Squadra del torneo 2008

La formazione tipo del torneo è dominata dalla Spagna, con Iker Casillas, Carles Puyol, Carlos Marchena, Marcos Senna, Xavi Hernández e David Villa.

David Villa
David Villa

PORTIERE

Iker Casillas (Spagna)
Bandiera del Real Madrid e della Spagna, Casillas ha esordito in nazionale nel 2000 e ha ereditato la fascia da capitano alla vigilia di UEFA EURO 2008. Dopo aver subito un gol contro l'Italia nella fase a gironi 2012, ha tenuto la porta inviolata per cinque gare consecutive. Casillas è stato uno dei protagonisti in Coppa del Mondo FIFA 2010 e a UEFA EURO 2012, concludendo la carriera in nazionale con 167 presenze. Nel 2015 ha lasciato il Real Madrid dopo 16 stagioni in cui ha vinto tre UEFA Champions League e cinque campionati. Trasferitosi al Porto, ha annunciato il ritiro a febbraio 2020 a 38 anni.

Iker Casillas
Iker Casillas

DIFENSORI

Philipp Lahm (Germania)
Tra i migliori terzini offensivi della sua generazione, Lahm è stato uno dei giocatori più in vista della Germania per oltre un decennio. Ha realizzato il primo gol della Coppa del Mondo FIFA 2006 e ha fatto ancor meglio due anni dopo, segnando al 90' contro la Turchia in semifinale. Allora 26enne, il giocatore è rimasto il più giovane capitano della nazionale, con cui ha vinto il mondiale quattro anni dopo. In 15 anni al Bayern, ha vinto la UEFA Champions League 2013, otto campionati sei Coppe di Germania.

Carles Puyol (Spagna)
La Spagna vincitrice di UEFA EURO 2008 e del mondiale 2010 poteva contare su un grande difensore come Puyol. Nel 2008 ha preso parte a cinque partite su sei, non subendo gol nelle ultime tre gare contro Italia, Russia e Germania. In totale ha collezionato 100 presenze in nazionale. Ha trascorso l'intera carriera al Barcellona, vincendo tre UEFA Champions League e sei campionati.

Carlos Marchena (Spagna)
Campione del mondo Under 20 nel 1999 insieme a Casillas e Xavi Hernández, Marchena ha preso parte alla vittoriosa spedizione del 2008 formando un'ottima coppia con Puyol al centro della difesa. In seguito ha stabilito il record mondiale di 50 partite in nazionale senza sconfitte, cedendolo poi a Gerard Piqué. Campione del mondo nel 2010, ha collezionato 69 presenze in nazionale, è cresciuto nel Siviglia ma trascorso gran parte della carriera al Valencia, con cui ha vinto una Coppa UEFA e due campionati.

Carles Puyol
Carles Puyol

Yuri Zhirkov (Russia)
Il dinamismo di Zhirkov sulla fascia sinistra è stato decisivo per la Russia, approdata in semifinale. Il giocatore ha segnato nella finale di Coppa UEFA 2005 vinta dal CSKA Moskva e, 10 giorni dopo, in finale di Coppa di Russia. Nel 2009, è diventato il giocatore russo più costoso di tutti i tempi passando al Chelsea per 18 milioni di euro, ma dopo due anni è tornato in patria all'Anzhi. Oltre a due campionati e quattro Coppe di Russia con il CSKA, ha vinto un titolo e una coppa nazionale con lo Zenit, dove milita tuttora.

Luka Modrić
Luka Modrić

CENTROCAMPISTI

Luka Modrić (Croazia)
L'esile centrocampista, che era appena passato dalla Dinamo Zagreb al Tottenham, ha illuminato EURO 2008 con grandi volate offensive e passaggi precisi, segnando anche il gol di apertura del torneo contro l'Austria. Nel 2012 è stato acquistato dal Real Madrid, con cui ha vinto quattro UEFA Champions League in sei anni. Votato miglior giocatore della Croazia in Coppa del Mondo 2018, ha concluso l'anno aggiudicandosi il Pallone d'Oro e si avvicina sempre più al record di presenze in nazionale di Darijo Srna.

Marcos Senna (Spagna)
L'ex centrocampista del Corinthians naturalizzato spagnolo ha esordito in nazionale a marzo 2006 e ha raggiunto le semifinali di UEFA Champions League con il Villarreal, emergendo nel 2008 per le sue capacità di incontrista a centrocampo e un grande senso tattico. Ha vestito la maglia del "sottomarino giallo" per 11 anni, ma l'unico torneo vinto nel vecchio continente è stato EURO 2008, durante il quale ha collezionato cinque delle sue 28 presenze nella Roja.

Xavi Hernández (Spagna)
Entrato nel Barcellona a soli 11 anni, Xavi ha vinto il primo campionato nel 1999 e ha esordito nella Spagna nel 2000, ma il suo talento è emerso lampante in Coppa del Mondo 2006. Il suo uso semplice e intelligente del pallone è stato alla base di tanti trionfi del Barcellona e della Spagna. Miglior giocatore del torneo nel 2008, è stato protagonista anche al mondiale 2010 e a UEFA EURO 2012, dove ha ispirato due gol in finale. Detentore del record di presenze nel Barça, ha vinto quattro UEFA Champions League e otto campionati. Oggi allena l'Al Saad.

Hamit Altıntop (Turchia)
L'intuizione di Fatih Terim, che ha deciso di spostare Altıntop da terzino destro a centrocampista dopo due partite di UEFA EURO 2008, ha segnato una vera e propria svolta per la Turchia. Equilibrato, tecnico e in grado di scardinare una difesa con un passaggio fantasioso o un dribbling penetrante, ha propiziato i tre gol nell'ultimo quarto d'ora contro la Repubblica Ceca. Ha totalizzato 82 presenze in nazionale, mentre a livello di club ha vinto due campionati con il Bayern e alcuni titoli con il Real Madrid e il Galatasaray.

Andrey Arshavin
Andrey Arshavin

ATTACCANTI

Andrey Arshavin (Russia)
Arshavin è stato convocato da Guus Hiddink nonostante fosse squalificato per le prime due partite. Dopo aver vinto la Coppa UEFA con lo Zenit un mese prima, ha ispirato un gol e ne ha segnato uno nella gara vinta contro la Svezia e ha ipnotizzato l'Olanda ai quarti con un gol e due assist. Sei mesi dopo è stato acquistato dall'Arsenal, ma nel 2015 è tornato allo Zenit e ha vinto il suo terzo campionato. In nazionale ha totalizzato 17 gol e 75 presenze.

David Villa (Spagna)Rifinitore infallibile, Villa ha esordito in nazionale nel 2005 e ha segnato tre gol contro la Russia, laureandosi capocannoniere del torneo con quattro gol ma saltando la finale per infortunio. In Coppa del Mondo 2010 ha segnato cinque gol, mentre a marzo 2011 è diventato capocannoniere assoluto della nazionale spagnola, che ha lasciato sei anni dopo con 59 gol in 98 presenze. Vincitore della Coppa del Re con Saragozza e Valencia, ha vinto il campionato con il Barcellona e l'Atletico Madrid e la UEFA Champions League 2011.

Contenuti attinenti