Bilbao inizia il conto alla rovescia per EURO 2020

Tra le 12 città ospitanti di UEFA EURO 2020, la città di Bilbao, definita una roccaforte del calcio, nella cerimonia di presentazione del logo ufficiale ha promesso ai tifosi e ai visitatori un'esperienza indimenticabile.

©Getty Images

"Una città che respira calcio" è stata definita Bilbao nella cerimona di giovedì per la presentazione del logo in quanto città ospitante per UEFA EURO 2020.

Il presidente UEFA, Aleksander Čeferin, ha partecipato alla cerimonia nella città della regione Basca della Spagna che sarà una delle 12 città ad ospitare l'EURO che andrà in scena tra quattro anni.

L'evento si è tenuto nel Municipio di Bilbao, che si trova a due passi dal maestoso Estadio de San Mamés che ospiterà tre partite della fase a gironi e una degli ottavi di finale nel 2020.

Insieme al presidente Čeferin, alla cerimonia hanno partecipato il presidente della Federcalcio spagnola (RFEF), Ángel María Villar Llona, che tra l'altro è nativo di Bilbao, il Segretario Generale UEFA, Theodore Theodoridis, il Commissario tecnico della Spagna, Julen Lopetegui, e dei rappresentanti della città di Bilbao.

Dieci delle 12 città ospitanti hanno già rivelato il proprio logo, e in tutti quanti compare un simbolico ponte di ogni città. Questa scelta vuole evidenziare l'obiettivo di EURO 2020 di unire attraverso un ponte ideale le nazioni e tutti i tifosi.

Nel logo di Bilbao compare infatti il suo maestoso ponte e la chiesa di San Antón, autentici emblemi e simboli della città.

"EURO 2020 sarà una grande festa del calcio", ha detto il presidente Čeferin. "Bilbao è una grande città e ci aspettiamo una fantastica atmosfera qui".

"San Mamés è uno degli stadi migliori in circolazione e ha un'atmosfera che definirei leggendaria. Le partite qui saranno un enorme successo".

Nel frattempo Ángel María Villar Llona ha elogiato la sua città natale. "Bilbao è una grande città con eccellenti infrastrutture e un nuovo stadio fantastico", ha detto.

"Tutte le squadre che giocheranno qui verranno accolte molto bene. Questa città ha una squadra storica che è l'Athletic Club e qui si respira calcio. La gente di Bilbao vive per il club e per la nazionale".

Il sindaco di Bilbao, Juan María Aburto, ha parlato dell'immenso orgoglio della città per la possibilità di ospitare alcune delle partite dell'Europeo del 2020.

"Voglio che Bilbao dimostri alla UEFA, alla RFEF e alle squadre che verranno qui, che sarà un successo enorme. Vogliamo che chiunque visiti la città possa portarsi a casa un bellissimo ricordo della città e ne diventi ambasciatore nel mondo. Bilbao è una città unita da ponti che crede fermamente nell'Europa".

L'ex portiere dell'Athletic nonché leggenda locale e vincitore dell'Europeo con la Spagna nel 1964, José Ángel Iribar, ha partecipato all'evento in cui si sono esibiti dei ballerini della tradizionale danza basca.

"Ho ricordi meravigliosi del Campionato Europeo. Avevo appena cominciato a giocare per la Spagna, e vincere ha significato che tutti sapessero chi fossi, conoscessero il mio Athletic e la mia città Bilbao".

In alto