I migliori debutti a EURO

Quali squadre sono arrivate più lontano alla prima partecipazione alla fase finale? Ce lo racconta UEFA.com.

Il Galles è arrivato in semifinale a EURO 2016
Il Galles è arrivato in semifinale a EURO 2016 AFP

Finora, le nazioni che hanno vinto il Campionato Europeo UEFA alla prima partecipazione sono state quattro, mentre l'ultimo grande exploit di una neoqualificata è stato quello del Galles a EURO 2016.

In attesa di vedere quanto arriverà lontano la Finlandia nell'estate del 2021, riviviamo la favola delle squadre che hanno vinto il Campionato Europeo alla prima presenza.

Le vittorie più ampie di ogni nazione a EURO

Nazioni vincitrici alla prima partecipazione

1960: Unione Sovietica
1964: Spagna
1968: Italia
1972: Germania Ovest

Guarda tutti i gol di Gerd Müller a EURO 1972
Guarda tutti i gol di Gerd Müller a EURO 1972

Le prime quattro edizioni del torneo sono state vinte da squadre che non vi avevano mai partecipato, anche se la loro impresa appare più modesta rispetto a oggi perché le contendenti alla fase finale erano appena quattro. Alla prima "Coppa delle Nazioni Europee", che come l'edizione successiva del 1964 era a eliminazione diretta, hanno preso parte solo 17 paesi; inoltre, i futuri campioni dell'URSS sono entrati in gara direttamente ai quarti perché la Spagna si era ritirata e hanno dovuto vincere solo due partite (agli ottavi) per raggiungere la fase finale in Francia.

Dopo il successo dell'Unione Sovietica, Spagna e Italia hanno vinto il loro primo EURO da nazioni ospitanti, quindi la Germania Ovest (trascinata dal bomber Gerd Müller) si è aggiudicata l'edizione 1972 dopo aver battuto i padroni di casa del Belgio in semifinale.

Finaliste alla prima partecipazione

1960: Jugoslavia

Highlights semifinale 1960: Francia - Jugoslavia 4-5
Highlights semifinale 1960: Francia - Jugoslavia 4-5

Dopo aver eliminato Bulgaria e Portogallo in due gare e aver raggiunto la fase finale per la prima volta, la Jugoslavia ha eliminato clamorosamente i padroni di casa della Francia in semifinale. Il 5-4 al Parco dei Principi di Parigi del 6 luglio 1960 rimane il punteggio più ampio nella storia del torneo, ed è ancora più notevole se si pensa che la Jugoslavia era in svantaggio per 4-2 dopo 62 minuti.

La squadra, però, è stata meno fortunata in finale; nonostante il gol del vantaggio di Milan Galić, l'URSS ha rimontato e ha vinto ai supplementari con una rete di Viktor Ponedelnik al 113'.

Semifinaliste alla prima partecipazione

Guarda l'inno nazionale del Galles a EURO
Guarda l'inno nazionale del Galles a EURO

Cecoslovacchia (1960) – terzo posto
France (1960) – quarto place
Ungheria (1964) – terzo posto
Danimarca (1964) – quarto posto
Inghilterra (1968) – terzo posto
Belgio (1972) – terzo posto
Olanda (1976) – terzo posto
Portogallo (1984)
Svezia (1992)
Galles (2016)

Fino al 1976, la fase finale vedeva in gara solo quattro squadre: qualificarsi, dunque, significava avere un posto garantito in semifinale (con la finale per il terzo posto tra le due sconfitte).

Guarda la sfida epica tra Francia e Portogallo a EURO 1984
Guarda la sfida epica tra Francia e Portogallo a EURO 1984

L'impresa del Portogallo nel 1984 è stata forse la più clamorosa; per arrivare in semifinale, la squadra ha dovuto superare la fase a gironi, con due pareggi contro Germania Ovest e Spagna seguiti da un 1-0 sulla Romania. In semifinale, l'undici di Fernando Cabrita ha affrontato la Francia di Michel Platini, perdendo 3-2 ai supplementari in una delle partite più celebrate nella storia di EURO.

Nel 1992, la Svezia era qualificata di diritto ma ha subito confermato di esserne più che degna, concludendo il girone al primo posto davanti a Danimarca, Francia e Inghilterra. In semifinale, però, si è arresa alla Germania (2-3).

Il torneo del Galles nel 2016 non è stato da meno. Gareth Bale ha ispirato la squadra di Chris Coleman nella fase a gironi, poi ha eliminato Irlanda del Nord e soprattutto Belgio, arrendendosi ai futuri campioni del Portogallo in semifinale.

Il ranking di tutti i tempi a EURO

Contenuti attinenti