Orgoglio inglese per il ritorno a casa del calcio

Il Ct dell'Inghilterra Roy Hodgson e il presidente della FA Greg Dyke sono emozionati in seguito alla scelta dello "splendido" Wembley Stadium come sede delle semifinali e della finale del 2020.

UEFA EURO 2020 non sarà solo "EURO for Europe", ma anche un'occasione per il calcio di tornare a casa dal momento che a Ginevra l'Inghilterra è stata designata per ospitare le semifinali e la finale dei Campionati Europei UEFA tra sei anni.

La Federcalcio inglese (FA) ospiterà l'atto conclusivo del torneo a 24 squadre che si svolgerà in 12 città europee e il Ct della nazionale Roy Hodgson ha promesso "passione" e "atmosfera da sogno" a Wembley, sede designata delle semifinali e della finale.

La decisione del Comitato Esecutivo UEFA consentirà all'Inghilterra di ospitare per un grande torneo dedicato alle squadre nazionali per la terza volta dopo la Coppa del Mondo FIFA 1966 e EURO '96. Il presidente della FA Greg Dyke sta già pregustando il momento in cui il paese tornerà al centro del panorama calcistico internazionale. "Non accadeva da molti anni, più di 20, e Wembley è un grande stadio - ha dichiarato -. Il torneo migliora e cresce di volta in volta. Siamo felici di ospitare le semifinali e la finale e ci auguriamo di esserci anche sul campo".

Anche Hodgson è ansioso di sfruttare l'occasione in prospettiva e ha dichiarato a UEFA.com: "Le uniche cose che posso promettere sono il calore e la passione dei tifosi. L'Inghilterra è un paese di calcio, lo sapevo già prima di diventare Ct e negli ultimi due anni ne ho avuto ulteriore conferma".

Wembley, totalmente rinnovato e poi riaperto nel 2007, sarà il palcoscenico perfetto per le sfide di EURO secondo Hodgson: "E' uno stadio splendido, vorresti essere lì tutti i giorni a prescindere da chi scenderà in campo. Non dipenderà dai risultati dell'Inghilterra, la gente accorrerà in massa per le partite".

Per il presidente della FA Greg Dyke, l'esperienza accumulata da Wembley grazie alle finali di UEFA Champions League del 2011 e del 2013 ha contribuito ad aumentare le credenziali dell'impianto per ospitare l'atto conclusivo del torneo: "Abbiamo costruto uno stadio molto grande e molto bello, ma anche molto costoso. Vogliamo che sia teatro di gare importanti, siamo felici quando ospitiamo questo genere di partite ed è per questo che abbiamo preso molto sul serio la candidatura. Ed è stato bello sapere che, in termini tecnici, ci siamo piazzati in cima alla lista".

Londra rappresenta una sede d'eccellenza per lo sport, come testimoniato dall'esito dei Giochi Olimpici 2012 organizzati nella capitale inglese: "E' molto emozionante e come si è visto in occasione delle Olimpiadi, quando Londra ospita degli eventi la gente accorre in massa. Sarà un enorme successo. Siamo davvero orgogliosi e ringraziamo la UEFA per averci dato questa opportunità".

In alto