UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Resta al sicuro e goditi lo spettacolo degli Europei!

Alcune stelle protagoniste della finale di UEFA EURO 2020 ci stanno aiutando a ricordare ai tifosi di seguire le regole per godersi al sicuro lo spettacolo degli Europei.

Le stelle di EURO 2020 consigliano ai tifosi di stare al sicuro e aiutare a ridurre la diffusione dell'infezione mentre assistono alle partite.
Stai al sicuro e goditi lo spettacolo!

Milioni di persone di tutto il mondo si ritroveranno per guardare la finale di domenica, quindi vogliamo cogliere l'occasione per ricordare a tutti di godersi lo spettacolo in modo sicuro e responsabile.

Stelle come Harry Kane (Inghilterra) e Ciro Immobile (Italia) stanno aiutando a diffondere questo messaggio di sicurezza ai tifosi di tutto il mondo.

La UEFA ha già preso importanti misure per garantire la sicurezza dei tifosi negli stadi, ma adesso vuole estendere questo messaggio a tutti i tifosi che si riuniscono a casa o negli spazi pubblici.

Quali misure di salute e sicurezza sono state prese per ridurre al minimo i rischi di contagio negli stadi?

La priorità della UEFA è quella di mettere in scena un EURO sicuro per tutti. Ridurre il rischio di contagio è una responsabilità condivisa, ecco perché abbiamo introdotto alcune nuove regole:

Guida all'arrivo negli stadi di EURO 2020
Guida all'arrivo negli stadi di EURO 2020

• Fasce orarie d'ingresso per i possessori dei biglietti: i tifosi hanno a disposizione una finestra di 30 minuti per arrivare allo stadio ed entrare nel pieno rispetto delle linee guida sul distanziamento sociale.

• Igiene: una media di 800 dispenser con disinfettanti per le mani sono stati collocati in punti strategici di ogni stadio. Tutti gli stadi che ospitano gli Europei sono puliti e sanificati regolarmente durante i giorni delle partite.

• Code: una segnaletica chiara sul pavimento aiuta i tifosi a muoversi senza compromettere le regole sul distanziamento sociale.

• Sensibilizzazione del pubblico: le misure di sicurezza sono ampiamente diffuse in ogni stadio in modo che tutti siano a conoscenza delle regole da seguire.

• Transazioni senza contanti: tutti gli impianti accettano pagamenti con carta e molti hanno lettori contactless.

• Cos'altro? Tra le altre misure ci sono il controllo della temperatura, test rapidi COVID-19 e utilizzo della mascherina, ma ogni stadio adotta delle misure specifiche quindi i tifosi devono controllarle prima dell'arrivo.

Tutti i possessori dei biglietti hanno ricevuto per email informazioni dettagliate sui requisiti di ingresso allo stadio, il codice di condotta, la politica sulle mascherine, le misure di contenimento e le regole anti-covid.

Ove necessario, i tifosi hanno inoltre ricevuto informazioni aggiuntive sulle restrizioni di viaggio, quarantena e/o necessità di un test all'ingresso in una nazione ospitante.

Guida alle città e alle norme di sicurezza

Che capienza avrà lo stadio per la finale? 

• Wembley ha ospitato 21.500 tifosi per il primo ottavo di finale (Italia-Austria). La capienza è stata aumentata al 50% per il secondo ottavo (Inghilterra-Germania) ed è del 75% per le semifinali e la finale.

Non perderti nemmeno un consiglio con l'app di EURO 2020

Cosa devono fare i tifosi che guardano le partite in TV per seguire le regole e restare al sicuro?

Ridurre il rischio di contagio è una responsabilità condivisa da tutti. Per questo vogliamo che possiate godervi lo spettacolo degli Europei ovunque voi siate, ma solo in modo sicuro e responsabile.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha stilato una lista di consigli su come proteggere se stessi e gli altri:

• Mantenersi a distanza fisica dagli altri

• Indossare sempre una maschera

• Dove possibile, evitare spazi chiusi, affollati o che implicano un contatto ravvicinato

• Mantenere le stanze ben ventilate e arieggiate

• Lavarsi spesso le mani

• Tossire nella piega del gomito o in un fazzoletto

I consigli dell'OMS per ridurre il rischio di contagio da COVID-19