UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Ungheria - Francia: storia della partita

Ungheria e Francia si affronteranno per la prima volta dopo 16 anni. Nel 1990, Les Bleus hanno vinto per la prima volta a Budapest (ultima trasferta nella capitale ungherese).

Michel Platini e László Dajka ai mondiali del 1986
Michel Platini e László Dajka ai mondiali del 1986 AFP via Getty Images

Nella seconda giornata del Gruppo F di UEFA EURO 2020, Ungheria e Francia si troveranno nuovamente avversarie dopo 16 anni.

• Mentre l'Ungheria è alla sua seconda partecipazione consecutiva a un EURO, ma anche la seconda in 49 anni, la Francia ha partecipato a tutte le edizioni dal 1992, raggiungendo quarti o anche più in cinque delle ultime sei partecipazioni - tra cui il secondo posto in patria a UEFA EURO 2016.

• L'Ungheria vuole riscattarsi dal 3-0 della prima giornata alla Puskàs Arena contro i campioni in carica del Portogallo, quando ha subito tre gol dall'84' in poi. Dall'altro lato, la Francia ha battuto la Germania 1-0 alla Football Arena di Munich grazie a un autogol nel primo tempo.

Precedenti

• L'Ungheria affronta la Francia per la prima volta da un'amichevole persa 2-1 a Metz il 31 maggio 2005, con le reti di Djibril Cissé e Florent Malouda per i padroni di casa nel primo tempo e Zsombor Kerekes per gli ospiti sul finale.

• Le due squadre si sono affrontate otto volte in passato a Budapest. L'ultima volta (marzo 1990) la Francia ha vinto 3-1 in amichevole con la doppietta di Éric Cantona e il gol di Franck Sauzée per gli ospiti, e Attila Pintér su rigore per l'Ungheria che era valso il momentaneo pari.

• Quella è stata la prima vittoria della Francia a Budapest dove aveva perso sei volte tra cui spicca un 13-1 del giugno 1927 con sei gol di József Takács; ancora oggi è la vittoria più larga di sempre dell'Ungheria.

Highlights finale EURO 1984: Francia - Spagna 2-0
Highlights finale EURO 1984: Francia - Spagna 2-0

• Questa è la quinta partita ai Campionati Europei UEFA tra le due squadre; l'Ungheria ha vinto tre volte e pareggiato una. Gli ungheresi hanno vinto 3-1 a Parigi e 2-1 a Budapest nei quarti di finale del 1964, poi pareggiato 1-1 a Budapest - unica mancata sconfitta della Francia in Ungheria - e vinto 2-0 a Parigi nelle qualificazioni al torneo del 1972.

• Le due nazionali si sono incrociate due volte nella fase a gironi della Coppa del Mondo FIFA. La Francia ha vinto 3-1 in Argentina nel 1978 e 3-0 in Messico nel 1986, con Dominique Rocheteau autore del terzo gol in entrambe le partite.

Statistiche EURO: Ungheria

• Per l'Ungheria è la seconda fase finale EURO consecutiva. La partecipazione del 2016 è stata la prima dal 1972 e la prima fase finale in generale da quella del Mondiale del 1986. I magiari hanno raggiunto la fase finale delle prime due edizioni EURO - 1964 e 1972 - alle quali hanno preso parte solo quattro nazionali.

• Nel 2016 la squadra allenata da Bernd Storck è arrivata prima con cinque punti nel Gruppo F, a pari punti con l'Islanda che ha superato in virtù degli sconti diretti, e sopra di due punti sui futuri campioni del Portogallo, mentre l'Austria è arrivata ultima con un solo punto. In quell'edizione l'Ungheria ha iniziato con un 2-0 sull'Austria a Bordeaux (Ádám Szalai ha aperto le marcature) e poi pareggiato 1-1 con l'Islanda e 3-3 col Portogallo.

Highlights EURO 2016: Ungheria - Portogallo 3-3
Highlights EURO 2016: Ungheria - Portogallo 3-3

• Agli ottavi il Belgio ha interrotto i sogni dell'Ungheria vincendo 4-0 a Tolosa - anche se tre di questi gol sono arrivati negli ultimi 12 minuti.

• Con la sconfitta col Portogallo nella prima giornata, l'Ungheria ha vinto due partite su nove nelle fasi finali EURO (P2 S5).

• L'Ungheria è arrivata quarta nel girone di qualificazione a UEFA EURO 2020 dove ha raccolto 12 punti in otto partite arrivando dietro Croazia, Galles e Slovacchia - anche loro qualificate nella fase finale.

• La squadra di Marco Rossi si è qualificata agli spareggi EURO grazie al secondo posto nel girone di UEFA Nations League 2018/19, raccogliendo dieci punti e arrivando due lunghezze dietro la Finlandia e una davanti la Grecia.

• Nella semifinale degli spareggi, gli ungheresi hanno vinto 3-1 in Bulgaria ma nella finale contro l'Islanda a Budapest sembravano a un passo dall'eliminazione quando le reti nel finale di Loïc Négo (88') e Dominik Szoboszlai (90'+2') hanno regalato la vittoria per 2-1 e un posto nella fase finale.

Highlights: Ungheria - Islanda 2-1
Highlights: Ungheria - Islanda 2-1

• La sconfitta col Portogallo nella gara d'esordio di UEFA EURO 2020, ha interrotto la striscia di nove partite senza sconfitte in gare ufficiali (V6 P3), ovvero dalla sconfitta per 3-2 in casa contro la Russia del 6 settembre 2020 in UEFA Nations League.

• L'Ungheria è arrivata in finale nei Mondiali del 1938 e 1954, perdendo rispettivamente contro Italia (in Francia) e Germania Ovest (in Svizzera).

• La prima partita dell'Ungheria alla Puskás Aréna è stata una sconfitta per 2-1 contro l'Uruguay il 15 novembre 2019. Nella partita successiva, il 6 settembre 2020, ha perso 3-2 contro la Russia in UEFA Nations League, ma ha vinto al terzo tentativo superando 2-1 l'Islanda negli spareggi. Il bilancio in quello stadio è adesso V2 P2 S3.

• Il bilancio complessivo a Budapest all'inizio del 2021 era V229 P88 S83.

Statistiche EURO: Francia

• La sconfitta ai supplementari per 1-0 contro il Portogallo nella finale di UEFA EURO 2016 ha negato alla Francia la possibilità di vincere il suo terzo titolo EURO dopo quelli del 1984 e 2000.

• Nel 2016, la squadra di Deschamps è arrivata prima nel girone davanti a Svizzera, Albania e Romania, quindi ha battuto la Repubblica d'Irlanda per 2-1 agli ottavi, primo successo nella fase a eliminazione diretta dal 2000. Dopo la vittoria contro l'Islanda ai quarti (5-2) e la Germania in semifinale (2-0) è arrivata la cocente sconfitta contro il Portogallo a Saint-Denis.

Guarda grandi gol della Francia
Guarda grandi gol della Francia

• I Bleus, però, si sono riscattati da quella delusione vincendo il Mondiale del 2018 grazie a un 4-2 sulla Croazia, riconquistando il titolo 20 anni dopo.

• Dopo aver vinto consecutivamente Mondiale (1998) ed Europeo (2000) da giocatore, Deschamps può ripetere l'impresa da allenatore. Oltre alla Francia, solo Germania Ovest (EURO 1972, mondiale 1974) e Spagna (EURO 2008 e 2012, mondiale 2010) hanno detenuto contemporaneamente entrambi i titoli.

• La Francia si è qualificata a EURO 2020 grazie al primo posto nel Gruppo H con otto vittorie su 10 (P1 S1) e 25 punti, due in più della Turchia.

• La sconfitta per 2-0 contro la Turchia dell'8 giugno 2019 è l'unica subita dalla Francia nei 90 minuti nelle ultime 18 partite di EURO (V14 P3).

Highlights finale 2000: la Francia vince al golden gol
Highlights finale 2000: la Francia vince al golden gol

• La Francia partecipa al 13esimo torneo consecutivo tra Mondiali ed Europei. L'ultima assenza da una competizione internazionale risale alla Coppa del Mondo 1994: da allora ha raggiunto cinque finali, vincendone tre.

• La Francia è alla decima partecipazione a EURO, l'ottava consecutiva; la sua ultima assenza risale al 1988.

• Tutte le partite della Francia in Ungheria sono state a Budapest contro la nazionale di casa. Il bilancio in questa città è V1 P1 S6 mentre questa è la prima partita alla Puskàs Aréna.

Conosciamo le squadre: Ungheria
Conosciamo le squadre: Ungheria

Collegamenti e curiosità

• Négo, che ha iniziato a giocare in prima squadra col Nantes, ha segnato il rigore decisivo che ha permesso al Fehérvár di battere i francesi del Reims per 4-1 ai rigori il 24 settembre 2020 dopo che la sfida del terzo turno di qualificazione di UEFA Europa League era finito a reti inviolate.

• Hanno giocato in Francia:
Ádám Lang (Dijon 2016–18, Nancy 2018 prestito)

• Gulácsi e il subentrante Orban giocavano in quel Lipsia battuto 3-0 dal Paris Saint-Germain in semifinale di UEFA Champions League il 18 agosto 2020. Presnel Kimpembe e Kylian Mbappé giocavano col Paris.

• Gulácsi e Orbàn sono entrambi partiti titolari nella vittoria del Lipsia sul PSG per 2-1 nella fase a gironi di UEFA Champions League (4 novembre 2020), con Kimpembe espulso nei minuti di recupero e poi squalificato per il ritorno di tre settimane dopo, quando è tornato Mbappé che ha contribuito alla vittoria per 1-0 al Parc des Princes (24 novembre 2020).

• Da giocatore, l'attuale Ct dell'Ungheria Rossi è stato espulso nella sconfitta per 2-0 in trasferta contro la Juventus di Deschamps in campionato l'11 aprile 1998.