Francia sorpresa dalla Jugoslavia

Francia - Jugoslavia 4-5La Jugoslavia prenota la finale grazie a una splendida rimonta a Parigi.

Francia sorpresa dalla Jugoslavia
©empics

I 26.370 spettatori del Parco dei Principi assistono a una gara di apertura degli Europei UEFA altamente emozionante.

Alla vigilia ci si potevano attendere molti gol. I padroni di casa giungono alla fase finale dopo aver superato l'Austria con un 9-4 tra andata e ritorno, mentre la Jugoslavia aveva battuto il Portogallo per 6-3. Difficile però aspettarsi una ripresa del genere quando le due squadre sembravano andare all'intervallo sull'1-1. La Jugoslavia va in vantaggio all'11' ma 60 secondi dopo la Francia risponde con Jean Vincent e poi va in vantaggio con François Heutte.

In apertura di ripresa Les Bleus, privi di Raymond Kopa e Just Fontaine per infortunio e per un temporaneo ritiro dalla nazionale, segnano ancora con Maryan Wisnieski, ma Ante Žanetić riduce subito lo svantaggio. La Francia torna due gol avanti con il secondo gol di Heutte, ma niente può fermare la rimonta jugoslava che segna tre gol in cinque minuti.

Tomislav Knež sfrutta un buco nella difesa francese a un quarto d'ora dalla fine e accorcia le distanze. La squadra di Albert Batteux sbanda e nel giro di pochi secondi passa dal 4-3 al 4-5 per la doppietta dell'attaccante del GNK Dinamo Zagreb, Dražan Jerković che mette a tacere il parco dei Principi. La Francia non ne ha più e perde la partita con il maggior numero di gol nel torneo.

In alto