UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Golden gloves: quali portieri hanno avuto il miglior rendimento a EURO 2020?

Non c'è un premio ufficiale Golden Glove a UEFA EURO 2020, ma nel caso ci fosse stato, chi sarebbe stato in lizza?

L'italiano Gianluigi Donnarumma e lo spagnolo Unai Simón dopo i rigori
L'italiano Gianluigi Donnarumma e lo spagnolo Unai Simón dopo i rigori POOL/AFP via Getty Images

Mentre il miglior portiere della fase finale della Coppa del Mondo FIFA riceve il premio Golden Glove, a UEFA EURO non esiste un riconoscimento ufficiale per la categoria.

Le statistiche ufficiali del torneo non offrono un quadro completo sul rendimento dei 25 portieri schierati nel corso della fase finale, ma permettono comunque di avere le informazioni su come hanno affrontato e gestito la pressione delle partite.

Verso Italia - Inghilterra in diretta

Highlights: Le migliori parate a UEFA EURO 2016
Highlights: Le migliori parate a UEFA EURO 2016

Maggior numero di partite senza subire gol

5: Jordan Pickford (Inghilterra)
3: Thibaut Courtois (Belgio)
3: Gianluigi Donnarumma (Italia)

L'Inghilterra è stata la prima squadra a mantenere la porta inviolata nelle prime cinque partite di EURO. Il gol subito da Jordan Pickford nella semifinale contro la Danimarca da parte di Mikkel Damsgaard è stata anche la prima rete di EURO 2020 siglata con una punizione diretta. Indipendentemente dall'esito della finale di domenica, il portiere dell'Everton risulterà quello con il maggior numero di partite senza subire gol in questo torneo.

Maggior numero di parate

21: Yann Sommer (Svizzera)
18: Uğurcan Çakır (Turchia)
18: Kasper Schmeichel (Danimarca)
18: Danny Ward (Galles)

Il numero di parate effettuate da un portiere riflette, ovviamente, la solidità del reparto difensivo. Lo svizzero Yann Sommer è stato apparentemente il più impegnato di tutti a EURO 2020. Le sue 21 parate sono state, però, spalmate in cinque partite, mentre le 18 di Uğurcan Çakır sono state condensate solamente in tre gare. Pickford ha realizzato nove parate a EURO 2020, due in più del suo rivale in finale Gianluigi Donnarumma.

Guarda le migliori parate a partire da EURO 2012
Guarda le migliori parate a partire da EURO 2012

Minor numero di gol subiti

1: Jordan Pickford (Inghilterra)
3: Gianluigi Donnarumma (Italia)
3: Thibaut Courtois (Belgio)
3: Lukas Hradecky (Finlandia)
3: Anton Shunin (Russia)

Le statistiche spesso non rappresentano fedelmente le qualità di un portiere, ma in questo caso le 11 parate di Pickford e un gol subito al passivo possono essere considerate un'eccezione alla regola. I due portieri che hanno subito più gol in questo torneo, ovvero l'ucraino Georgiy Bushchan (10) e lo svizzero Sommer (9), sono comunque stati considerati come coloro che hanno messo a segno ottime prestazioni a EURO 2020.

Maggiori uscite con i pugni

9: Stole Dimitrievski (North Macedonia)
6: Jordan Pickford (England)
5: Gianluigi Donnarumma (Italy)
5: Yann Sommer (Switzerland)

Guarda i festeggiamenti dopo la vittoria della Svizzera ai rigori
Guarda i festeggiamenti dopo la vittoria della Svizzera ai rigori

Liberare l'area è un'abilità fondamentale per un portiere nel momento in cui non si può effettuare una presa. E l'uscita con i pugni è una soluzione molto efficace in molti casi. Naturalmente, questo tipo di gestualità si vede molto di più quando i portieri subiscono la pressione offensiva avversaria e non è un caso che sia stato Stole Dimitrievski ad avere questo primato. Il portiere della Macedonia del Nord, infatti, ha dovuto ripulire la propria area di rigore per ben 9 volte in questo torneo.

Rigori parati

Sei portieri hanno parato calci di rigore nel corso dei novanta minuti a EURO 2020. Si tratta di Bushchan dell'Ucraina, Dimitrievski della Macedonia del Nord, Martin Dúbravka della Repubblica Ceca, Lukáš Hrádecký della Finlandia, Hugo Lloris della Francia e Kasper Schmeichel della Danimarca. Altri sette rigori sono stati falliti durante la lotteria finale. Tre a testa sono stati neutralizzati dallo svizzero Sommer e dallo spagnolo Unai Simón, mentre un penalty è stato parato da Donnarumma.