La Germania e il 'complesso dell'Italia'

Steffen Potter ci ricorda alcuni dei brutti momenti che l'Italia ha fatto passare ai tedeschi - ma trova anche dei motivi per ben sperare.

Sepp Maier e Gianni Rivera
©Getty Images

Tutti sanno che l'Italia è da sempre la bestia nera della Germania. Anche se entrambe le nazioni hanno alzato la Coppa del Mondo FIFA quattro volte e i tedeschi hanno vinto tre Campionati Europei UEFA contro uno dell'Italia, gli azzurri hanno sempre avuto la meglio nei due tornei.

Tutto è iniziato con la semifinale dei mondiali del 1970, il celebre "Italia-Germania 4-3", la "partita del secolo" che ha ispirato anche un film. Inoltre, gli Azzurri hanno vinto in finale ai Mondiali del 1982 (3-1) e in semifinale a quelli del 2006 (2-0), zittendo il pubblico di Dortmund. A queste vittorie si sommano quattro pareggi, due per competizione.

La famosa esultanza di Marco Tardelli nel 1982
La famosa esultanza di Marco Tardelli nel 1982©Getty Images

11 luglio 1982, foto della finale mondiale... 

Ero a Varsavia per la semifinale di UEFA EURO 2012, perfettamente consapevole della storia tra le due squadre. Mi sentivo stranamente fiducioso perché la Germania era in crescita. Aveva superato tranquillamente le qualificazioni battendo poi Portogallo, Olanda e Danimarca nella fase a gironi e aveva spazzato la Grecia ai quarti.

L'Italia, per contro, non era stata particolarmente impressionante. Era arrivata seconda nel girone, staccando la Croazia di un punto, mentre ai quarti aveva superato l'Inghilterra solo ai rigori dopo 120 minuti senza gol.

Gianluigi Buffon abbraccia Fabio Grosso
Gianluigi Buffon abbraccia Fabio Grosso©AFP

4 luglio 2006, foto della semifinale di Coppa del Mondo...

Ricordo chiaramente lo schieramento della squadra in semifinale. Toni Kroos figurava come regista, ruolo finora detenuto da Mesut Özil, mentre quest'ultimo andava sulla fascia destra. Marco Reus, protagonista contro la Grecia, rimaneva in panchina. Il piano era utilizzare Kroos per neutralizzare subito Andrea Pirlo.

"Tutti sbagliano, anche gli allenatori. Volevamo estromettere Pirlo dalla partita, ma non ha funzionato. È stata sicuramente colpa mia - ha dichiarato Joachim Löw dopo la gara -. Le partite così capitano. Pensi di schierare la formazione migliore ma sbagli. Poi ci sono gli errori individuali, come quello sul gol di [Mario] Balotelli: ci siamo scoperti troppo sul calcio d'angolo".

Mario Balotelli festeggia il suo primo gol
Mario Balotelli festeggia il suo primo gol©AFP/Getty Images

28 giugno 2012, foto della semifinale di UEFA EURO 2012...

Tuttavia, il Ct ritiene che quella delusione sia servita per migliorare in Coppa del Mondo FIFA in Brasile. "A ripensarci, ci ha aiutati un po' - ha commentato -. Ho ripensato a quello che ho sbagliato quel giorno e sono cresciuto dal punto di vista personale. È stata una lezione utile".

Il bilancio complessivo di questa rivalità, amichevoli incluse, resta però sfavorevole ai tedeschi: otto vittorie contro le 15 italiane e 10 pareggi. Il risultato più positivo è lo 0-0 a EURO '96, che ha eliminato l'Italia da un torneo poi vinto dalla Germania. "Non abbiamo un complesso di inferiorità nei confronti dell'Italia. Stiamo parlando di squadre e scenari diversi", ha concluso Löw.

In alto