È il peggior EURO di sempre dal dischetto?

Che cos'hanno in comune Mesut Özil, Cristiano Ronaldo, Sergio Ramos e Aleksandar Dragović? Risposta: hanno sbagliato un rigore a UEFA EURO 2016. EURO2016.com pubblica le statistiche dettagliate sui tiri dagli 11 metri nel torneo.

Cristiano Ronaldo dopo il rigore sbagliato contro l'Austria
Cristiano Ronaldo dopo il rigore sbagliato contro l'Austria ©Getty Images

Che cos'hanno in comune Mesut Özil, Cristiano Ronaldo, Sergio Ramos e Aleksandar Dragović? Risposta: hanno sbagliato un rigore a UEFA EURO 2016.

La partita di sabato tra Italia e Germania è stata l'antitesi di una lezione sui calci di rigore, con sette tiri su 18 parati o sbagliati. Solo un'altra sfida dal dischetto è durata altrettanto e ancora una volta ne hanno fatto le spese gli azzurri, sconfitti 9-8 dalla Cecoslovacchia nella finale per il terzo posto del 1980: stesso numero di rigori, ma percentuale di trasformazione decisamente diversa.

Fino a sabato, le probabilità di successo dagli 11 metri in Francia dopo i tempi supplementari erano state discrete, e a dire la verità lo sono ancora (37 calciati, 28 trasformati, con una percentuale di trasformazione del 76%). Dopotutto, si parla di giocatori meno abituati a calciare i rigori, sia a livello di club che in nazionale.

Non si può dire lo stesso per i rigori assegnati durante i tempi regolamentari: solo sette su 11 sono stati trasformati, mentre i portieri (e i pali, i loro amici più fidati) hanno avuto particolare successo. Con una percentuale di trasformazione del 63,3%, si tratta del peggior EURO dal 1972, quando fu sbagliato un calcio di rigore sui due assegnati nel torneo.

Calci di rigore ai tempi regolamentari: percentuale di trasformazione a EURO

1960: 1 calciato, 0 segnati – 0%
1964: 1 calciato, 1 segnato – 100%
1968: 0 calciati
1972: 2 calciati, 1 segnato – 50%
1976: 0 calciati
1980: 6 calciati, 5 segnati – 83,3%
1984: 6 calciati, 5 segnati – 83,3%
1988: 2 calciati, 2 segnati – 100%
1992: 3 calciati, 3 segnati – 100%
1996: 8 calciati, 6 segnati – 75%
2000: 11 calciati, 8 segnati – 72,7%
2004: 8 calciati, 7 segnati – 87,5%
2008: 5 calciati, 4 segnati – 80%
2012: 4 calciati, 3 segnati – 75%
2016: 11 calciati, 7 segnati – 63,6%

Percentuale di trasformazione nei tempi regolamentari fra tutte le edizioni di EURO
68 calciati, 52 segnati – 76,5%

Contenuti attinenti