UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

I precedenti della Spagna nelle semifinali EURO

La Roja ha vinto ogni singolo precedente in semifinale e spera di continuare a Wembley contro l'Italia.

La Spagna esulta dopo il gol contro la Russia nella semifinale del 2008
La Spagna esulta dopo il gol contro la Russia nella semifinale del 2008 AFP via Getty Images

La Spagna giocherà martedì la sua quinta semifinale di EURO e l'Italia avrà il non invidiabile compito di porre fine al suo record immacolato. Ripercorriamo questa fase proficua della competizione per La Roja.

Italia - Spagna: copertura in diretta

1964: Spagna-Ungheria 2-1 (dts)

Il Santiago Bernabéu di Madrid è stato lo scenario della prima partita della Spagna per la fase finale di EURO. Guidati dall'eccezionale Luis Suárez, gli spagnoli sembravano pronti per un posto in finale quando Jesús María Pereda ha piazzato un colpo di testa nel primo tempo nell'incrocio dei pali, ma la conclusione predatoria di Ferenc Bene ha portato alla parità e ai tempi supplementari. Con il tempo che stava per scadere nel periodo supplementare, Amancio Amaro ha segnato il gol decisivo dopo che José Maria Fusté aveva colpito di testa un angolo di Carlos Lapetra - la Spagna ha poi vinto anche la finale contro l'Unione Sovietica.

Semifinale EURO 1964: Spagna-Ungheria 2-1
Semifinale EURO 1964: Spagna-Ungheria 2-1

1984: Danimarca-Spagna 1-1 (rig: 4-5)

Il dramma nella successiva partita delle semifinali della Spagna ha avuto luogo ai calci di rigore a Lione. Una conclusione del genere sembrava altamente improbabile quando Søren Lerby ha portato la Danimarca in vantaggio nelle prime fasi e Frank Arnesen ha colpito il palo in un'impressionante prestazione nel primo tempo della squadra di Sepp Piontek. Tuttavia, La Roja è stata una squadra diversa da quel momento in poi, con Antonio Maceda che pareggia nei 90 minuti e Lobo Carrasco che va vicino al gol due volte nei supplementari, dove la Danimarca è ridotta in dieci uomini. Preben Elkjær ha sbagliato ai rigori, e il suo errore ha permesso agli uomini di Miguel Muñoz di raggiungere la finale, vinta però dalla Francia.

2008: Russia-Spagna 0-3

È questa la partita che ha inaugurato l'era del dominio internazionale della Spagna? Una Russia altrettanto bella ha offerto un test importante per le credenziali da allenatore di Luis Aragonés, ma la loro risposta è stata enfatica. Xavi Hernández sblocca il risultato, cinque minuti dopo l'intervallo, supera Igor Akinfeev su un bel cross dalla sinistra di Andrés Iniesta, e La Roja arriva poi alla vittoria con gli ulteriori gol di Daniel Güiza e David Silva. Poi batte in finale la Germania grazie al gol di Fernando Torres, bissando con la prima Coppa del Mondo FIFA due anni dopo.

Guarda il gol di Xavi nelle semifinali di EURO 2008
Guarda il gol di Xavi nelle semifinali di EURO 2008

2012: Portogallo-Spagna 0-0 (rig: 2-4)

I campioni d'Europa e del mondo erano la squadra da battere nel 2012 e nessuna squadra è andata più vicina a farli cadere rispetto ai rivali iberici. La macchina ben oliata di Vicente del Bosque ha faticato per gran parte della gara, anche se i rigori sarebbero stati evitati se Rui Patrício non avesse negato il gol ad Andrés Iniesta da distanza ravvicinata nei tempi supplementari. La Roja ha mantenuto i nervi saldi, tuttavia, trasformando quattro tiri dal dischetto di fila dopo l'errore iniziale di Xabi Alonso per passare al vantaggio. Nessuna squadra aveva mai vinto tre grandi tornei consecutivi, ma la Spagna ha scritto la storia in modo sensazionale battendo l'Italia 4-0 in finale.

Scarica la app di EURO