Il sito ufficiale del calcio europeo

Zagorakis ricorda il trionfo del 2004

Il capitano della Grecia Theodoros Zagorakis è stato nominato Miglior Giocatore del Torneo nel 2004 grazie alle sue prestazioni a copertura della difesa. E ora non nasconde un pizzico di nostalgia.
Zagorakis ricorda il trionfo del 2004
Theodoros Zagorakis ©Getty Images

Zagorakis ricorda il trionfo del 2004

Il capitano della Grecia Theodoros Zagorakis è stato nominato Miglior Giocatore del Torneo nel 2004 grazie alle sue prestazioni a copertura della difesa. E ora non nasconde un pizzico di nostalgia.

Dopo le sconfitte nei primi due impegni di qualificazione a UEFA EURO 2004, il viaggio in Portogallo sembra una chimera, ma i greci conquistano il passaporto per la fase finale dell'EURO con sei vitorie di fila. In Portogallo i greci battono due volte i padroni di casa - alla gara d'esordio ed in finale - e tornano in patria con il trofeo. Il centrocampista Theodoros Zagorakis è il capitano della squadra di Otto Rehhagel nominato Miglior Giocatore del Torneo per le sue solide prestazioni a copertura della difesa della Grecia. Zagorakis rivela che lui ed i suoi compagni di squadra avevano massima fiducia nelle loro possibilità e descrive la memorabile avventura fino alla finale, vinta per 1-0.

Le aspettative...
Eravamo tutti felici per la qualificazione ed avevamo aspettative molto semplici: volevamo andare in Portogallo e dimostrare che i successi dei due anni di qualificazione non erano un bluff, che il primo posto conquistato nel nostro girone era meritato.

La prima gara a Oporto...
Forse per i portoghesi era una festa. Noi la pensavamo in maniera completamente diversa. Sapevamo che se fossimo partiti bene avremmo potuto fare strada. E le cose sono andate proprio così. Ci sentivamo bene, abbiamo dimostrato di sapere cosa volevamo in campo.

volevamo andare in Portogallo e dimostrare che i successi dei due anni di qualificazione non erano un bluff
Theodoros Zagorakis
Quando l'arbitro ha fischiato la fine è stato come se si fossero spente le luci, un altro vuoto nella mia memoria, il sorriso stampato sul mio viso
Theodoros Zagorakis

Ricordo che stavamo giocando meglio dei nostri avversari, i padroni di casa, loro avevano il tifo dalla loro, i giocatori più famosi. Nel calcio, però, ci sono altre cose che contano e la Grecia le ha fatte vedere.

Gli ultimi minuti della finale...
Una volta segnato, diventava difficile per gli avversari superare undici giocatori che difendevano strenuamente il risultato. Quella era la Grecia. I giocatori che venivano schierati lottavano con il coltello tra i denti per la squadra... la cosa più importante è che non ci siamo fatti prendere dal panico.

Invece di stancarci, abbiamo iniziato a coprire di più il terreno ed è diventato chiaro che la coppa la volevamo più noi. Eravamo sotto pressione, soprattutto negli ultimi minuti, ma non ci siamo fatti prendere dal panico, non ci siamo arresi. Quando l'arbitro ha fischiato la fine è stato come se si fossero spente le luci, un altro vuoto nella mia memoria, il sorriso stampato sul mio viso per non so quanti minuti, momenti incredibili...

Ultimo aggiornamento: 15/05/12 14.31CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
  • SSI Err
Federazioni nazionali
Profili squadre

https://it.uefa.com/uefaeuro/season=2004/history-maker/index.html#zagorakis+ricorda+trionfo+2004