Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Akinfeev non vuole rimpianti

"Non vogliamo avere rimpianti", ha detto il portiere Igor Akinfeev a UEFA.com, in vista delle due partite che in caso di vittoria potrebbero valere la qualificazione della Russia a UEFA EURO 2016.

Igor Akinfeev sa che due vittorie basterebbero alla Russia per qualificarsi a UEFA EURO 2016
Igor Akinfeev sa che due vittorie basterebbero alla Russia per qualificarsi a UEFA EURO 2016 ©AFP/Getty Images

Le due vittorie di settembre sotto la guida del nuovo Ct Leonid Slutski hanno rimesso in corsa la Russia per un posto a UEFA EURO 2016; vincendo questa settimana contro Moldavia e Montenegro, i russi staccherebbero il pass per la Francia. Il portiere del CSKA Mosca, Igor Akinfeev, non vuole lasciarsi sfuggire l'occasione.

UEFA.com: la Russia ha conquistato sei punti a settembre contro Svezia e Liechtenstein. Quanto sono stati importanti questi risultati?

Igor Akinfeev: certo, sono stati importanti, ma ci sono ancora due partite e tutto può cambiare. Siamo contenti, ma se dovessimo perdere punti nelle partite rimanenti, come dicevo prima, tutto potrebbe cambiare. Nessuno ha festeggiato eccessivamente per quelle vittorie perché ancora non abbiamo fatto nulla. Dobbiamo vincere ancora altre due partite e poi potremo festeggiare. Non abbiamo concluso ancora niente. Abbiamo iniziato le qualificazioni abbastanza male, ma con queste due vittorie siamo tornati in corsa.

UEFA.com: come ha cambiato le cose l'arrivo di Leonid Slutski?

Akinfeev: sarebbe sciocco dire che è arrivato e ha cambiato tutto – tutt'altro. Leonid Slutski è entrato in punta di piedi. Dal suo arrivo abbiamo fatto alcune riunioni, alcune sessioni puramente tattiche. Tutto è stato tranquillo e professionale. La cosa fondamentale è stata di fare sentire i giocatori a proprio agio, così hanno cominciato a credere in loro stessi e a unirsi. Non è solo merito di Leonid Slutski, ma lui ha fatto un buon 80% del lavoro; il restante 20% è merito nostro, dei giocatori, perché siamo riusciti a ottenere risultati. Noi vogliamo ottenere risultati ogni volta che scendiamo in campo perché le carriere dei calciatori non durano a lungo – non vogliamo avere rimpianti.

Highlights: Russia 1-0 Svezia
Highlights: Russia 1-0 Svezia

UEFA.com: Moldavia e Montenegro sono i prossimi avversari; cosa ti aspetti da queste due partite?

Akinfeev: ci aspettiamo di vincere per fare felice il nostro paese, i nostri amici e parenti, e ovviamente la nazionale.

Giocare per la nazionale mette il doppio della pressione. Sono nel giro della nazionale da 11-12 anni e riesco a sentire i sentimenti della piazza – tutti ti amano quando le cose vanno bene, ma quando le cose vanno un po' male, hai mezza nazione contro che ti getta fango addosso. Noi non vogliamo deludere nessuno. Vogliamo solo vincere le due partite e andare in Francia. Spero quindi che tutti, dalla nazionale ai tifosi, riusciremo a superare questa prova insieme.

In alto