EURO 2008: guida completa

La Spagna illumina la finale ma vince di un solo gol; riviviamo la fase finale in Austria e Svizzera.

Xavi Hernàndez festeggia il gol del vantaggio nella semifinale di UEFA EURO 2008 contro la Russia
Xavi Hernàndez festeggia il gol del vantaggio nella semifinale di UEFA EURO 2008 contro la Russia AFP via Getty Images

Chi ha vinto EURO 2008?

La Spagna batte la Germania 1-0 nella finale di UEFA EURO 2008 giocata il 29 giugno 2008 a Vienna grazie alla rete di Fernando Torres al 33' ma è un risultato bugiardo per la Roja che avrebbe meritato di vincere con un passivo decisamente maggiore. Nella finale all'Ernst-Happel-Stadion di Vienna, la Spagna tira sette volte in porta mentre la formazione di Joachim Löw una sola. Schierato come unica punta, il match-winner Torres dice: "È una vittoria non solo per la Spagna ma anche per il calcio in generale, visto che ha vinto la squadra migliore e non sempre è così". Pochi potevano dirsi in disaccordo.

Chi sono stati i migliori marcatori a EURO 2008?

Gli highlights della finale di EURO 2008: Spagna-Germania 1-0
Gli highlights della finale di EURO 2008: Spagna-Germania 1-0

David Villa ha saltato per infortunio la finale contro la Germania ma ha avuto la magra consolazione di chiudere EURO 2008 come miglior marcatore con quattro gol. L'allora attaccante del Valencia comincia il torneo con una tripletta nel 4-1 sulla Russia (gara che definisce 'la migliore della vita'), e nella partita successiva realizza sul finale il gol della vittoria contro la Svezia. Stabilisce il record di marcature con la nazionale spagnola di 59 reti in 98 presenze.

Il capocannoniere delle qualificazioni è invece David Healy dell'Irlanda del Nord, che realizza 13 reti (un record) tra cui spicca la tripletta nel 3-2 contro i futuri campioni della Spagna e un'altra tripletta contro il Liechtenstein. Per questo primato ha ricevuto un premio speciale dalla UEFA, ed è ancora oggi il miglior marcatore di sempre della sua nazionale con 35 reti in 95 partite.

Dove è stato disputato EURO 2008?

David Villa: capocannoniere EURO 2008
David Villa: capocannoniere EURO 2008

Austria e Svizzera hanno co-organizzato i Campionati Europei UEFA del 2008 con quattro stadi a testa. Il St.Jakob-Park di Basilea ha ospitato la gara d'apertura, poi si è giocato anche a Berna (Stade de Suisse), Ginevra (Stade de Genève) e Zurigo (Letzigrund). L'Ernst-Happel-Stadion di Vienna è stato l'impianto principale dell'Austria (nonché lo stadio della finale) ma si è anche giocato a Innsbruck (Tivoli-Neu), Klagenfurt (Wörthersee Stadion) e Salisburgo (Stadion Wals-Siezenheim).

Chi allenava la Spagna a EURO 2008?

Luis Aragonés ha condotto la Spagna alla gloria a EURO 2008. Famoso per il suo legame di lungo corso con l'Atlético Madrid – da giocatore e allenatore – ha preso le redini della nazionale a luglio 2004 all'età di 65 anni e ha modellato la squadra sul 'tiki-taka' praticato dal Barcellona. Ha lasciato la panchina spagnola alla vigilia della vittoria di EURO 2008, dicendosi orgoglioso dell'ottimo lavoro svolto, e definendo la sua squadra "un modello da imitare". Aragonés è morto all'età di 75 anni nel 2014.

Chi era il capitano della Spagna a EURO 2008?

Iker Casillas ha capitanato la Spagna alla vittoria di EURO 2008
Iker Casillas ha capitanato la Spagna alla vittoria di EURO 2008Getty Images

Iker Casillas è diventato nel 2008 il primo portiere a vincere da capitano un EURO. L'allora numero 1 del Real Madrid aveva appena 27 anni nella fase finale ma vantava una grande esperienza ai massimi livelli. Aveva già vinto due UEFA Champions League ma prima della finale aveva detto: "Mi sento responsabile per i miei compagni di squadra e per 44 milioni di persone". Il portiere spagnolo avrebbe poi vinto la Coppa del Mondo 2010 e EURO 2012 e avrebbe continuato a giocare ad altissimi livelli anche dopo i 30 anni.

Qual era il format di EURO 2008?

Giocato dal 7 al 29 giugno, EURO 2008 ha avuto un formato simile alle tre precedenti edizioni del torneo. Alla fase a eliminazione diretta, infatti, si sono qualificate le prime due classificate dei quattro gironi da quattro (tre punti a vittoria, uno a pareggio). Come unica novità, le squadre dei Gruppi A e B sono rimaste separate da quelle dei Gruppi C e D sino alla finale.

Quante squadre hanno partecipato a EURO 2008?

Sedici squadre hanno preso parte alla fase finale mentre 50 nazioni UEFA sono partite dalle qualificazioni (escluse Austria e Svizzera in quanto co-organizzatrici).

Come funzionavano le qualificazioni a EURO 2008?

Con Austria e Svizzera qualificate di diritto alla fase finale come nazioni ospitanti, le rimanenti 50 nazioni UEFA sono partite dalle qualificazioni. Le nazionali sono state suddivise in sette gironi - sei da sette e uno da otto). Le sette vincitrici dei gironi e le seconde si sono qualificate direttamente alla fase finale.

Qual era la squadra ideale di EURO 2008?

 Xavi Hernández è stato nominato Giocatore del Torneo di EURO 2008
Xavi Hernández è stato nominato Giocatore del Torneo di EURO 2008 AFP via Getty Images

Lo spagnolo Xavi Hernández è stato nominato Calciatore del Torneo, col direttore tecnico UEFA, Andy Roxburgh, che ha detto: "È stato estremamente influente nel possesso, nei passaggi e nel tipo di gioco penetrante della Spagna". I 23 giocatori del torneo scelti dalla UEFA sono stati:

Luka Modrić è stato scelto nella squadra del torneo UEFA
Luka Modrić è stato scelto nella squadra del torneo UEFAAFP via Getty Images

PT: Gianluigi Buffon (Italia)
PT: Iker Casillas (Spagna)
PT: Edwin van der Sar (Olanda)
DF: Bosingwa (Portogallo)
DF: Philipp Lahm (Germania)
DF: Carlos Marchena (Spagna)
DF: Pepe (Portogallo)
DF: Carles Puyol (Spagna)
DF: Yuri Zhirkov (Russia)
CM: Hamit Altıntop (Turchia)
CM: Luka Modrić (Croazia)
CM: Marcos Senna (Spagna)
CM: Xavi Hernández (Spagna)
CM: Konstantin Zyryanov (Russia)
CM: Michael Ballack (Germania)
CM: Cesc Fàbregas (Spagna)
CM: Andrés Iniesta (Spagna)
CM: Lukas Podolski (Germania)
CM: Wesley Sneijder (Olanda)
AT: Andrei Arshavin (Russia)
AT: Roman Pavlyuchenko (Russia)
AT: Fernando Torres (Spagna)
AT: David Villa (Spagna)

Chi ha segnato il primo gol a EURO 2008?

Entrato dalla panchina, il ceco Václav Svĕrkoš ha silenziato il pubblico di casa del St.Jakob-Park segnando il primo gol di EURO 2008 nella vittoria sulla Svizzera del 7 giugno. Quella rete è stata la prima delle tre complessive in nazionale per l'allora 24enne che da giocatore del Banìk Ostrava era stato il capocannoniere del campionato ceco del 2007/08 con 15 gol. Tuttavia quella è stata l'ultima presenza per lui nella fase finale.

Le grandi parate di EURO 2008: Casillas, Buffon e altri
Le grandi parate di EURO 2008: Casillas, Buffon e altri

Goce Sedloski della Macedonia del Nord (allora conosciuta come ERJ Macedonia) ha segnato al 71' l'unico gol nell'1-0 sull'Estonia a Tallin nella prima partita delle qualificazioni a EURO 2008 del 16 agosto 2006. Il difensore ha trascorso in Croazia gran parte di una carriera ricca di successi con la Dinamo Zagreb e si è ritirato dalla nazionale esattamente dopo 100 presenze.

Cinque notizie su EURO 2008

• Il croato Ivan Klasnić è andato in gol nella fase finale EURO, 15 mesi dopo aver subito due trapianti di reni.

• Ivica Vastic dell'Austria ha segnato nella fase a gironi un rigore sul finale della partita contro la Polonia, diventando il più anziano marcatore EURO a 38 anni e 257 giorni.

• Oltre 100.000 tifosi olandesi sono andati a Berna per sostenere gli Orange nella gara d'apertura contro la Francia, raddoppiando così in un colpo solo la popolazione della capitale federale svizzera.

• Il Ct Luis Aragonés non ha approvato il cambio di casacca della Spagna in giallo, spiegando: "Non mi piace questo nuovo colore, ma finché non devo indossarla io, possono farlo i giocatori. Comunque non è gialla, è senape".

• Xavi Hernández ha detto che EURO 2008 è stata la vittroria dei 'piccoletti'; il centrocampista alto 1,70 ha sottolineato l'importanza dei piccoli ma dotati tecnicamente giocatori come Andrés Iniesta, Santi Cazorla, Cesc Fàbregas, David Silva e David Villa, spiegando: "Abbiamo dimostrato al mondo che si può vincere con classe".

Contenuti attinenti