UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

La Svizzera vuole scrivere ancora la Storia contro la Spagna

La Svizzera ha battuto la Spagna solo una volta in 22 incontri, ma contro la Francia ha dimostrato di essere capace di ribaltare il pronostico.

Will there be scenes like this again on Friday for Switzerland?
Will there be scenes like this again on Friday for Switzerland? Getty Images

La Svizzera ha scritto la storia una volta contro la Francia; ora vuole scrivere un nuovo capitolo quando affronta la Spagna a San Pietroburgo venerdì.

Battere i campioni del mondo della Francia in una partita degli ottavi di UEFA EURO 2020 davvero drammatica è stato epico per i Nati. E vogliono continuare a sognare in grande.

Quando Svizzera e Spagna si affrontarono lo scorso anno
Quando Svizzera e Spagna si affrontarono lo scorso anno

Tuttavia, i precedenti della Svizzera contro la Spagna gettano un'ombra sulle sue possibilità contro i tre volte campioni d'Europa. Gli svizzeri hanno ottenuto solo una vittoria in 22 partite contro La Roja, un notevole 1-0 alla Coppa del Mondo FIFA 2010, che non ha però impedito alla Spagna di vincere il torneo. Oltre a questo, cinque pareggi e 16 sconfitte.

Le due sfide più recenti, lo scorso autunno nella UEFA Nations League, hanno portato a una sconfitta per 1-0 in Spagna e a un pari per 1-1 in casa. "Li conosciamo; abbiamo giocato contro di loro qualche mese fa", ha detto Granit Xhaka. "Ma abbiamo bisogno dello stesso carattere, dello stesso spirito combattivo come [abbiamo mostrato] contro la Francia".

In effetti, quella partita ha già cambiato molto. La Svizzera non aveva mai battuto la Francia in una partita ufficiale e non si aveva mai vinto in una gara di fase a eliminazione diretta di EURO. In effetti, non vincevano una partita a eliminazione diretta in nessun torneo importante da 83 anni. La loro notte indimenticabile di Bucarest significa che c'è un prima e un dopo. La storia funziona così, dopotutto.

La Svizzera ha eseguito il piano di Vladimir Petković contro la Francia e possiamo aspettarci che facciano lo stesso contro la Spagna. Una squadra molto organizzata ha fatto bene nel controllare gli attaccanti della Francia, con due solidi centrocampisti in Xhaka e Remo Freuler che hanno aiutato la difesa a tre. Sicuramente adotteranno un approccio simile a San Pietroburgo, puntando a dare il minor spazio possibile al centrocampo della Spagna.

In avanti, la Svizzera ha dimostrato di poter rappresentare una minaccia. Haris Seferović ha dominato in aria contro i Bleus, il che significa che qualsiasi calcio da fermo è una minaccia, mentre Kevin Mbabu e Mario Gavranović hanno offerto qualcosa di diverso dalla panchina, il primo con la sua velocità sulla destra, il secondo con la sua freddezza sottoporta.

Con i tornanti che si muovono e servono gli attaccanti, potrebbero creare problemi alla Spagna. E non dimenticate Xherdan Shaqiri: vorrà lasciare il segno dopo una notte relativamente tranquilla contro la Francia.

La Svizzera festeggia
La Svizzera festeggia

La Svizzera ha avuto molta pressione per superare la fase a gironi ma, con quella missione compiuta, non avevano nulla da perdere contro la Francia. Ciò li ha messi nella migliore condizione mentale possibile e si troveranno in una situazione simile quando affronteranno La Roja, ideale per questo gruppo di giocatori.

Senza pressioni, la Nati ha dimostrato esattamente quanto volessero vincere contro la Francia, mostrando passione e carattere fino alla fine. Sia Xhaka che Petković hanno poi lanciato un messaggio chiaro: "Abbiamo bisogno di una partita simile contro la Spagna".

Se la Svizzera riesce a farlo, allora i loro precedenti contro la Spagna sono lì per essere sfidati... e un altro capitolo di storia attende di essere scritto.

Scarica la app di EURO