UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Arbeloa pensa solo alla Spagna

Álvaro Arbeloa ha dichiarato a UEFA.com che a Donetsk non conterà l’amicizia che lo lega ai compagni del Real Madrid Cristiano Ronaldo, Fábio Coentrão e Pepe.

Per Álvaro Arbeloa, l'amicizia dovrà attendere la fine della semifinale Spagna-Portogallo
Per Álvaro Arbeloa, l'amicizia dovrà attendere la fine della semifinale Spagna-Portogallo ©Getty Images

Durante la semifinale contro il Portogallo, il difensore spagnolo Álvaro Arbeloa dovrà mettere in stand by l'amicizia con alcuni compagni del Real Madrid CF: a Donetsk dovrà difatti affrontare Cristiano Ronaldo, Fábio Coentrão e Pepe.

"Oggi non avrò amici nello spogliatoio portoghese," ha dichiarato con un sorriso Arbeloa ai microfoni di UEFA.com. "Non parlerò con Fábio, Cristiano o Pepe fino al termine della gara, in campo saremo nemici, sportivamente parlando. Cristiano, se non il migliore, è uno dei migliori calciatori al mondo, sta giocando un gran torneo ed è sempre durissima riuscire a fermarlo."

Le ultime due sfide tra le rivali iberiche sono terminate in modo opposto. Se la Spagna era riuscita a eliminare il Portogallo dalla Coppa del Mondo FIFA 2010, i lusitani si sono presi la rivincita battendo per 4-0 le Furie Rosse in un’amichevole giocata a Lisbona nel novembre 2010. Per Vicente del Bosque, due risultati dal peso specifico ben diverso.

"Dobbiamo essere soddisfatti, visto che la nostra vittoria è giunta in una Coppa del Mondo FIFA, e che è stata un passo importante verso la vittoria finale", ha detto Del Bosque a UEFA.com. "Però non dimentico nemmeno il risultato di Lisbona, perché in quell’occasione sono stati più bravi di noi. Ma è normale, siamo campioni d’Europa e del mondo, tutte le squadre vogliono batterci. Ho fiducia nei miei ragazzi, che finora hanno sempre trovato le giuste contromisure alle strategie dei nostri avversari."

L’ultima parola è poi spettata ad Andrés Iniesta: "Siamo orgogliosi di essere ancora qui a lottare per entare in finale, dopo aver vinto due tornei così importanti [come UEFA EURO 2008 e la Coppa del Mondo FIFA 2010]," sono state le sue parole. "È davvero un grande risultato: ora ci serve un ulteriore sforzo per poter accedere alla finale e cercare di conquistare nuovamente questo trofeo."

Contenuti attinenti