UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Le squadre di UEFA EURO 2020: Italia

Il nostro approfondimento sulle 24 contendenti di UEFA EURO 2020 continua oggi con i campioni del 1968 dell'Italia.

Curriculum a EURO

Fasi finali precedenti: 9
Miglior piazzamento EURO: campione (1968)

Nonostante le due finali raggiunte in questo secolo, i quattro volte campioni del mondo dell'Italia non sono riusciti a vincere il loro secondo EURO dopo il trionfo in patria nell'Europeo del 1968. Nel 2000 gli Azzurri hanno perso la finale con la Francia con un Golden Goal nei supplementari, mentre nel 2012 sono stati travolti per 4-0 dalla Spagna.

Giocatori chiave

Tutti i gol che hanno qualificato l'Italia a EURO 2020
Tutti i gol che hanno qualificato l'Italia a EURO 2020

Gianluigi Donnarumma (22 presenze)
Riempire l'enorme vuoto lasciato da Gianluigi Buffon non sarà mai facile per nessuno, ma il giovane portiere del Milan ha già dimostrato che l'Italia è di nuovo in mani sicure. Veterano a soli 21 anni, Donnarumma ha mantenuto la porta inviolata in metà delle presenze con la nazionale e non ha mai subito più di un gol. Gigante tra i pali, il portiere dell'AC Milan è anche notevolmente migliorato con i piedi ed è il dominatore incontrastato dell'area di rigore.

Nicolò Barella (18 presenze, 4 gol)
Roberto Mancini preferisce un calcio basato sul possesso, e così la sua decisione di utilizzare un trio a centrocampo di giocatori relativamente minuti ma tecnicamente dotati finora ha sempre dato i suoi frutti. Jorginho e Marco Verratti sono i principali ingranaggi del circuito azzurro, ma anche Barella è diventato quasi imprescindibile nell'11 titolare di Mancini. Centrocampista moderno e completo, il calciatore dell'Inter è un giocatore instancabile, dai piedi educati e dagli inserimenti puntuali e precisi nell'area di rigore avversaria.

Gol memorabili a EURO

Lo straordinario gol di Balotelli nella vittoria dell'Italia nella semifinale del 2012
Lo straordinario gol di Balotelli nella vittoria dell'Italia nella semifinale del 2012

• Dopo un primo 1-1, Italia e Jugoslavia vanno al replay della finale dei Campionati Europei UEFA del 1968. Nella finale di due giorni dopo, gli Azzurri prima passano in vantaggio con Luigi Riva e poi chiudono la gara con uno splendido gol al volo di Pietro Anastasi. L'Italia è campione d'Europa.

• Raramente i calci di rigore vengono considerati indimenticabili ma il cucchiaio 'alla Panenka' di Francesco Totti contro l'Olanda, nazione co-organizzatrice, nella semifinale del 2000 avrà sempre un posto speciale nel cuore dei tifosi italiani – anche perché gli Azzurri avevano perso ai rigori nei tre precedenti Mondiali.

• Il secondo gol di Mario Balotelli nella semifinale del 2012 contro la Germania viene ricordato sia per la potenza esplosiva con cui il pallone si deposita all'incrocio dei pali, sia per la sua esultanza statuaria.

Momenti memorabili

Totti e Toldo, eroi dell'Italia nei rigori di EURO 2000
Totti e Toldo, eroi dell'Italia nei rigori di EURO 2000

• La vittoria del trofeo nel 1968 non è ancora stata eguagliata. L'Italia viene baciata dalla fortuna in semifinale quando passa il turno ai danni dell'Unione Sovietica col lancio della monetina e in finale evita la sconfitta nei minuti conclusivi grazie alla punizione di Angelo Domenghini. Nel replay dell'atto conclusivo, gli Azzurri invece si impongono grazie alle reti di Riva e Anastasi.

• Titolare solo per l'assenza di Buffon che si era fratturato un dito prima della fase finale, Francesco Toldo è l'eroe dell'epica semifinale del 2000 contro l'Olanda. In dieci dal 34' per l'espulsione di Zambrotta, l'Italia subisce le sortite offensive dell'Olanda ma resta in partita per 120 minuti grazie a un insuperabile Toldo. Gli olandesi sbagliano due calci di rigore nei tempi regolamentari e poi altri tre ai calci di rigore dopo i supplementari. L'Italia va in finale.

UEFA.tv: la sequenza completa dei rigori di EURO 2000


Statistiche

Maggior numero di presenze nella fase finale
17: Gianluigi Buffon
13: Antonio Cassano, Alessandro Del Piero, Paolo Maldini
12: Giorgio Chiellini, Daniele De Rossi

Maggior numero di gol nella fase finale
3: Mario Balotelli, Antonio Cassano
2: Pierluigi Casiraghi, Filippo Inzaghi, Graziano Pellè, Andrea Pirlo, Francesco Totti

Una statistica su tutte: nelle fasi finali EURO, l'Italia ha pareggiato più partite di qualunque altra nazione (16).

Lo sapevi?

• L'Italia (1968) è una delle tre squadre ad aver vinto il trofeo in casa, insieme alla Spagna (1964) e alla Francia (1984).

• Anastasi, 20 anni e 64 giorni, è il più giovane marcatore di sempre in una finale.

• Buffon ha giocato più partite EURO di tutti da capitano (13).

UEFA.tv: i grandi gol EURO dell'Italia