UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

EURO 1964: i detentori dell'URSS travolgono la Danimarca in semifinale

Danimarca - URSS 0-3
I dilettanti danesi battuti 3-0 in semifinale, in gol Voronin, Ponedelnik e Ivanov, campioni quattro anni prima.

Viktor Ponedelnik (secondo a destra) è andato a segno per l'URSS
Viktor Ponedelnik (secondo a destra) è andato a segno per l'URSS ©Hulton Archive

I campioni in carica dell'Unione Sovietica sono un osso troppo duro per i dilettanti della Danimarca, battuti 3-0 nella semifinale degli Europei UEFA del 1964.

La Danimarca aveva giocato bene fino a questa semifinale ma nulla può contro una Unione Sovietica che schiera giocatori come Viktor Ponedelnik, Lev Yashin e Valentin Ivanov, che avevano trionfato quattro anni prima in Francia.

EURO 1964: la guida completa


Ole Madsen, autore di sei reti contro il Lussemburgo nel turno precedente, trova in Lev Yashin e nel massiccio Albert Scesternev due avversari insuperabili a Barcellona. L'URSS è invece rinforzata dal talentuoso Igor Chislenko (uno dei maggiori protagonisti della successiva Coppa del Mondo 1966) e da Valeri Voronin.

Highlights: i gol più belli di EURO 1964
Highlights: i gol più belli di EURO 1964

E' proprio quest'ultimo a sbloccare il risultato infilando con un tiro alto una palla proveniente da calcio d'angolo. Poi è la coppia d’attacco a prendere il controllo delle operazioni: Ponedelnik segna sfruttando un bell'assist di Chislenko ed Ivanov chiude il conto, superando tre avversari e piazzando la sfera dove la mano destra protesa in tuffo del portiere danese non può arrivare. La Danimarca prova a reagire, ma l'URSS è troppo forte.

EURO 1964: la Squadra del Torneo


Formazioni

Danimarca: Leif Nielsen; Jens Hansen, Kaj Hansen, Bent Hansen, Larsen; Erling Nielsen, Bertelsen, Sørensen; Madsen (c), Thorst, Danielsen
In panchina: nessuno
Allenatore: Poul Petersen

URSS: Yashin; Shustikov, Shesternyov, Mudrik, Anichkin; Voronin, Chislenko, Ivanov (c), Ponedelnik, Gusarov, Khusainov
In panchina: nessuno
Allenatore: Konstantin Beskov

Arbitro: Rosario Lo Bello (Italia)