UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Quali sono state le migliori partite a UEFA EURO 2020?

UEFA.com ripercorre le migliori sfide di questo entusiasmante torneo.

La Spagna festeggia il quinto gol contro la Croazia
La Spagna festeggia il quinto gol contro la Croazia Getty Images

Dai momenti thriller della fase a gironi al festival del goal della fase a eliminazione diretta, UEFA EURO 2020 ha vissuto momenti esaltanti dall'inizio alla fine.

Prima dell'ultimo atto di Wembley, abbiamo scelto quelle che, a nostro parere, sono state le migliori partite fin qui disputate. Siete d'accordo con noi?

13/06: Olanda - Ucraina 3-2 (Prima giornata)

Guarda i migliori momenti dell'Olanda contro l'Ucraina
Guarda i migliori momenti dell'Olanda contro l'Ucraina

Dopo aver segnato più di due gol di media nelle ultime sette partite, l'esordio dell'Olanda a EURO 2020 era molto atteso. E gli Oranje non hanno deluso nella prima partita del Gruppo C, nonostante il portiere ucraino Georgiy Bushchan sia riuscito a blindare la porta nel corso del primo tempo. Gli uomini di Frank de Boer, nella ripresa, hanno firmato il doppio vantaggio grazie alle reti di Georginio Wijnaldum e Woug Weghorst, ma l'Ucraina ha accorciato con un gran tiro di Andriy Yarmolenko prima e un colpo di testa di Roman Yaremchuk pochi minuti più tardi.

Il primo gol in nazionale di Denzel Dumfries, a cinque minuti dalla fine, ha fatto esplodere l'Amsterdam Arena. Le 5 reti messe a segno nella ripresa, dopo lo 0-0 della prima frazione, rappresentano un record a EURO 2020.

19/06: Portogallo -Germania 2-4 (Seconda giornata)

Il Gruppo F è stato di gran lunga il girone più affascinante di EURO 2020. L'esordio della Germania contro i campioni del Mondo francesi aveva fatto suonare l'allarme, ingigantito dopo la rete di Cristiano Ronaldo alla seconda giornata in avvio di gara. Ma la reazioni tedesca è stata veemente.

Due autogol hanno ribaltato la situazione già prima dell'intervallo; poi Kai Havertz e Robin Gosens hanno portato l'incontro sul 4-1 nella ripresa. E' stata la prima volta che la Germania ha segnato quattro gol in una partita del girone. Sembrava l'inizio di un torneo promettente per gli uomini di Joachim Löw, invece..

23/06: Germania - Ungheria 2-2 (Terza giornata)

Nonostante il pareggio per 1-1 con la Francia, l'Ungheria non avrebbe dovuto presentare un ostacolo significativo per la ritrovata Germania. Tuttavia, la partita è stata molto più spigolosa del previsto. In avvio di gara, infatti, il colpo di testa di Ádám Szalai ha portato in vantaggio gli ungheresi e per tutto il primo tempo la reazione dei tedeschi non c'è stata. Il pareggio al 66' di Kai Havertz è durato lo spazio di pochissimi minuti; tempo necessario a András Schäfer per riportare in vantaggio gli ospiti.

A quel punto gli uomini di Löw hanno assediato il muro ungherese, con il definitivo 2-2 ottenuto a sei minuti dalla fine grazie a Leon Goretzka, che si è avventato sulla corta respinta del portiere su tiro di Timo Werner e ha portato la Germania agli ottavi dopo una partita di grande sofferenza.

28/06: Croazia - Spagna 3-5 (ottavi di finale)

La Roja aveva finalmente dato il via al festival del gol già contro la Slovacchia durante l'ultima gara della fase a gironi, ma in pochi avrebbero previsto che avrebbe replicato agli ottavi. Ad un certo punto della sfida contro la Croazia, la vittoria sembrava ad un passo già nei novante minuti. Pablo Sarabia, César Azpilicueta e Ferran Torres avevano ribaltato l'autogol di Pedri, ma negli ultimi minuti i croati sono arrivati al rocambolesco pareggio grazie ai gol dei subentrati Mislav Oršić e Mario Pašalić.

Nei supplementari le reti di Álvaro Morata e Mikel Oyarzabal hanno dato ragione alla Spagna. Gli otto gol della partita rappresentano il secondo maggior numero di segnature nella storia della competizione.

28/06: Francia - Svizzera 3-3 (ottavi di finale)

Guarda il grande gol di Pogba contro la Svizzera
Guarda il grande gol di Pogba contro la Svizzera

Il secondo capitolo dell'ottavo di finale thriller va in scena lunedì 28 giugno. Il copione è identico di quello della sfida della Spagna, con i francesi in svantaggio nel primo tempo. La doppietta di Benzema e lo splendido destro a giro di Pogba avevano portato la partita sul 3-1 e tutto faceva pensare a un comodo passaggio del turno per i Blues.

La Svizzera, che avrebbe potuto condurre 2-0 se non fosse stato per il rigore parato da Hugo Lloris su Ricardo Rodríguez, ha però deciso di non arrendersi. Prima il colpo di testa di Haris Seferović e poi un diagonale di Mario Gavranović hanno incredibilmente portato la sfida ai supplementari.

30 minuti senza gol e gara che si è decisa ai rigori dove, dopo nove tiri dal dischetto segnati, ci ha pensato il portiere elvetico Yann Sommer a portare la Svizzera ai quarti di finale. La sua parata, infatti, al quinto rigore su Kylian Mbappé ha regalato agli svizzeri il primo successo a eliminazione diretta in un torneo importante dalla Coppa del Mondo FIFA del 1938.

02/07: Belgio -Italia 1-2 (quarti di finale)

Guarda gli highlights di Insigne contro il Belgio
Guarda gli highlights di Insigne contro il Belgio

Le due compagini più in forma di questo torneo si sono sfidate ai quarti di finale. Nei primi minuti di gara il Belgio ha giocato meglio, ma gli Azzurri si sono dimostrati cinici già alla prima occasione. Slalom di Nicolò Barella tra i difensori belgi e destro incrociato alle spalle di Thibaut Courtois. Italia in controllo del match e raddoppio pochi minuti dopo grazie al famigerato destro a giro di Lorenzo Insigne.

Un rigore di Romelu Lukaku al tramonto del primo tempo ha dato speranza ai belgi che, però, nella ripresa non sono riusciti a trovare il pareggio. Il successo degli uomini di Roberto Mancini ha rappresentato il record di 15 vittorie consecutive tra partite della fase finale di EURO e qualificazioni.

06/07: Italia - Spagna (semifinale)

Grande equilibrio in una semifinale dove entrambe le squadre avrebbero meritato il passaggio del turno. Il primo tempo è stato avvincente, nonostante le poche occasioni da gol da entrambe le parti.

Le rete di Federico Chiesa ha portato avanti gli Azzurri al 60', ma la Spagna ha trovato il pareggio a dieci minuti dalla fine grazie ad Álvaro Morata, ben servito da Dani Olmo. I supplementari non sono bastati per decretare la prossima finalista. Nella lotteria dei rigori proprio Morata si è fatto ipnotizzare da Donnarumma, prima che Jorginho realizzasse il penalty decisivo facendo volare l'Italia in finale.

Scarica l'app di EURO 2020