Classiche EURO: Francia - Italia 2000

Leggi l'articolo prima di rivedere l'entusiasmante finale di UEFA EURO 2000 su UEFA.tv.

I campioni del mondo della Francia affrontano una gagliarda Italia a Rotterdam nella finale di UEFA EURO 2000.

GUARDALA IN VERSIONE INTEGRALE SU UEFA.tv

Il contesto

Highlights: i gol più belli di EURO 2000
Highlights: i gol più belli di EURO 2000

La Francia si era aggiudicata il Mondiale del 1998 in casa, ma era decisa a vincere il torneo in Belgio e Olanda per entrare nella storia. "Vincere la coppa del mondo è un grande risultato ma se completi la doppietta, allora puoi scrivere il tuo nome nella Hall of Fame del calcio", aveva spiegato il centrocampista francese Emmanuel Petit. Les Bleus superano Spagna e Portogallo e approdano in finale mentre la pragmatica Italia di Dino Zoff infrange i sogni dei tifosi di casa battendo l'Olanda ai rigori in semifinale. Riuscirà la Francia di Roger Lemere ad avere la meglio contro questa solida Italia?

I protagonisti

Zinédine Zidane: trascinatore della Francia nel Mondiale del 1998, Zizou sarebbe stato nominato Calciatore del Torneo a EURO 2000, grazie anche alle reti nelle gare a eliminazione diretta nei Paesi Bassi - come il Golden Goal in semifinale contro il Portogallo.

La vittoria dell'Italia ai rigori nella semifinale contro l'Olanda
La vittoria dell'Italia ai rigori nella semifinale contro l'Olanda

Francesco Toldo: ha l'occasione della vita quando Gianluigi Buffon si infortuna alla mano prima della fase finale; alto 1,96 cm, l'allora portiere della Fiorentina disputa un grande Europeo ed entra nella leggenda parando tre rigori nella semifinale contro l'Olanda.

David Trezeguet: l'attaccante del Monaco passato alla Juventus nell'estate del 2000, entra solo al 76' quando Roger Lemerre si gioca la carta della disperazione per rimontare lo svantaggio. 'Trezegol' non inizia la finale di Rotterdam ma di fatto la finisce.

Cosa è successo

Marco Delvecchio dopo il gol del vantaggio dell'Italia
Marco Delvecchio dopo il gol del vantaggio dell'ItaliaBongarts/Getty Images

La Francia parte col piede giusto e sfiora due volte il vantaggio, prima con un tiro/cross di Thierry Henry che si infrange sull'esterno del palo e poi con un colpo di testa di Youri Djorkaeff su calcio d'angolo che esce di poco. L'Italia sfiora la traversa con una punizione dalla distanza di Demetrio Albertini ma a sei minuti dall'intervallo la Francia ha la sua occasione migliore con Djorkaeff che dall'interno dell'area calcia debolmente sui guantoni sicuri di Francesco Toldo.

Al 55' gli Azzurri passano in vantaggio: Gianluca Pessotto mette al centro un cross millimetrico per Marco Delvecchio che colpisce il pallone al volo da dentro l'area piccola. Alessandro Del Piero ha l'occasione per chiudere la gara ma sbaglia clamorosamente il contropiede chiudendo troppo il tiro e così Lemere getta nella mischia David Trezeguet come terzo attaccante. Nei minuti di recupero i francesi pareggiano con Sylvain Wiltord ma ai supplementari trovano addirittura la vittoria istantanea col Golden Goal di Trezeguet su assist di Robert Pirés.

Le reazioni a caldo

Cinque grandi gol di Trezeguet
Cinque grandi gol di Trezeguet

Roger Lemerre, Ct Francia: La squadra ce l'ha fatta con la forza di volontà. I ragazzi volevano questa coppa sin dal giorno in cui hanno vinto il Mondiale. Avevamo detto che se ci fosse stato anche un solo secondo, avremmo fatto tutto il possibile per vincere. Il miracolo è riuscito ma siamo stati noi a causarlo".

Thierry Henry, attaccante Francia: "Tutti pensavano fossimo morti ma con questa Francia non è mai finita. Mi ha dato fastidio che gli italiani stessero già pensando alla vittoria. Applaudivano e si davano il cinque. Mi ha dato molto fastidio e quindi sono stato davvero felice quando la palla è entrata".

Robert Pirès, centrocampista Francia: "È stato strano perché [quando eravamo sotto 1-0] il mister mi ha chiamato e mi ha detto che avrei sostituito Bixente Lizarazu come terzino sinistro. Ho pensato che fosse una sostituzione strana e mi sono detto che non avrei potuto contribuire in alcun modo. Ma alla fine Lemerre aveva ragione. È stato uno dei momenti più grandi e magici della mia carriera".

Cosa è successo dopo

Dino Zoff impartisce istruzioni alla squadra a Rotterdam
Dino Zoff impartisce istruzioni alla squadra a RotterdamAFP via Getty Images

Il ruolo della Francia come potenza calcistica mondiale viene suggellato dalla vittoria dell'Europeo dopo il Mondiale, col presidente della Francia, Jacques Chirac, che dice: "La squadra francese ha mantenuto il suo genio". Nel Mondiale del 2002 i transalpini vengono eliminati nella fase a gironi mentre a EURO 2004 vengono sconfitti ai quarti dalla Grecia.

La dolorosa sconfitta dell'Italia a Rotterdam viene criticata aspramente dal proprietario dell'AC Milan che contesta a Dino Zoff il non aver saputo marcare a uomo Zinédine Zidane in finale. L'ex portiere Azzurro (112 presenze) dà le dimissioni e dice: "So che la mia immagine non ne uscirà indenne". Gli Azzurri si riscattano nel 2006 battendo a Berlino proprio la Francia ai rigori nella finale del Mondiale.

Contenuti attinenti