suo girone e ora dovrà vedersela con la seconda del Gruppo B giovedì. La Grecia affronterà invece la vincente di quest'ultimo girone la sera dopo. Rehhagel ha dichiarato: "Qualsiasi avversario va bene, che si tratti di Francia, Inghilterra o Croazia. Non abbiamo nulla da perdere. Non abbiamo alcuna pressione. Ci godremo il fatto di essere ancora qui".

"Miglioramenti alle infrastrutture"
Rehhagel spera che le autorità greche utilizzino questo successo per sviluppare le infrastrutture calcistiche del paese. "La cosa importante è migliorare le strutture del calcio greco e creare nuovi giocatori", ha concluso.

Avvio veloce
Il capitano della Grecia Theodoros Zagorakis ha ammesso che l'avvio di gara russo ha sorpreso la Grecia. "Nei primi minuti non abbiamo capito cosa stesse succedendo - ha dichiarato -. Ma abbiamo mantenuto le nostre promesse: non solo in Europa ma in tutto il mondo ora si parli della Grecia".

L'orgoglio di Yartsev
Nel frattempo il Ct della Russia Georgi Yartsev si è detto soddisfatto della prestazione dei suoi. "Sono orgoglioso dei miei ragazzi - ha detto in sala stampa -. Potevamo giocare senza l'assillo del risultato dell'altra gara e credo che i miei abbiano disputato una gran bella partita".

Amici via fax
Il Ct russo ha inoltre speso parole di incoraggiamento per la nazionale portoghese. "Sono contento che il Portogallo si sia qualificato perchè sono diventato amico di Luiz Felipe Scolari. Lo rispetto molto anche perchè prima della partita i portoghesi ci hanno inviato un fax di incoraggiamento", ha rivelato.

Futuro incerto
Comunque Yartsev ha ammesso che il suo futuro è ancora incerto. "A brece ci sarà un incontro della Federcalcio russa per decidere se confermarmi - ha fatto sapere Yartsev -. Non ci siamo qualificati per i quarti e anche di questo si discuterà una volta a Mosca. Probabilmente non eravamo all'altezza degli altri, ma la nostra eliminazione non si spiega solo così".

Felice per il gol
Non avendo segnato nelle prime due gare, la Russia ha provato un'inedita coppia d'attacco, con Bulykin al fianco di Kirichenko. Dopo essere stato nominato Migliore in campo Carlsberg, Kirichenko ha dichiarato: "E' una sensazione speciale aver segnato. E' stata una partita interessante e aperta, che abbiamo meritato di vincere".

I rimpianti di Yartsev
L'attaccante della PFC CSKA Moskva ha fatto la sua prima apparizione nel torneo, e Yartsev ha ammesso: "E' stato un peccato che non abbia giocato nelle prime due gare".

Ultimo aggiornamento: 21/06/04 1.32CET

http://it.uefa.com/uefaeuro/season=2004/matches/round=1581/match=1059181/postmatch/quotes/index.html#russia+quanti+rimpianti