UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Deschamps: "La Francia non è solo Pogba"

"La gente si aspetta troppo da lui perché ha una tecnica sopra la media", ha spiegato il Ct della Francia a proposito del centrocampista della Juventus, indicato da molti come protagonista assoluto di UEFA EURO 2016.

Paul Pogba in allenamento giovedì
Paul Pogba in allenamento giovedì ©AFP/Getty Images

A 23 anni, Paul Pogba ha già l'Europa ai suoi piedi, e che piedi. Giovedì, il centrocampista è stato oggetto di voci che lo volevano nuovamente al Manchester United per una cifra record. Su L'Equipe, nel frattempo, un sondaggio di ex giocatori delle 24 nazioni in gara indicava il centrocampista come protagonista assoluto di UEFA EURO 2016.

Didier Deschamps è sicuro che Pogba sfrutterà a suo vantaggio le voci su un ipotetico ritorno all'Old Trafford per 100 milioni di euro: "Adesso Paul pensa solo alla nazionale - ha commentato il Ct -. Le voci non hanno avuto conseguenze. Anche se è giovane, è abituato a queste situazioni".

Vedere Pogba in allenamento è come assistere a una lezione di tecnica. Nelle partitelle, i suoi passaggi, la capacità di trovare gli spazi e i suoi numeri stupiscono di volta in volta: per lui il calcio sembra facilissimo, e forse è proprio questo il suo unico difetto.

La stella della Francia a EURO: Paul Pogba
La stella della Francia a EURO: Paul Pogba

Nella penultima amichevole di preparazione contro il Camerun, Deschamps ha passato il primo tempo a urlare a Pogba, correggendone la posizione. Schierato sulla destra in un centrocampo a tre, il francese cerca ancora l'equilibrio giusto.

Deschamps vuole un Pogba più efficace e meno spettacolare. "La gente si aspetta troppo da lui perché ha una tecnica sopra la media - commenta -. Non è in campo per far alzare i tifosi a ogni tocco di palla. Gli ho detto che a volte deve giocare normalmente. È un centrocampista, non un No10".

©Getty Images

Deschamps non ha paura di prendere decisioni difficili quando si tratta di Pogba: per esempio, in Coppa del Mondo FIFA 2014 contro la Svizzera lo ha lasciato fuori a favore di Moussa Sissoko.

"Deschamps mi dice che devo migliorare - commenta Pogba, autore di cinque gol in 31 presenze con la Francia -. Mi dice: 'Non devi sprecare quel passaggio, fai le cose semplici'. Mi dà sempre consigli e io voglio crescere. Voglio diventare un gran giocatore come lui, che ha vinto la Champions League, il mondiale e l'europeo".

Il capitano Hugo Lloris ha già dichiarato che Pogba è passato "da grande talento a grande giocatore": EURO 2016 è l'occasione giusta per dimostrarlo.