Cinque motivi per guardare la fase finale di eEURO

Questo fine settimana è in programma la fase finale di eEURO 2020. Ecco cinque buoni motivi per guardarla.

L'atto conclusivo del più grande evento di e-football per nazionali si giocherà virtualmente questa settimana, con le partite che inizieranno alle 13:45 CEST di sabato e alle 10:45 CEST di domenica. Puoi guardare la fase finale direttamente qui... ma prima scopriamo cinque buoni motivi per seguire l'evento.

1) Calcio in diretta!

Gli ultimi due mesi ci hanno permesso di riguardare le sfide più epiche del passato, come le classiche di UEFA.com, ma diciamoci la verità: niente è come lo sport in diretta e il brivido dell'ignoto. Altrimenti, come si spiega che molti di noi hanno passato tempo a vedere gente che palleggiava con un rotolo di carta igienica? La fase finale di eEURO prevede fino a 18 ore di e-football in diretta per due giorni, e senza massacrare alcun rotolo!

FASE FINALE: GUIDA COMPLETA

eEURO 2020: chi sarà incoronato campione?
eEURO 2020: chi sarà incoronato campione?

2) Puoi fare il tifo per la tua squadra

UEFA EURO 2020 è stato rinviato di 12 mesi, ma anche agli e-calciatori serve il tuo sostegno. La tua squadra non si è qualificata? Allora, che ne dici di prendere una cittadinanza onoraria per un weekend? Ad esempio, puoi tifare per il piccolo Lussemburgo (che ha una popolazione di appena 600.000 abitanti). Oppure, indossare i colori della tua squadra di club. I giocatori che partecipano alla fase finale militano infatti in squadre di e-football come Manchester United, Bayern, Galatasaray, Monaco, Schalke, Nantes, Celtic, Verona, Genoa, Empoli, OFK Beograd e Göztepe.

3) Puoi imparare dai più bravi

Quale modo migliore di perfezionarti che imparare dagli esperti? I partecipanti a eEURO sono il meglio del meglio e sono stati selezionati dalla rispettiva federazione o facevano già parte della loro nazionale di efootball. Ruba il mestiere ai più grandi e poi esercitati da solo!

eEURO 2020: highlights qualificazioni
eEURO 2020: highlights qualificazioni

4) È per tutti

Tra i giocatori della fase finale ci sono semplici appassionati ma anche e-calciatori professionisti del Bayern, persone che lavorano nell'automotive, un sistemista, un archeologo, un portiere di futsal e un giocatore convocato nella nazionale croata di calcio. Il finlandese Jussi Aalto (eliminato) soffre di artrogriposi multipla congenita, una patologia delle articolazioni che lo costringe in sedia a rotelle. "Per ovvi motivi non posso fare sport normali - commenta -, ma ho trovato un ottimo sostituto". Forse puoi trovarlo anche tu.

LE SQUADRE DELLA FASE FINALE

5) Per provare qualcosa di diverso

Hai già finito Fortnite? Sei stanco di cucinare? Hai fatto tutti i lavori di casa o i compiti immaginabili? Allora, cogli l'opportunità di rilassarti e gustarti qualcosa di completamente diverso: guarda i grandi numeri sul campo, emozionati con grandi gol e immergiti in uno spettacolo totale: ti sorprenderà!