UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Il Portogallo vuole fermare la Spagna

Gli spagnoli, campioni d'Europa e del mondo in carica, affronteranno il Portogallo in semifinale a Donetsk, nella speranza di conquistare il terzo titolo internazionale di fila.

La Spagna festeggia il successo contro il Portogallo ottenuto negli ottavi di finale nella Coppa del Mondo FIFA 2010
La Spagna festeggia il successo contro il Portogallo ottenuto negli ottavi di finale nella Coppa del Mondo FIFA 2010 ©Getty Images

La Spagna campione d'Europa e del mondo in carica si trova a dover superare l'ostacolo rappresentato dai cugini del Portogallo per poter restare in corsa per il suo terzo torneo internazionale consecutivo. Le due squadre si incontreranno nella prima delle due semifinali di UEFA EURO 2012, a Donetsk.

• Nessuna squadra, dai tempi della Germania Ovest negli anni '70, è riuscita a vincere tre tornei internazionali di seguito, ma la Spagna, già vincitrice in Sudafrica nel 2010 e in Austria e Svizzera nel 2008, potrebbe completare la difficile tripletta a questi Europei. Una vittoria in finale per gli uomini di Vicente del Bosque segnerebbe anche la prima volta nella storia che una squadra conquista il Trofeo Henri Delaunay due volte di seguito.

• Il Portogallo, tuttavia, potrebbe non essere d'accordo: i lusitani faranno di tutto per ritornare in finale dopo aver perso nel 2004 contro la Grecia. Ancora in cerca del loro primo acuto internazionale, il Portogallo ha vinto in modo più che convincente la più recente sfida tra le due squadre, in amichevole, e ha adesso la perfetta occasione di vendicarsi per l'eliminazione, subita per mano della Spagna, agli ottavi di finale dei Mondiali del 2010.

Scontri diretti
• Le due squadre iberiche si incontrarono per la prima volta a Madrid nel dicembre 1921 (3-1 per la Spagna). Gli spagnoli sono in vantaggio nel computo dei successi: su 34 partite giocate, ne hanno vinte 15, pareggiate 12 e perse 7. Gol segnati 70, gol subiti 43.

• La vittoria più eclatante della Spagna contro i lusitani arrivò in una partita di qualificazione per i Mondiali del 1934, un 9-0 a Madrid (che precedette un 2-1 a Lisbona) che rimane, ad oggi, la seconda sconfitta più pesante nella storia del Portogallo.

• Un brutto risultato per il Portogallo anche nelle qualificazioni per un altro Mondiale, quello del 1950: perse infatti 5-1 in Spagna e pareggiò 2-2 in casa.

Precedenti selezionati
17 novembre 2010: Portogallo - Spagna 4-0 (Carlos Martins 45', Hélder Postiga 49' e 68', Hugo Almeida 90') – Estádio do Sport Lisboa e Benfica, Lisbona, amichevole
Portogallo: Eduardo (Rui Patricio 46'), João Pereira, Carvalho (Pepe 46'), Bruno Alves, Bosingwa, Carlos Martins (Manuel Fernandes 63'), Meireles, Moutinho, Cristiano Ronaldo (Danny 46'), Nani (Paulo Machado 88'), Hélder Postiga (Hugo Almeida 76').
Spagna: Casillas, Ramos, Piqué (Marchena 46'), Puyol (Arbeloa 73'), Capdevila, Busquets, Alonso (Llorente 58'), Xavi (Fàbregas 46'), Iniesta (Cazorla 58'), Villa (Torres 46'), Silva.

• Nonostante Del Bosque avesse schierato ben dieci giocatori dell'undici titolare da poco reduce dal trionfo ai Mondiali sudafricani, il Portogallo riesce ad infliggere ai cugini la loro sconfitta più pesante dal 1963.

29 giugno 2010: Spagna - Portogallo 1-0 (Villa 63') – Green Point Stadium, Cape Town, Coppa del Mondo FIFA, ottavi di finale
Spagna: Casillas, Piqué, Puyol, Capdevila, Ramos, Iniesta, Xavi, Alonso (Marchena 90'), Busquets, Villa (Pedro 88'), Torres (Llorente 58').
Portogallo: Eduardo, Bruno Alves, Carvalho, Pepe (Pedro Mendes 72'), Ricardo Costa, Coentrão, Meireles, Tiago, Cristiano Ronaldo, Simão (Liedson 72'), Hugo Almeida (Danny 58').

• La rete di David Villa nel secondo tempo interrompe bruscamente la serie di 19 partite senza sconfitte del Portogallo, mentre la Spagna si avvicina sempre di più al trionfo in Sudafrica. A complicare le cose per gli uomini di Carlos Queiroz, un rosso per Ricardo Costa.

20 giugno 2004: Spagna - Portogallo 0-1 (Nuno Gomes 57') – Estádio José Alvalade, Lisbona, UEFA EURO 2004, fase a gironi
Spagna: Casillas, Puyol, Juanito (Morientes 81'), Helguera, Bravo, Joaquín (Luque 72'), Alonso, Albelda (Baraja 66'), Vicente, Raúl González, Torres.
Portogallo: Ricardo, Miguel, Jorge Andrade, Carvalho, Nuno Valente, Costinha, Figo (Petit 78'), Maniche, Deco, Cristiano Ronaldo (Fernando Couto 85'), Pauleta (Nuno Gomes 45').

• Il gol di Nuno Gomes regala al Portogallo di Luiz Felipe Scolari la prima vittoria contro la Spagna dal 1981, nonché il primo successo in assoluto in una partita ufficiale. La sconfitta segna anche l'eliminazione della Spagna, e l'ultima partita di Iñaki Sáez da Ct.

17 giugno 1984: Portogallo - Spagna 1-1 (Sousa 52'; Santillana 73') – Stade Vélodrome, Marsiglia, Campionati Europei UEFA, fase a gironi
Portogallo: Bento, João Pinto, Lima Pereira, Eurico Gomes, Álvaro, Carlos Manuel, Frasco (Diamantino 76'), Jaime Pacheco, António Sousa, Chalana, Jordão.
Spagna: Arconada, Urquiaga (Señor 79'), Goicoechea, Maceda, Camacho, Julio Alberto (Señor 79'), Gordillo, Muñoz, Gallego, Santillana, Lobo Carrasco.

• Il pareggio di Carlos Santillana al 73' bilancia la rete di apertura del portoghese António Sousa e lascia entrambe le squadre con parecchio lavoro da fare nelle rispettive partite conclusive del girone. Entrambe riescono ad andare avanti senza problemi (la Spagna arriverà sino in finale), con il Portogallo che batterà la Romania e la Spagna che prevarrà sulla Germania Ovest.

Stato di forma
• La Spagna ha perso solo tre delle sue ultime 47 partite ufficiali ad un Campionato Europeo UEFA o un Mondiale, vincendone 41.

• Le statistiche della Spagna nelle semifinali di un Campionato Europeo UEFA: 3 vittorie, 0 sconfitte.
1964 Ungheria 2-1
1984 Danimarca 1-1 (dts, la Spagna vince 5-4 dcr)
2008 Russia 3-0

• Le statistiche del Portogallo nelle semifinali di un Campionato Europeo UEFA: 1 vittoria, 2 sconfitte.
1984 Francia 2-3 (dts)
2000 Francia 1-2 (dts)
2004 Olanda 2-1

• La Spagna non ha mai perso in semifinale, mentre il Portogallo è stato eliminato in semifinale ai Mondiali nel 1966 e 2006.

Incroci
• Il Ct del Portogallo Paulo Bento ha giocato per gli spagnoli del Real Oviedo dal 1996 al 2000, debuttando in nazionale contro la Spagna in un'amichevole senza reti nel gennaio 1992.

• Bento contribuì alla vittoria del Vitória SC sul Real Sociedad de Fútbol per 3-2 nella Coppa UEFA del 1992/93. Da allenatore, il suo Sporting Clube de Portugal perse 3-1 fuori casa e 5-2 in casa contro l'FC Barcelona nella fase a gironi della Champions League UEFA del 2008/09.

• Da giocatore, Del Bosque scese in campo nel Real Madrid CF vincente sull'FC Porto (grazie alle reti segnate fuori casa) nel secondo turno della Coppa dei Campioni 1979/80. Da allenatore del Real Madrid, le sue statistiche contro le squadre portoghesi contavano 3 vittorie e 1 sconfitta. Tra le prime, la vittoria per 4-0 in casa contro uno Sporting che schierava João Pinto, l'attuale direttore della federazione portoghese (FPF), nell'edizione 2000/01 di UEFA Champions League.

• Con la maglia del Real Madrid, i portoghesi Fábio Coentrão, Pepe e Cristiano Ronaldo hanno vinto il campionato di Liga del 2011/12 a fianco degli spagnoli Iker Casillas, Sergio Ramos, Álvaro Arbeloa e Xabi Alonso.

• Ricardo Costa e Jordi Alba sono compagni di squadra al Valencia CF, dove la prossima stagione giocherà anche João Pereira.

• Gerard Piqué è stato compagno di squadra di Ronaldo al Manchester United FC dal 2004 al 2008, e di Nani nel 2007/08.

• Piqué, insieme a Xavi Hernández, Víctor Valdés, Andrés Iniesta, Sergio Busquets e il sostituto Pedro Rodríguez, era in campo per il Barcelona che sconfisse (2-0) il Manchester United di Ronaldo e Nani nella finale 2009 di UEFA Champions League, a Roma. Questi giocatori del Barça riappaiono nel trionfo per 3-1 contro lo United di Nani due anni dopo a Wembley, con Pedro che firma il gol di apertura.

• Ronaldo e Pepe erano tra gli sconfitti della semifinale di UEFA Champions League persa dal Real Madrid per mano del Barcelona nel 2010/11, anche se un colpo di testa di Ronaldo fece vincere al Real la Coppa di Spagna di quella stessa stagione, sempre contro i catalani. Ronaldo vinse anche una semifinale di UEFA Champions League contro Il Barcellona di Valdés, Xavi e Iniesta, con il Manchester United nel 2007/08.

• João Moutinho e Rolando – che fu espulso – oltre al sostituto Silvestre Varela apparvero tutti nella Supercoppa UEFA persa dal Porto per 2-0 contro il Barcelona, a Montecarlo lo scorso agosto. Il secondo gol fu segnato da Cesc Fàbregas.

• Fernando Torres, Juan Mata e Raul Meireles hanno vinto a maggio la finale di  UEFA Champions League con il Chelsea FC. Meireles aveva già assaggiato la vittoria contro il Barcellona nelle semifinali, mentre Torres e Mata avevano contribuito ad eliminare l'SL Benfica di  Nélson Oliveira nel turno precedente.

• Lo Sporting di Rui Patrício e João Pereira ha perso contro l'Athletic Club nelle semifinali dell'edizione 2011/12 di Europa League, in cui Fernando Llorente segna il gol della vittoria in un'Athletic che schierava in campo anche Javi Martínez. La coppia portoghese aveva già contribuito alla vittoria dello Sporting sul Manchester City FC di David Silva agli ottavi.

• Il Beşiktaş JK di Hugo Almeida ha perso contro il Club Atlético de Madrid di  Juanfran negli ottavi dell'edizione 2011/12 di Europa League.

• João Moutinho e Silvestre Varela hanno aiutato il Porto a superare un Villarreal CF che comprendeva Santi Cazorla nelle semifinali dell'edizione 2010/11 di Europa League.

• Hélder Postiga e Rubén Micael giocano entrambi per il Real Zaragoza.

• Ricardo Quaresma ha giocato la stagione 2003/04 insieme a Valdés, Xavi ed Iniesta al Barcelona.

• Hugo Viana era sotto contratto con il Valencia CF dal 2005 al 2009, ed in prestito al CA Osasuna nel 2007/08.