Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

EURO 2020: calciatori con cento presenze in nazionale

Sergio Ramos, Cristiano Ronaldo, Eden Hazard e non solo - scopri i giocatori con più di 100 presenze in nazionale che parteciperanno a EURO 2020.

UEFA.com punta i riflettori sui giocatori che hanno più di 100 presenze in nazionale e che parteciperanno a EURO 2020.

CONOSCIAMO LE SQUADRE EURO

170: Sergio Ramos (Spagna)
Uno dei calciatori più vincenti di sempre in nazionale. Oggi capitano della Spagna, Ramos è stato un pilastro del periodo aureo della Spagna che ha vinto consecutivamente UEFA EURO 2008, Coppa del Mondo FIFA 2010 e UEFA EURO 2012.

Cristiano Ronaldo: Tutti i gol nelle Qualificazioni Europee
Cristiano Ronaldo: Tutti i gol nelle Qualificazioni Europee

164: Cristiano Ronaldo (Portogallo)
Ha esordito col Portogallo nel 2003 ma la sua storia con la nazionale sembra ancora lontana dal capolinea. Nonostante l'infortunio in finale, la vittoria a UEFA EURO 2016 è stato il coronamento della sua carriera col Portogallo - chi può dimenticare quanto sia stato importante anche dalla panchina in quella serata a Parigi? Deve segnare un solo gol per raggiungere le 100 marcature in nazionale ed è a dieci reti dal record di sempre con la nazionale di Ali Daei.

127: Luka Modrić (Croazia)
Trasuda classe da ogni poro. L'annus mirabilis di Modrić è arrivato nel 2018, quando ha aiutato la Croazia ad arrivare in finale di Coppa del Mondo, ha ricevuto il Pallone d'Oro dei Mondiali ed è stato successivamente nominato Calciatore UEFA dell'Anno.

121: João Moutinho (Portogallo)
Fa il suo dovere col Portogallo dal 2005. Tanto tenace quanto creativo, Moutinho rimane un ingranaggio fondamentale nell'assetto di Fernando Santos anche all'età di 33 anni.

118: Jan Vertonghen (Belgio)
Sempre carismatico, è arrivato mentre il Belgio faticava ancora a qualificarsi per i tornei internazionali, ma è rimasto titolare anche durante l'ascesa della golden generation.

Guarda la doppietta di Larsson nelle qualificazioni
Guarda la doppietta di Larsson nelle qualificazioni

118: Sebastian Larsson (Svezia)
Anche se nello scorso decennio o poco più il connazionale Zlatan Ibrahimović ha fatto più notizia, Larsson è stato un grande esempio di costanza per il suo paese.

116: Sergio Busquets (Spagna)
Approdato sulla scena poco dopo il trionfo spagnolo a UEFA EURO 2008, da allora è rimasto sempre fra i titolari. Un giocatore che ha ridefinito il suo ruolo e che ha qualità ricercate da ogni squadra.

114: Hugo Lloris (Francia)
Capitano della Francia da prima di UEFA EURO 2012, ha sfiorato il trionfo europeo davanti al suo pubblico quattro anni fa ma si è riscattato in Russia nel 2018.

Robert Lewandowski: tutti i gol nelle qualificazioni
Robert Lewandowski: tutti i gol nelle qualificazioni

112: Robert Lewandowski (Polonia)
Centravanti per antonomasia, Lewandowski ha segnato quasi il triplo dei gol con la Polonia (61) di qualsiasi altro connazionale. Il primo gol di UEFA EURO 2012 vivrà a lungo nella memoria.

108: Jakub Błaszczykowski (Polonia)
Giocatore più vicino a Lewandowski per numero di presenze, Błaszczykowski ha 21 gol in nazionale ed è sempre stato una delle colonne della Polonia.

108: Pepe (Portogallo)
Centrale combattivo che non si tira mai indietro, Pepe è stato il centrale che, dalla retrovie, ha ispirato il trionfo dei lusitani a UEFA EURO 2016.

108: Stephan Lichtsteiner (Svizzera)
Capitano della Svizzera a poche presenze dal record in nazionale, Lichtsteiner rappresenta il suo paese da poco prima di UEFA EURO 2008, giocato davanti al suo pubblico.

Guarda Rakitić in gol a EURO 2016
Guarda Rakitić in gol a EURO 2016

106: Ivan Rakitić (Croazia)
Si è fatto strada in nazionale maggiore durante le qualificazioni per UEFA EURO 2008 e da allora è rimasto tra le pedine fondamentali a centrocampo. Con la Croazia ha conquistato il secondo posto ai mondiali 2018.

106: Eden Hazard (Belgio)
Forse il giocatore più venerato dell'attuale Belgio, Hazard è dietro solo a Vertonghen per numero di presenze e a Romelu Lukaku per numero di gol (32). Qualunque sia l'avversario, gioca con autentica joie de vivre.

105: Axel Witsel (Belgio)
Giocatore meno appariscente dei diavoli rossi, Witsel è titolare in nazionale da più di 10 anni.

Chiellini e compagni cantano l'inno nazionale a EURO 2016
Chiellini e compagni cantano l'inno nazionale a EURO 2016

103: Giorgio Chiellini (Italia)
Arcigno e a tratti insuperabile, come i grandi difensori che lo hanno preceduto, Chiellini veste la maglia azzurra da oltre 16 anni. Solo sei italiani hanno collezionato più presenze di lui in nazionale.

101: Emre Belözoğlu (Turchia)
Quest'anno compie 40 anni ed entra nel suo terzo decennio in nazionale, ma rimane il capitano e il cuore pulsante della Turchia.

Le squadre dei suddetti giocatori sono già qualificate a UEFA EURO 2020. Altri giocatori con 100 presenze potrebbero emergere dagli spareggi:

120: Marek Hamšík (Slovacchia)
117: Steven Davis (Irlanda del Nord)
108: Balázs Dzsudzsák (Ungheria)
108: Goran Pandev (Macedonia del Nord)
108: Edin Džeko (Bosnia ed Erzegovina)

Contenuti attinenti

In alto