UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

EURO 1988: trionfo Olanda con Van Basten, l'Unione Sovietica si inchina

Unione Sovietica - Olanda 0-2
Dopo aver fornito a Ruud Gullit l'assist per il primo gol, l'attaccante regala agli Orange un trionfo atteso per lunghi anni con un colpo da fuoriclasse.

Highlights finale EURO 1988 : Olanda - URSS 2-0

Il Campionato Europeo UEFA del 1988 si conclude come era iniziato, ovvero con uno scontro tra l'Unione Sovietica e l'Olanda. Una grande prestazione di Marco van Basten, però, impedisce un nuovo trionfo dell'URSS dopo quello nella fase a gironi.

Van Basten, che era partito dalla panchina nella prima gara persa 1-0, è il protagonista assoluto della finale di Monaco. Prima, un suo colpo di testa ispira il gol del vantaggio di Ruud Gullit, poi la sua prodezza da posizione impossibile fissa il risultato sul 2-0 ed entra di diritto nella classifica dei gol più belli di tutti i tempi. L'Olanda può così festeggiare il primo trionfo internazionale dopo una lunga attesa.

EURO 1988: guida completa


L'Unione Sovietica schiera otto giocatori dell'FC Dynamo Kyiv ma non riesce mai a entrare in partita. Dopo un tiro di Gennadiy Litovchenko in avvio di gara intercettato da Hans van Breukelen, gli olandesi si portano in vantaggio già al 2'.

Ruud Gullit e Marco van Basten esultano dopo il primo gol
Ruud Gullit e Marco van Basten esultano dopo il primo gol

Dopo aver battuto un calcio d'angolo, Erwin Koeman raccoglie il pallone allontanato di testa dalla difesa e crossa sul secondo palo. Mentre i difensori avanzano per far scattare la trappola del fuorigioco, Van Basten appoggia di testa al centro per servire lo smarcato Gullit, che con un altro colpo di testa supera Rinat Dasayev di potenza. Segue una gara molto combattuta e senza troppe opportunità, almeno fino al 54'.

Un brutto tocco di Olexandr Zavarov consente ad Adri van Tiggelen di intercettare la palla e servire Arnold Mühren largo sulla sinistra. Il suo cross istantaneo taglia tutto il campo e si dirige verso Van Basten, che si trova in posizione molto defilata e sembra non avere altre possibilità oltre al cross.

Hans van Breukelen ferma Oleg Protasov in uscita
Hans van Breukelen ferma Oleg Protasov in uscita

Ma invece di crossare, l'attaccante fa partire un tiro al carico d'effetto che scavalca il portiere e si insacca sul secondo palo. Anche il pubblico tedesco, deluso per la sconfitta in semifinale contro l'Olanda, non può che alzarsi in piedi ad applaudire.

I sovietici, però, non si arrendono e si procurano un'opportunità per accorciare quando Van Breukelen atterra inutilmente Sergey Gotsmanov in area. Ma Igor Belanov indugia troppo nella rincorsa e non spaventa il portiere, che blocca il suo rasoterra dal dischetto.

Un mese prima, una parata Van Breukelen ai rigori aveva permesso al PSV Eindhoven di vincere la Coppa dei Campioni. Stavolta, il gesto atletico del portiere passa in secondo piano dietro un gol di Van Basten che resterà negli annali.

Reazioni

Guarda i cinque gol di Van Basten a EURO 1988

Marco van Basten, attaccante Olanda: "Era il secondo tempo ed ero un po' stanco. Arnold Mühren ha messo al centro un pallone e ho pensato: 'OK, posso stopparla e provare a fare qualcosa in mezzo alla difesa, oppure posso provare la soluzione più semplice, rischiare il tiro al volo'. Serve molta fortuna, ma tutto è andato bene perché ho avuto il tempismo giusto".

"Posso raccontarvi un sacco di aneddoti, ma è stata una sensazione fantastica. In quel momento ci siamo detti: 'Siamo sul 2-0, possiamo vincere'. La gioia per il gol è stata talmente tanta che non ho capito subito quello che avevo fatto. Basta riguardare la mia reazione per capirlo, era come se mi chiedessi 'Che succede?'".

EURO 1988: Squadra del torneo


Formazioni

L'Olanda
L'Olanda

URSS: Dasaev (c); Rats, Khidiyatullin, Aleynikov, Demyanenko; Gotsmanov (Baltacha 68'), Mykhaylychenko, Zavarov, Lytovchenko; Belanov, Protasov (Pasulko 71')
A disposizione: Sukristovas, Sulakvelidze, Chanov
Ct: Valeriy Lobanovskiy

Olanda: Van Breukelen; Van Tiggelen, Ronald Koeman, Rijkaard, Van Aerle; Erwin Koeman, Mühren, Wouters, Vanenburg; Van Basten, Gullit (c)
A disposizione: Bosman, Van’t Schip, Kieft, Hiele, Suvrijn
Ct: Rinus Michels

Arbitro: Michel Vautrot (Francia)