EURO 1988: guida completa

Lo splendido gol al volo di Marco van Basten ha reso ancora più indimenticabile il primo successo EURO dell'Olanda.

Capitanata da Ruud Gullit, l'Olanda ha vinto il suo primo trofeo internazionale a EURO 1988
Capitanata da Ruud Gullit, l'Olanda ha vinto il suo primo trofeo internazionale a EURO 1988 Popperfoto via Getty Images

Chi ha vinto EURO 1988?

L'Olanda ha battuto l'Unione Sovietica 2-0 nella finale dei Campionati Europei UEFA 1988, disputata il 25 giugno all'Olympiastadion di Monaco di Baviera. Ruud Gullit ha portato in vantaggio gli Orange nel primo tempo, poi al 52' Marco van Basten ha blindato il risultato con lo storico gol al volo da posizione defilata. "Serve molta fortuna con un tiro del genere", ha spiegato a UEFA.com. "Tutto è andato bene. È una di quelle cose che a volte succedono e basta".

Chi sono stati i migliori marcatori a EURO 1988?

Marco van Basten ha segnato cinque gol nella fase finale del 1988, nonostante nella gara d'apertura contro l'Unione Sovietica (1-0 per l'URSS) fosse partito dalla panchina. L'attaccante dell'AC Milan ha segnato una tripletta contro l'Inghilterra nella gara successiva, poi il gol della vittoria in semifinale contro la Germania e infine ha conservato la sua perla più memorabile per la finale. "Avevo passato un anno difficile per via dei tanti infortuni", ha detto ripensando alla vittoria sull'Inghilterra. "Da quel momento tutto è cambiato e le cose sono andate per il verso giusto".

Countdown EURO: guarda il gol al volo di Van Basten nel 1988
Countdown EURO: guarda il gol al volo di Van Basten nel 1988

Un altro olandese, John Bosman, aveva vinto la classifica marcatori delle qualificazioni con nove gol. L'asso dell'Ajax era partito titolare nella prima partita della fase finale ma nella seconda gli è stato preferito Van Basten.

Dove è stato disputato EURO 1988?

Otto stadi nella Germania Ovest hanno ospitato la fase finale del 1988, con la finale che è andata in scena all'Olympiastadion di Monaco. Gli altri stadi sono stati: il Rheinstadion di Dusseldorf, il Niedersachsenstadion di Hanover, il Parkstadion di Gelsenkirchen, il Müngsdorfer Stadion di Cologne, il Neckarstadion di Stoccarda, il Waldstadion di Francoforte e il Volksparkstadion di Amburgo.

Chi allenava l'Olanda a EURO 1988?

Rinus Michels ha guidato l'Olanda alla vittoria EURO nel terzo dei suoi quattro periodi alla guida della nazionale. Architetto del 'Calcio Totale', l'ex attaccante dell'Ajax ha vinto tre Coppe dei Campioni col club di Amsterdam prima di trasferire la sua filosofia al Barcellona. "Sono particolarmente contento di aver potuto contribuire a rendere famoso in tutto il mondo il modo di giocare olandese", ha detto una volta. "Se avessi una coda, la scodinzolerei".

Chi era il capitano dell'Olanda a EURO 1988?

Ruud Gullit è diventato il primo capitano dell'Olanda a sollevare un trofeo internazionale quando a 25 anni ha alzato al cielo la coppa Henri Delaunay dopo la finale di Monaco. Il centrocampista offensivo si era presentato alla fase finale dopo aver vinto la Serie A al suo primo anno all'AC Milan, ed è stato l'autore del primo gol dell'Olanda nella prima partita del girone contro l'Unione Sovietica. "Vincere per il proprio paese è il miglior traguardo possibile perché ci si vive. Sarai un eroe per il resto della tua vita", ha raccontato.

Qual era il format di EURO 1988?

Highlights: i gol più belli di EURO 1988
Highlights: i gol più belli di EURO 1988

In scena dal 10 al 25 giugno, la decima edizione dei Campionati Europei UEFA ha visto la partecipazione di otto squadre suddivise in due gironi da quattro. I primi di ciascun girone (Germania Ovest e Unione Sovietica) hanno affrontato in semifinale i secondi degli altri gironi (Olanda e Italia). Non c'è stata finale per il terzo posto.

Quante squadre hanno partecipato a EURO 1988?

Otto squadre si sono presentate alla fase finale mentre 32 alle qualificazioni. La Germania Ovest si è qualificata automaticamente alla fase finale come paese ospitante.

Come funzionavano le qualificazioni a EURO 1988?

Le 32 entranti sono state suddivise in sette gironi; quattro da cinque e tre da quattro. Nei gironi le squadre si sono affrontate in casa e in trasferta (due punti a vittoria e uno a pareggio). Le sette vincitrici hanno raggiunto i padroni di casa della Germania Ovest nella fase finale.

Qual era la squadra ideale di EURO 1988?

L'azzurro Gianluca Vialli è stato inserito nella Squadra del Torneo
L'azzurro Gianluca Vialli è stato inserito nella Squadra del TorneoPopperfoto via Getty Images

PT: Hans van Breukelen (Olanda)
DF: Giuseppe Bergomi (Italia)
DF: Paolo Maldini (Italia)
DF: Ronald Koeman (Olanda)
DF: Frank Rijkaard (Olanda)
CM: Giuseppe Giannini (Italia)
CM: Jan Wouters (Olanda)
CM: Lothar Matthäus (Germania Ovest)
AT: Gianluca Vialli (Italia)
AT: Ruud Gullit (Olanda)
AT: Marco van Basten (Olanda)

Chi ha segnato il primo gol a EURO 1988?

Roberto Mancini ha segnato il primo gol della fase finale dopo 52 minuti della sfida tra l'Italia e la Germania del 10 giugno 1988 a Dusseldorf. Andreas Brehme ha pareggiato tre minuti dopo. Da allenatore, Mancini ha guidato gli Azzurri alla fase finale di EURO 2020.

Il rumeno Ştefan Iovan ha segnato al 44' il primo gol delle qualificazioni a EURO 1988 nel 4-0 sull'Austria del 10 settembre 1986. Il terzino destro dello Steaua Bucureşti è stato anni dopo il vice commissario tecnico della Romania ma ha dedicato gran parte della carriera da allenatore al club per cui ha giocato, ovvero l'attuale FCSB.

Cinque notizie su EURO 1988

Peter Shilton ha giocato la sua 100esima partita con l'Inghilterra a EURO 1988
Peter Shilton ha giocato la sua 100esima partita con l'Inghilterra a EURO 1988 Popperfoto via Getty Images

• Gli olandesi Hans van Breukelen, Ronald Koeman, Berry van Aerle e Gerald Vanenburg hanno tutti vinto l'Europeo poche settimane dopo aver vinto la Coppa dei Campioni col PSV.

• Un milione di persone hanno affollato i canali di Amsterdam quando l'Olanda ha sfilato con la coppa su una grande barca al ritorno dalla Germania. Le case-battello sono affondate col peso delle persone che vi ballavano sopra.

• La vittoria in semifinale dell'Olanda sulla Germania dell'Ovest è stata la prima contro i tedeschi dal 1956. I festeggiamenti dopo quella partita sono stati considerati il più grande raduno pubblico nei Paesi Bassi dopo gli eventi che hanno segnato la fine della seconda guerra mondiale.

• Il portiere Peter Shilton è diventato il quarto inglese a raggiungere le 100 presenze in nazionale nel giorno in cui ha subito la tripletta di Marco van Basten nel 3-1 dell'Olanda.

• Battuta 2-0 dall'Olanda nella finale di Monaco di Baviera, l'Unione Sovietica rimane l'unica squadra ad aver perso tre finali dei Campionati Europei UEFA.

Contenuti attinenti