Il sito ufficiale del calcio europeo

Portogallo, derby e quarti

Pubblicato: Lunedì, 21 giugno 2004, 0.59CET
Spagna - Portogallo 0-1
I padroni di casa soffrono ma trovano con Nuno Gomes la rete della qualificazione, Spagna sfortunata.
di Francesco Corda

Statistiche partite

SpagnaPortogallo

Gol segnati0
1
Tiri nello specchio2
 
6
Tiri fuori4
 
5
Calci d'angolo9
 
11
Falli commessi23
 
25
Cartellini gialli3
 
2
Cartellini rossi0
 
0

Classifiche

Ultimo aggiornamento: 27/06/2012 12:21 CET

Legenda:

G: Giocate   
P.ti: Punti   
Pubblicato: Lunedì, 21 giugno 2004, 0.59CET

Portogallo, derby e quarti

Spagna - Portogallo 0-1
I padroni di casa soffrono ma trovano con Nuno Gomes la rete della qualificazione, Spagna sfortunata.

Serviva una prova di carattere o piú semplicemente una vittoria. Sono arrivate entrambe. Il Portogallo padrone di casa batte la Spagna e conquista il primo posto nel gruppo A di UEFA EURO 2004, mentre le Furie Rosse sono eliminate in virtú del minor numero di reti segnate rispetto alla Grecia.  Allo stadio Josè Alvalade di Lisbona è decisivo nella ripresa uno spettacolare gol di Nuno Gomes, entrato soltanto da dodici minuti.

La Spagna presenta quattro novità rispetto alla formazione che ha pareggiato con la Grecia. Carlos Marchena è squalificato, lo sostituisce Juanito Gutiérrez. Sulla fascia destra Joseba Etxeberria perde il posto a scapito di Joaquín Sánchez. In attacco, Iñaki Sáez rinuncia a Fernando Morientes e si affida a Fernando Torres, mentre a centrocampo Rubén Baraja esce per far spazio a Xabi Alonso. Luiz Felipe Scolari decide invece un unico cambio rispetto alla vittoriosa sfida con la Russia: dentro Cristiano Ronaldo, fuori Simão Sabrosa.

I toni agonistici della partita sono subito elevati e Anders Frisk è costretto per due volte nei primi otto minuti a prendere provvedimenti disciplinari: ne fanno le spese il portoghese Pauleta e lo spagnolo David Albelda, entrambi diffidati.

Dopo un primo quarto d’ora di sofferenza, in cui Ivan Helguera è costretto a respingere un tiro di Deco da posizione favorevole, la Spagna inizia a macinare gioco: Torres e  Raúl González sono protagonisti di due ottime ripartenze, ben contrastate  dagli ottimi recuperi di Jorge Andrade.

Al 20’ l’occasione forse più nitida del primo tempo. La costruisce il Portogallo, con l’esterno destro difensivo Miguel: ma sul suo tiro, Iker Casillas respinge in tuffo. Al 27' Juanito ribatte un interessante conclusione di Figo, smarcato dallo straripante Ronaldo. Un minuto dopo Ricardo è costretto a uscire di piede in scivolata per togliere il pallone a Torres, ottimamente servito da Vicente, al limite dell’area.

Dopo la prima mezz’ora caratterizzata da una prevalenza lusitana, la partita cala leggermente di ritmo. Ma vive una fiammata allo scadere del primo tempo. Al 44’ un colpo di testa di Torres sugli sviluppi di un calcio d’angolo finisce di un soffio alto. Nel ribaltamento di fronte Ronaldo anticipa Casillas, che sbaglia il tempo dell’uscita: anche in questo caso, il colpo di testa è impreciso.

La ripresa inizia subito con una novità: Scolari lascia negli spogliatoi l’evanescente Pauleta e affida a Nuno Gomes le chiavi dell’attacco portoghese. Il nuovo entrato ci mette una decina di minuti ad ambientarsi, poi al 57’ inventa un gol fantastico. Figo lo serve ai 20 metri spalle alla porta, l’attaccante del SL Benfica evita Juanito e rientra sul destro, poi lascia partire un tiro precisissimo che si insacca alla destra di Casillas proteso in tuffo. Lo stadio da Luz esplode.

Le furie rosse potrebbero pareggiare subito. Vicente mette in area al 59’ un cross pericolosissimo dalla sinistra, Ricardo esce a vuoto ma Raúl di testa manda incredibilmente alto. Una decina di minuti dopo sale in cattedra Casillas. Il portiere del Real Madrid CF prima devia in tuffo un’insidiosissima punizione di Figo. Sul successivo tiro dalla bandierina, Costinha colpisce di testa a colpo sicuro, ma l’estremo difensore gli dice ancora di no. Sáez prova a dare piú spinta alla squadra e richiama Albelda e Joaquín, per far spazio a Baraja e Albert Luque.

La Spagna produce il massimo sforzo per pareggiare a un quarto d’ora dalla fine, ma non ha fortuna. Luque, a tu per tu con Ricardo, tenta un debole pallonetto su cui Ricardo Carvalho riesce a salvare di testa in corner. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina, il colpo di testa di Juanito termina sulla traversa. All’80’ un tiro di Vicente termina di un soffio a lato.

Scolari difende il vantaggio e manda in campo prima Petit al posto di Figo, poi Fernando Couto per l’applauditissimo Ronaldo. Sáez si gioca la carta Morientes, ma è troppo tardi. Sono i lusitani a sfiorare il gol in almeno quattro occasioni con Costinha, Maniche e ancora Nuno Gomes, ma o l’imprecisione o Casillas lasciano inalterato il risultato. Al 91’ Raúl Bravo salva addirittura sulla linea.

Non c’è più tempo, Frisk dopo tre minuti di recupero decreta la fine della partita. Nell’altro incontro la Russia supera la Grecia per 2-1, ma alla Spagna serviva una vittoria con almeno due reti di scarto per passare. I padroni di casa sono in tripudio, le furie rosse in preda alla disperazione.

Ultimo aggiornamento: 26/06/12 12.45CET

http://it.uefa.com/uefaeuro/season=2004/matches/round=1581/match=1059180/postmatch/report/index.html#portogallo+derby+quarti

Formazioni

Spagna

Spagna

Portogallo

Portogallo

23
CasillasIker Casillas (PO)
1
RicardoRicardo (PO)
4
AlbeldaDavid Albelda
Yellow Card8
Substitution66
4
Jorge AndradeJorge Andrade
5
PuyolCarles Puyol
Yellow Card74
6
CostinhaCostinha
6
Iván HelgueraIván Helguera
7
Luís FigoLuís Figo (C)
Substitution78
7
Raúl GonzálezRaúl González (C)
9
PauletaPauleta
Yellow Card7
Substitution46
9
TorresFernando Torres
13
MiguelMiguel
14
VicenteVicente
14
Nuno ValenteNuno Valente
15
Raúl BravoRaúl Bravo
16
Ricardo CarvalhoRicardo Carvalho
16
Xabi AlonsoXabi Alonso
17
RonaldoCristiano Ronaldo
Substitution85
19
JoaquínJoaquín
Substitution72
18
ManicheManiche
22
JuanitoJuanito
Yellow Card68
Substitution80
20
DecoDeco

sostituti

1
CañizaresSantiago Cañizares (PO)
12
QuimQuim (PO)
13
AranzubiaDaniel Aranzubia (PO)
22
MoreiraMoreira (PO)
8
BarajaRubén Baraja
Substitution66
5
CoutoFernando Couto
Substitution85
10
MorientesFernando Morientes
Substitution80
8
PetitPetit
Substitution78
11
LuqueAlbert Luque
Substitution72
21
Nuno GomesNuno Gomes
Substitution46
Goal57
Yellow Card65
2
CapdevilaJoan Capdevila
2
FerreiraPaulo Ferreira
12
GabriGabri
3
Rui JorgeRui Jorge
17
EtxeberriaJoseba Etxeberria
10
Rui CostaRui Costa
18
César MartínCésar Martín
11
SimãoSimão
20
Xavi HernándezXavi Hernández
15
BetoBeto
21
ValerónJuan Carlos Valerón
19
TiagoTiago
23
Hélder PostigaHélder Postiga

Allenatore

José Ignacio Sáez (ESP) Luiz Felipe Scolari (BRA)

Arbitro

Anders Frisk (SWE)

Assistenti

Kenneth Petersson (SWE), Peter Ekström (SWE)

Quarto arbitro

Stuart Dougal (SCO)

Legenda:

  • RetiReti
  • AutogolAutogol
  • RigoriRigori
  • Rigori sbagliatiRigori sbagliati
  • reds_cardCartellini rossi
  • yellow_cardsCartellini gialli
  • yellow_red_cardsDoppia ammonizione
  • SostituzioneSostituzione