UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Portogallo 'pragmatico', solo rimpianti per la Croazia

Il Ct e i giocatori del Portogallo festeggiano una vittoria fatta di impegno e pragmatismo contro la Croazia, che può solo rimpiangere l'occasione sprecata. Čačić: "Ci è mancato solo il gol".

EURO 2016 highlights: Croatia 0-1 Portugal
EURO 2016 highlights: Croatia 0-1 Portugal

Fernando Santos, Ct Portogallo 
È stata una partita molto tattica. Abbiamo cercato di dominare, ma la Croazia non ce lo ha permesso. Poi hanno cercato di dominare loro, ma noi non glielo abbiamo permesso. Avevamo davanti una squadra forte e la partita era difficilissima.

Eravamo preparati a resistere e ad approfittare dei loro punti deboli. Non abbiamo concesso nessun contropiede, ma in avanti possiamo ancora migliorare. Potevamo far circolare la palla più velocemente, ma è stato anche merito della Croazia.

A volte bisogna essere pragmatici. Dare spettacolo è bello, ma non sempre si vince. Entrambe le squadre sono scese in campo sapendo che questa era una tappa importante verso la finale. La fortuna è stata dalla nostra parte, ma ce la siamo meritata. Adesso c’è la Polonia.

Ricardo Quaresma, autore del gol 
Abbiamo lavorato molto. Ci sono state difficoltà, lo stress e l’ansia prima della partita, ma dobbiamo congratularci con noi stessi. Abbiamo giocato una buona gara, credendoci fino all’ultimo.

Pepe, difensore Portogallo 
Ci siamo impegnati molto. Penso solo a difendere questa maglia perché significa molto per me. I tifosi sono stati incredibili fin da quando siamo arrivati. Questa vittoria è per loro. Hanno sempre creduto in noi e ci hanno dato una marcia in più. È a loro che dedichiamo questo gol. Sapevamo di dover giocare contro una squadra forte e piena di campioni, ma abbiamo dimostrato un grande spirito di squadra e siamo rimasti umili.

Ante Čačić, Ct Croazia
È stato tutto perfetto, tranne il gol che non è arrivato. Come previsto, il Portogallo ha giocato in contropiede; abbiamo controllato la gara per 120 minuti, senza concedere un'opportunità. A volte la squadra più forte non vince ed è proprio quello che è successo oggi.

Siamo stati più aggressivi e abbiamo provato a segnare, ma loro sono rimasti disciplinati, hanno segnato dopo 117 minuti e posso solo congratularmi. Il Portogallo è una squadra di qualità ed esperienza. Ora potrebbe anche vincere il torneo.

Ovviamente sono molto amareggiato. Avevamo una grande occasione per andare fino in fondo. Con una vittoria ci saremmo trovati davanti un percorso chiaro, ma i tornei sono così: il calcio non è sempre giusto.