UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Anteprima UEFA EURO 2020: le partite di mercoledì

La fase a gironi si concluderà con Spagna, Germania e Portogallo ancora in cerca di un posto agli ottavi.

La fase a gironi di UEFA EURO 2020 terminerà nella giornata di mercoledì, con quasi ogni squadra dei Gruppi E ed F in bilico sulla propria sorte.

Alle 18 si parte con Svezia-Polonia e Slovacchia-Spagna, mentre alle 21 il programma prevede Germania-Ungheria e Portogallo-Francia.

Gioca a Fantasy Football

18:00: Slovacchia - Spagna (Gruppo E, Siviglia)

Guarda la vittoria della Slovacchia contro la Spagna nelle qualificazioni del 2016
Guarda la vittoria della Slovacchia contro la Spagna nelle qualificazioni del 2016

Lo status di outsider per la Slovacchia spesso si è rivelato un fattore positivo e stimolante. Basti pensare al 3-2 contro l'Italia ai Mondiali FIFA 2010, allo 0-0 contro l'Inghilterra a UEFA EURO 2016 e alla vittoria per 2-1 contro la Spagna nell'Ottobre 2014. Ripetere quel risultato contro la Roja mercoledì a Siviglia sarebbe, indubbiamente, la cosa migliore.

Per quanto riguarda la Spagna, questa è l'occasione del riscatto. Negli ultimi anni, infatti, nelle partite da dentro o fuori la pressione ha preso il sopravvento. Non potrà giocare per il pareggio e proverà a spingere subito sull'acceleratore per vincere e passare il turno.

Una statistica su tutte: dal 1996 ad oggi, la Spagna è stata sempre presente a EURO e l'ultima volta che non ha raggiunto la fase a eliminazione diretta è stata nel 2004. La Slovacchia ha raggiunto gli ottavi di finale a EURO 2016, nel suo primo torneo da nazione indipendente.

18:00: Svezia - Polonia (Gruppo E, San Pietroburgo)

Guarda le giocate di Lewandowski nel riscaldamento
Guarda le giocate di Lewandowski nel riscaldamento

La storia parla in favore della Svezia, che ha vinto le ultime cinque sfide contro la Polonia e le ultime due con almeno due gol di scarto. Il pareggio contro la Spagna, ottenuto alla prima giornata, dà speranza alla Polonia. Wojciech Szczęsny ha, infatti, affermato a EURO2020.com: ''C'è convinzione all'interno della squadra di potercela fare''.

Una fiducia che non manca nemmeno alla Svezia. Se la Polonia può contare sulla classe di Robert Lewandowski, anche l'attuale capolista del Gruppo E confida molto nelle giocate di Alexander 'Kylian' Isak .Il risultato ottenuto lunedì ha proiettato la Svezia agli ottavi. Ora sarà molto importante da capire se come prima, seconda o terza del girone.

Una statistica su tutte: la Svezia è imbattuta nelle ultime sette partite contro la Polonia (V6 P1), segnando 18 gol e subendone solo tre. Gli svedesi hanno vinto 14 dei 26 incontri diretti (P4 S8).

21:00: Germania - Ungheria (Gruppo F, Monaco)

EURO 2016 highlights: Ungheria - Portogallo 3-3
EURO 2016 highlights: Ungheria - Portogallo 3-3

Nota positiva è il ritorno a pieno regime di Leon Goretzka in mediana, mentre l'assente Thomas Müller per un problema al ginocchio dovrà essere rimpiazzato. Il reparto offensivo è comunque ricco di pedine che vorranno lasciare il segno nel match. La Germania ha mantenuto la porta inviolata solo tre volte nelle ultime 16 partite, quindi dovrà fare attenzione a non farsi sorprendere soprattutto in contropiede.

L'Ungheria non avrà il sostegno del proprio pubblico come nel pareggio contro la Francia, ma nello stesso tempo potrà giocare senza eccessiva pressione a Monaco. I magiari sono andati ben oltre le attese nell'ultima gara e vorranno ripetersi come hanno fatto contro il Portogallo a EURO 2016.

Una statistica su tutte: queste squadre non si erano mai incontrate in una fase finale di EURO. Torneranno ad affrontarsi a livello ufficiale dopo la finale dei Mondiali del 1954.

21:00: Portogallo - Francia (Gruppo F, Budapest)

Highlights: Portogallo - Francia 1-0
Highlights: Portogallo - Francia 1-0

Il Portogallo è pronto a ripetere la finale di EURO 2016. La voglia di dimostrare il proprio valore, soprattutto dopo la sconfitta per 4-2 contro la Germania, è molta. Si affiderà ad un Cristiano Ronaldo smanioso di trovare la sua prima rete in carriera contro la Francia. Il fuoriclasse portoghese è a soli due gol da Ali Daei nella classifica marcatori di tutti i tempi della nazionale, e non vede l'ora di porre fine al primato dell'iraniano.

I Bleus hanno passato il girone, ma è improbabile che tolgano il piede dall'acceleratore per questa sfida. Jules Koundé, Lucas Hernández e Corentin Tolisso potrebbero partire dal primo minuto per provare a dare più brillantezza alla squadra dopo il pareggio per 1-1 contro l'Ungheria.

Una statistica su tutte: la Francia è imbattuta da 12 degli ultimi 13 incontri con il Portogallo. L'unica macchia su questa lunga striscia vincente è la sconfitta nella finale di EURO 2016.

Scarica l'app di EURO