UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

L'Austria sogna Wembley dopo la storica qualificazione

Il reporter della squadra austriaca Jordan Maciel racconta le sensazioni della squadra in vista degli ottavi di finale contro l'Italia nel tempio del calcio mondiale.

L'Austria festeggia la storica vittoria storica contro l'Ucraina
L'Austria festeggia la storica vittoria storica contro l'Ucraina Getty Images

"Non c'è palcoscenico migliore di Wembley." Con queste parole il portiere austriaco Daniel Bachmann ha commentato la sfida che attende la propria nazionale negli ottavi di finale contro l'Italia nel tempio londinese.

8.000 km già trascorsi durante questa avventura europea per Bachmann e compagni, ed ora, dopo la storica vittoria contro l'Ucraina a Budapest, Londra apre le porte al sogno. Sarà la prima partita della storia dell'Austria in una fase a eliminazione diretta a EURO.

"Esiste cosa migliore di giocare a Wembley contro l'Italia?" ha chiesto un emozionato Florian Grillitsch al termine della gara contro l'Ucraina, dove è stato nominato Star of the Match: "Queste sono partite che di solito guardi in TV. Sarà difficile da descrivere la sensazione che si proverà".

L'Austria festeggia dopo il triplice fischio
L'Austria festeggia dopo il triplice fischioGetty Images

Il Ct Franco Foda afferma che la storica qualificazione ha superato ogni aspettativa: "Abbiamo giocato per i tifosi. Hanno fatto molta strada per venirci a sostenere fino a Bucarest e siamo felici di averli ripagati di tutti questi sacrifici'', ha detto a EURO2020.com.

Il premio sarà un viaggio nel tempio del calcio. Sono passati 48 anni dall'ultima volta che l'Austria che ha messo piede a Wembley, anche se il ricordo non fu così dolce a causa di un 7-0 in amichevole contro l'Inghilterra.

L'unica vittoria austriaca a Wembley risale a un'amichevole vinta per 3-2 contro i futuri campioni del mondo inglesi nell'ottobre 1965. Le ultime tre partite Oltremanica si sono tutte concluse con una sconfitta, inclusa quella per 1-0 contro la squadra di Gareth Southgate a Middlesbrough all'inizio di giugno.

Ora giocherà la sua prima partita della storia in una fase a eliminazione diretta e il compito non sarà dei più agevoli. L'Italia di Roberto Mancini infatti, è imbattuta da 30 partite e in questo EURO ha realizzato 7 gol senza subirne alcuno.

"L'Italia non perde da un'eternità. Ma prima o poi dovrà succedere e speriamo che accada molto presto. Faremo di tutto per vincere a Londra. Sarà dura, ma la squadra è pronta ed entusiasta per questa sfida".

La storia, però, non sorride agli austriaci. Nonostante abbia vinto 12 partite su 36, non batte l'Italia da ben 51 anni. Da allora dieci sconfitte e tre pareggi, con il loro ultimo incontro in amichevole nel 2008 conclusosi 2-2.

Highlights finale 2013: Bayern - Borussia 2-1
Highlights finale 2013: Bayern - Borussia 2-1

"Abbiamo visto tutti quello che ha fatto l'Italia nella fase a gironi, ma sarà comunque incredibile affrontarla a Wembley", ha detto il capitano dell'Austria David Alaba. Il neo acquisto del Real si è già laureato campione in questo stadio quando il suo Bayern batté il Borussia Dortmund nella finale UEFA Champions League. Sabato ci ritornerà con l'Austria: "Siamo qui per sognare e credo che nel calcio tutto sia possibile".

Un tempio del calcio che ne ha davvero viste tante al suo interno di favole. Il gol di Gascoigne a EURO '96, la vittoria dell'Inghilterra nella finale di Coppa del Mondo, le sette finali di UEFA Champions League e le innumerevoli sfide vinta di 'Davide contro Golia'. Wembley ha visto tutto questo. E l'Austria sogna di farne parte.

Scarica l'app di EURO