Leggende EURO: 1972 - Günter Netzer

Günter Netzer non è forse il tipo giusto da cui comprare una macchina usata. Ma il suo talento calcistico ha aiutato la Germania Ovest a sconfiggere tutti gli avversari a EURO 1972. Una figura carismatica anche fuori dal campo.

Leggende EURO: 1972 - Günter Netzer
Leggende EURO: 1972 - Günter Netzer ©AFP

La Germania Ovest raggiunge l’apice assoluto agli Europei UEFA 1972, con il fuoriclasse Gerd Müller, in attacco, capace di trasformare in gol le giocate partorite dal genio calcistico di Günter Netzer. Inizialmente schierato al posto dell’infortunato Wolfgang Overath, contribuisce alla prima vittoria di sempre della sua nazionale a Wembley nei quarti di finale, per poi essere protagonista anche contro i padroni di casa del Belgio e contro l’Unione Sovietica nella vittoriosa finale.

Gli avversari non riescono a contrastare la fantasia e il dinamismo del 27enne Netzer e di Franz Beckenbauer, che si alternano nell’ispirare la manovra. "Non erano istruzioni impartite dal tecnico – precisa l’estroverso Netzer -. Ci veniva spontaneo, così, una volta in campo".

Due tocchi per la leggenda
Già campione due volte in Bundesliga con il Borussia Mönchengladbach, club della sua città, il fantasista indigna i tifosi accordandosi con il Real Madrid all’inizio del 1973. Nelle ultime settimane della stagione l’allenatore Hennes Weisweiler relega il capitano in panchina, anche in occasione della finale di Coppa di Germania contro l’1. FC Köln, in quella che è l’ultima partita di Netzer con il Borussia Mönchengladbach.

Günter Netzer in azione nella finale del 1972
Günter Netzer in azione nella finale del 1972©AFP

Sempre in prima pagina
A livello di vita pubblica, Netzer può essere considerato il David Beckham o il Cristiano Ronaldo dei suoi tempi. Il carattere indomito e l’atteggiamento ribelle infastidiscono qualcuno ma i media sono sempre a caccia delle uscite o avventure del biondo centrocampista, che non fa nulla per nascondere le sue passioni: auto veloci e belle donne. Se per qualcuno parla troppo fuori dal terreno di gioco, in campo la sua classe parla, per lui, anche di più.

Guarda le fasi salienti della finale 1972
Guarda le fasi salienti della finale 1972

E anche… esperto venditore. Un giorno, vende una delle sue Jaguar serie E-Type usate al compagno di nazionale Beckenbauer. Si narra che Kaiser Franz, il giorno dopo, lo chiama per lamentarsi che entra acqua dal tetto e che i freni non funzionano. La risposta sarebbe stata: "Franz, ma cosa ti aspettavi? È una macchina inglese…”

Guarda i gol più belli di EURO 1972
Guarda i gol più belli di EURO 1972

 Una strana coppia…
I tifosi tedeschi ammirano poi un lato diverso dell’estro di Netzer quando l’ex fuoriclasse fa coppia con il presentatore Gerhard Delling per commentare le partite più importanti della nazionale tedesca. Coppia bizzarra, ma in grado di vincere importanti riconoscimenti televisivi. Per quanto possa essere noiosa la partita, l’istrionico duo “Netzdelle” garantisce spettacolo almeno a livello di commento. I due che si punzecchiano continuamente ma rimangono sempre grandi amici e Netzer che fa da testimone di nozze a Delling. Le seguenti, famose repliche di Netzer a Delling illustrano bene la natura del loro rapporto:

"Mi hai fatto una domanda interessante. Sono sorpreso"

"Nel calcio, sono io l’esteta. Tu ti occupi della robaccia"

"Wayne Rooney è imprevedibile ma Fabio Capello non può farne a meno. Come con te. Sei inaffidabile, ma purtroppo non puoi essere sostituito"

"Ho lavorato in un clima insopportabile con quest’uomo per 13 anni. Sono un eroe"