Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Italia da dieci e lode, Armenia travolta

L'Italia regala gol e spettacolo e conquista la decima vittoria su dieci partite nel Gruppo J: a Palermo finisce 9-1 per la squadra di Roberto Mancini che chiude in grande stile il cammino di qualificazione.

PALERMO, ITALY - NOVEMBER 18: Ciro Immobile of Italy celebrates with team-mates after scoring the goal during the UEFA Euro 2020 Qualifier between Italy and Armenia on November 18, 2019 in Palermo, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)
PALERMO, ITALY - NOVEMBER 18: Ciro Immobile of Italy celebrates with team-mates after scoring the goal during the UEFA Euro 2020 Qualifier between Italy and Armenia on November 18, 2019 in Palermo, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images) Getty Images

Una travolgente Italia centra la decima vittoria su dieci partite nel Gruppo J e chiude in bellezza il suo cammino nelle qualificazioni per EURO 2020: doppiette per Ciro Immobile e Nicolò Zaniolo, segnano anche Nicolò Barella, Alessio Romagnoli, Jorginho, Riccardo Orsolini e Federico Chiesa.

La partenza dell'Italia è folgorante. All'8' la difesa armena respinge un calcio di punizione di Emerson, ma Chiesa recupera la sfera e disegna un cross perfetto al centro dell'area per Immobile che da pochi passi di testa insacca in rete.  

Un minuto più tardi è ancora Italia, ed ancora una volta è Immobile il protagonista: il suo filtrante sulla trequarti pesca in profondità Zaniolo che a tu per tu con Aram Airapetyan firma il il 2-0 azzurro.

Al 22' l'Italia rischia grosso: Leonardo Bonucci sbaglia un retropassaggio e Aleksandre Karapetyan per poco non accorcia le distanze con un preciso pallonetto dalla lunga distanza. Ma è solo una disattenzione perchè gli Azzurri ripartono alla carica e colpiscono per la terza volta con Barella su un'invenzione dello stesso Bonucci, che taglia il campo con un preciso passaggio da metà campo.

La giovane Italia gioca bene e si diverte. Tra le tante emozioni del Renzo Barbera c'è spazio anche per la quarta rete azzurra: al 33' Zaniolo verticalizza bene per il velocissimo Immobile che brucia la difesa armena e fulmina con freddezza l'estremo difensore ospite.

La squadra di Mancini è inarrestabile anche nella ripresa: colpisce l'incrocio dei pali con il solito Chiesa, sfiora la rete con il debuttante Orsolini e al 64' trova il 5-0 con un potente sinistro di Zaniolo dal limite dell'area. Lo show azzurro continua con il 6-0 di Alessio Romagnoli al 72' sugli sviluppi di un calcio d'angolo, poi il rigore trasformato tre minuti più tardi da Jorginho e il gol di testa di Orsolini sul preciso cross di Chiesa.

Ma non è finita qui. L'Armenia segna il gol della bandiera al 79' con Tigran Barseghyan ma l'Italia trova il tempo anche per il 9-1 con il colpo di testa di Chiesa. Palermo applaude un'Italia affamata e spettacolare che conclude nel migliore dei modi il suo cammino nelle qualificazioni per gli Europei.

Contenuti attinenti

In alto