Il sito ufficiale del calcio europeo

Inghilterra nel segno di Rooney

Pubblicato: Venerdì, 18 giugno 2004, 0.58CET
Inghilterra - Svizzera 3-0
La doppietta del giovane attaccante spiana la strada alla nazionale dei Tre Leoni, Svizzera sfortunata.
di Francesco Corda
Inghilterra nel segno di Rooney
Wayne Rooney (England) & David Beckham (England) ©Getty Images

Statistiche partite

InghilterraSvizzera

Gol segnati3
 
0
Tiri nello specchio7
 
1
Tiri fuori2
 
8
Calci d'angolo0
5
Falli commessi18
 
19
Cartellini gialli1
 
3
Cartellini rossi0
1

Classifiche

Ultimo aggiornamento: 27/06/2012 12:21 CET

Legenda:

G: Giocate   
P.ti: Punti   
Pubblicato: Venerdì, 18 giugno 2004, 0.58CET

Inghilterra nel segno di Rooney

Inghilterra - Svizzera 3-0
La doppietta del giovane attaccante spiana la strada alla nazionale dei Tre Leoni, Svizzera sfortunata.

L’Inghilterra si mette alle spalle l’incubo Francia. Allo Estádio Cidade di Coimbra, i Leoni battono 3-0 una Svizzera in dieci dal 60’ grazie alla doppietta di Wayne Rooney e al sigillo di Steven Gerrard. La squadra di Sven-Göran Eriksson raggiunge così temporaneamente la Francia in testa al gruppo B di UEFA EURO 2004 e con una vittoria sulla Croazia sarà certa del passaggio ai quarti di finale.

Nell'Inghilterra John Terry recupera dall'infortunio e sostituisce Ledley King al centro della difesa. Eriksson, che nei giorni scorsi ha lavorato soprattutto sul morale della sua squadra, riesce inoltre a recuperare Paul Scholes, che aveva subito un infortunio alla caviglia nella partita con la Francia. Dalla parte opposta Fabio Celestini dell'Olympique de Marseille rileva Johann Vogel, espulso contro la Croazia e dunque squalificato. In attacco, Köbi Kuhn conferma la fiducia a Stéphane Chapuisat e Alexander Frei.

Forse tesa per l’importanza della posta in palio, l’Inghilterra lascia inizialmente l’iniziativa ai suoi avversari. Il più attivo è il capitano Hakan Yakin, che con i suoi cross tagliati mette a nudo le incertezze della retroguardia di Eriksson. Sono Sol Campbell al 3’ e Stevan Gerrard al 16’, con due deviazioni di testa, a far correre i brividi a David James.

Poi inizia il Rooney-show. L’attaccante dell’Everton FC si fa prima ammonire per un intervento in ritardo su Jörg Stiel, poi al 23’ firma il vantaggio. David Beckham dalla destra cambia fronte di gioco e serve Michael Owen, che crossa dall'area piccola. Il numero 9 è completamente libero e con un colpo di testa mette sotto la traversa per l'1-0. Rooney diventa così il più giovane a segnare nella fase finale degli Europei.

Scholes cerca subito il raddoppio al 27’ e al 30’ con due buone iniziative personali, ma poi la squadra di Kuhn riprende in mano il pallino del gioco. Al 40’ Frei conclude a rete, ma James fa buona guardia. Al 45’ gli elvetici vanno vicini all’1-1. L’arbitro russo Valentin Ivanov concede una punizione per un intervento in gioco pericoloso di Frank Lampard. Sul pallone va il solito Hakan Yakin: il portiere inglese resta immobile, ma il pallone fa la barba al palo.

Nella ripresa la Svizzera sostituisce lo spento Chapusait con Daniel Gygax. Il giovane attaccante dello FC Zurich per poco non sorprende James, disattento su un fallo laterale. Al 52’ è Raphael Wicky, dopo una bella azione personale, a sfiorare il pareggio con un sinistro da fuori area. Poi Ricardo Cabanas prende il posto di Celestini.

Al 60’ la Svizzera si ritrova in dieci uomini. Bernt Haas, ammonito qualche minuto prima dal russo Valentin Ivanov per un duro intervento su Gerrard, riceve la seconda ammonizione per un fallo su Ashley Cole. Per la seconda gara consecutiva, la squadra di Kuhn è costretta a giocare in inferiorità numerica.

Eriksson decide I primi cambi: Scholes lascia il posto a Owen Hargreaves. Due minuti dopo Darius Vassell rileva Owen, che al 68’ aveva fallito una buona opportunità per il 2-0. È il momento di massimo sforzo per la Svizzera, che però raramente si rende pericolosa.

Al 73’ Sol Cambell va vicino al gol con un colpo di testa su punizione di Beckham, poi arriva la doppietta di Rooney. Vassell ruba un pallone a Patrick  Müller, che salta fuori tempo, e lo scarica sul numero 9. L'attaccante dell'Everton, defilato sulla sinistra, si accentra e lascia partire un destro che cozza sul palo e carambola in rete grazie alla collaborazione di Stiel.

La Svizzera è ormai in disarmo e la squadra di Eriksson, impietosa, colpisce ancora in contropiede all’83’. Beckham verticalizza per Gary Neville, che crossa di prima intenzione. Vassell non arriva sul pallone, ma sul secondo palo c'è Gerrard che di piatto fa 3-0.

Rimane il tempo per gli ultimi cambi: Kieron Dyer rileva Roony, che riceve l’ovazione dei tifosi inglesi, e Johann Vonlanthen prende il posto di Hakan Yakan. L’arbitro Ivanov concede due minuti di recupero, in cui Frei fa in tempo a sparare alle stelle un calcio di punizione.  L’Inghilterra esulta, ma non troppo. C’è già da pensare alla Croazia.

Ultimo aggiornamento: 28/09/14 3.13CET

http://it.uefa.com/uefaeuro/season=2004/matches/round=1581/match=1059174/postmatch/report/index.html#inghilterra+segno+rooney