Rapporto di valutazione candidature per UEFA EURO 2020

Dopo un attento esame dei fascicoli consegnati dalle federazioni, la UEFA ha pubblicato il rapporto di valutazione delle candidature per UEFA EURO 2020.

Candidature UEFA EURO 2020
Candidature UEFA EURO 2020 ©UEFA.com

Dopo un attento esame dei fascicoli consegnati dalle federazioni, la UEFA ha pubblicato il rapporto di valutazione delle candidature per UEFA EURO 2020.

La fase di candidatura si concluderà il 19 settembre, quando il Comitato Esecutivo UEFA nominerà le 13 città che ospiteranno il torneo. In totale, le federazioni che il 25 aprile 2014 hanno presentato la candidatura sono 19: Azerbaigian, Bielorussa, Belgio, Bulgaria, Danimarca, Inghilterra, ERJ Macedonia, Germania, Ungheria, Israele, Italia, Olanda, Repubblica d'Irlanda, Romania, Russia, Scozia, Spagna, Svezia, e Galles.

I dossier sono stati compilati seguendo i requisiti specificati il 26 aprile 2013. Oltre ai fascicoli, i candidati hanno dovuto presentare diversi documenti relativi all'organizzazione, agli stadi e alle città ospitanti.

Per garantire una valutazione più equa e obiettiva possibile, è stata definita una serie di parametri per ogni settore. Inoltre, il 23 maggio 2014 i candidati hanno ricevuto un elenco di punti aperti per fornire eventuali chiarimenti.

Il rapporto di valutazione è frutto di una valutazione di tre mesi da parte dell'amministrazione UEFA ed è stato consegnato al Comitato Esecutivo prima della selezione ufficiale del 19 settembre.

Nel 2020, il 60º anniversario del Campionato Europeo UEFA sarà la più grande festa del calcio europeo mai organizzata e riunirà 24 nazioni in 13 città del Vecchio Continente.

In alto