Informazioni utili

Getty Images/iStockphoto

1. Controlla che il passaporto sia valido per almeno sei mesi dalla data del viaggio. Per sapere se ti serve il visto, clicca qui.

Getty Images/iStockphoto

2. Attualmente, i residenti nell’Unione europea possono usufruire del roaming gratuito in Inghilterra. I tifosi provenienti da altre nazioni sono invitati a controllare le tariffe con il proprio operatore telefonico. Il Wi-Fi gratuito è diffuso nelle aree pubbliche, nei bar e nei ristoranti.

3. Fuso orario locale: UTC +1, ovvero:

  • Bilbao, Copenhagen, Monaco: +1 ora
  • San Pietroburgo: +2 ore
  • Baku: +3 ore
Getty Images/iStockphoto

4. La valuta locale è la sterlina britannica (GBP). Le carte di debito e di credito sono ampiamente accettate in tutta l’Inghilterra. I bancomat sono numerosi e le sterline inglesi sono accettate ovunque (ma attenzione: i rivenditori possono non accettare banconote scozzesi a loro discrezione). Alcuni ristoranti e i negozi più piccoli potrebbero non accettare le carte di credito, quindi è sempre meglio avere un po’ di contanti.

5. La maggior parte dei supermercati e dei negozi è aperta sette giorni su sette. La domenica, però, alcuni potrebbero essere chiusi o aperti solo sei ore.

6. In genere, a Londra si lascia una mancia del 10-15% sul conto totale nei ristoranti, negli hotel e nei taxi. Spesso, i ristoranti aggiungono anche una tariffa a discrezione per il servizio, quindi informati prima di ricevere brutte sorprese. Le mance non sono una consuetudine nei pub.

7. Porta con te un adattatore da viaggio, perché le prese elettriche sono diverse da quelle dell’Europa continentale.

In alto