Il sito ufficiale del calcio europeo

Scolari pensa già alla Spagna

Pubblicato: Giovedì, 17 giugno 2004, 0.58CET
Il Ct del Portogallo già proiettato verso la sfida decisiva che deciderà la qualificazione ai quarti di finale.

Statistiche partite

RussiaPortogallo

Gol segnati0
2
Tiri nello specchio1
 
9
Tiri fuori3
 
6
Calci d'angolo1
 
6
Falli commessi23
 
18
Cartellini gialli3
 
2
Cartellini rossi1
 
0

Classifiche

Ultimo aggiornamento: 27/06/2012 12:21 CET

Legenda:

G: Giocate   
P.ti: Punti   
Pubblicato: Giovedì, 17 giugno 2004, 0.58CET

Scolari pensa già alla Spagna

Il Ct del Portogallo già proiettato verso la sfida decisiva che deciderà la qualificazione ai quarti di finale.

Il Portogallo trae vantaggio dalle modifiche apportate alla formazione e riaccende le speranze di qualificazione ai quarti di fianle di UEFA EURO 2004™. Il 2-0 contro la Russia ha risvegliato la nazione.

Nessun raccomandato
Luiz Felipe Scolari è stato spietato dopo la sconfitta del Portogallo contro la Grecia escludendo quattro giocatori inclusi tre elementi su quattro della difesa. Il tecnico brasiliano ha schierato il fantasista dell'FC Porto Deco e i suoi compagni di squadra Nuno Valente e Ricardo Carvalho. Un giocatore della squadra campione d'Europa è stato escluso a vantaggio di Miguel, il terzino destro Paulo Ferreira.

Molto dinamismo
Le modifiche apportate da Scolari hanno sortito gli effetti sperati. Costinha, Deco e Maniche hanno giocato molto bene a centrocampo garantendo solidità e compattezza. Luís Figo e Simão Sabrosa, sfuggiti all'epurazione, si sono scambiati posizione sulle fasce in maniera efficace. In difesa Nuno Valente ha fornito una prestazione convincente con le sue sgroppate sulla fascia sinistra mentre Ricardo Carvalho ha disputatato una gara maestosa al centro.

"Cambiamenti positivi"
Persino Rui Costa ha risposto in maniera positiva all'esclusione, apparendo concentrato e dinamico quando è stato inserito nel secondo tempo. Il milanista ha addirittura raddoppiato con un'azione degna di un grande attaccante. Uno Scolari rinfrancato ha dichiarato: "I cambiamenti sono stati positivi. Abbiamo giocato molto meglio e ci siamo imposti per 2-0".

"Passaggi rapidi"
Il tecnico brasiliano, campione del mondo FIFA, è particolarmente soddisfatto del fatto che la squadra abbia continuato a cercare la via della rete contro i russi ridotti in dieci nel secondo tempo. Il Ct ha aggiunto: "I ragazzi cercavano di segnare ancora, hanno giocato in modo diverso rispetto al solito con passaggi veloci e sfruttando le fasce".

"Molto uniti"
I giocatori schierati questa sera al posto dei compagni hanno sottolineato con insistenza che tutta la squadra resta molto unita. Nuno Valente ha detto: "Abbiamo fatto tutto il possibile per vincere e ce l'abbiamo fatta. Siamo molto contenti. Abbiamo scoperto soltanto oggi l'unidici titolare. Il nostro gruppo è molto unito perché tutti noi vogliamo giocare. Ora dobbiamo battere la Spagna".

"Grande responsabilità"
Carvalho ha rivelato la pressione per dover sostituire Fernando Couto. Il difensore ha dichiarato: "Questa vittoria è molto importante perchè vogliamo raggiungere i quarti di finale. Era una grande responsabilità per me sostituire Fernando Couto, ma tutti noi dobbiamo essere pronti per questi momenti: dobbiamo aiutare la squadra. Ora ci tocca la Spagna e sarà come una finale".

"Partita difficile"
Maniche, nominato Migliore in Campo Carlsberg, ha preferito sottolineare i meriti del collettivo piuttosto che i propri. "La cosa più importante è che abbiamo vinto una partita veramente difficile. I singoli non sono mai importanti, conta solo la vittoria. Abbiamo segnato al momento giusto, dobbiamo continaure così".

Doppia squailfica
Il Ct russo Georgi Yartsev ha assistito ad un'altra prestazione poco fortunata della sua giovane squadra. Il portiere Sergei Ovchinnikov è stato espulso al termine del primo tempo e salterà l'ultima partita del Gruppo A contro la Grecia, così come il capitano Aleksei Smertin, squalificato per aver ricevuto il secondo cartellino giallo in due partite.

"Mio errore"
Comunque il Ct russo, che alla vigilia dell'incontro aveva allontanato dal ritiro il giocatore più esperto della squadra Aleksandr Mostovoi, si è assunto interamente il peso della sconfitta. "La responsabilità dei risultati della squadra è solo mia, non criticherò mai i miei giocatori, è il principio che seguo. E' colpa mia se non abbiamo vinto. Sapevo che avremmo incontrato una squadra arrabbiata, e giocare in dieci ha complicato enormemente il nostro compito".

Avversari validi
Scolari è già proiettato alla sfida decisiva del 20 giugno contro la Spagna. Il Ct del Portogallo ha dichiarato: "Non c'è neppure tempo per immaginare cosa accadrà. Ora ci godiamo questo momento, poi analizzeremo la gara con i ragazzi perchè la Spagna è una squadra molto forte e non possiamo commettere ingenuità. Dobbiamo battere gli spagnoli per qualificarci, per adesso concentriamoci solo su questo. Non è il momento per altri pensieri", ha concluso l'allenatore brasiliano.

Ultimo aggiornamento: 17/06/04 1.05CET

http://it.uefa.com/uefaeuro/season=2004/matches/round=1581/match=1059173/postmatch/quotes/index.html#scolari+pensa+alla+spagna