Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Il Belgio scala il ranking UEFA

Il Belgio, che passa dall'11° al 5° posto, è il Paese in maggiore ascesa nell'ultimo ranking UEFA per Nazionali. La Germania e la Spagna restano al vertice.

Marouane Fellaini esulta dopo il gol contro Cipro
Marouane Fellaini esulta dopo il gol contro Cipro ©AFP/Getty Images

Il Belgio è il Paese in maggiore ascesa nell'ultima versione del ranking UEFA per Nazionali, che vede la Germania campione del mondo e la Spagna campione d'Europa ai primi due posti.

Le vittorie contro Cipro e Israele hanno portato la squadra di Marc Wilmots al primo posto nel Gruppo B di qualificazione a UEFA EURO 2016 e al quinto nel ranking per Nazionali, con un'ascesa di sei posizioni rispetto alla classifica di dicembre. Da febbraio 2014, mese in cui si è svolto il sorteggio del Campionato Europeo UEFA, il Belgio ha scalato ben 10 posti.

Ai primi tre posti non si registrano variazioni. La Germania rimane in vetta con un coefficiente di 39,336 ed è seguita da Spagna (36,803) e Inghilterra (35,963). L'Olanda, quarta (34.219), sale di una posizione e precede il Belgio. Nella top ten, il Portogallo sale di una posizione (33,588) e si porta al settimo posto, mentre l'Italia (33,525) passa dal quarto all'ottavo.

Fra le altre variazioni importanti nella top 20 ci sono quelle di Romania (12ª), Austria (13ª) e Svizzera (14ª), che guadagnano rispettivamente tre posizioni. La Svezia sale di cinque posti e si porta al 16º posto. Sale di cinque posizioni anche la Bosnia-Herzegovina (20ª), che però era nona ai tempi del sorteggio.

La Repubblica Ceca perde tre posizioni e si porta al 10º posto, mentre l'Ucraina ne perde cinque e arriva al 15º e la Polonia è attualmente 17ª (a dicembre era 14ª). Dopo le sconfitte della scorsa settimana contro Galles e Belgio, Israele perde 12 posizioni e scende al 24º posto.

Rispetto ai ranking nel giorno del sorteggio di UEFA EURO 2016, la Francia ha scalato cinque posizioni, passando dall'11º al sesto posto, mentre la Slovacchia è passata dal 25° all'11°. Altri due guadagni importanti sono quelli di Romania (attualmente 12ª, 26ª a febbraio 2014) e Austria (attualmente 13ª, 27ª a febbraio 2014). All'altra estremità troviamo la Grecia, settima ai tempi del sorteggio, ma attualmente 27ª.

*I coefficienti sono calcolati in base ai risultati recenti di ogni nazione. Nel ranking attuale, i risultati a UEFA EURO 2012 contano il 20% (qualificazioni/fase finale), mentre quelli in Coppa del Mondo FIFA (qualificazioni/fase finale) e a UEFA EURO 2016 (qualificazioni) contano rispettivamente il 40%.

Contenuti attinenti

In alto