UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

L'autogol sgonfia l'Islanda

"Lo spogliatoio era ammutolito", ha dichiarato Heimir Hallgrímsson dopo l'autogol che ha negato all'Islanda la vittoria contro l'Ungheria nella seconda gara del Gruppo F giocata a Marsiglia.

EURO 2016 highlights: Iceland 1-1 Hungary
EURO 2016 highlights: Iceland 1-1 Hungary

Heimir Hallgrímsson, co-Ct Islanda
Siamo stati felici del punto col Portogallo ma delusi di questo risultato. Lo spogliatoio era ammutolito dopo la partita.

Voglio rendere merito all'Ungheria e al suo allenatore. L'Ungheria è davvero una buona squadra e chi li sottovaluta soffrirà. Ci siamo concentrati sulla difesa; ciò che abbiamo gestito male è stato il possesso palla, ma probabilmente la stanchezza ha influito sul finale.

I ragazzi hanno lavorato davvero duramente. Siamo orgogliosi della prestazione e dei ritmi di lavoro. Tuttavia avremmo potuto fare meglio nel possesso. Ci è mancato il cinismo nella gestione del tempo che ci restava e abbiamo sbagliato a non tenere il pallone di più soprattutto sul finale.

Kolbeinn Sigthórsson, attaccante Islanda e Migliore in Campo
Eravamo a pochi minuti dalla vittoria ma non siamo riusciti a portare a casa i tre punti. Abbiamo vinto tante ribattute ma avremmo dovuto mantenere la calma e giocare più a calcio. Volevamo i tre punti e c'eravamo davvero vicini.

Se solo aveste potuto vedere il dispiacere dei ragazzi nello spogliatoio. Sembrava avessimo perso. Siamo ancora imbattuti e dobbiamo essere positivi. Giocheremo l'ultima partita [contro l'Austria] con piena fiducia.

Bernd Storck, Ct Ungheria
Siamo contenti della prestazione e del gol sul finale. Siamo stati fortunati ma l'abbiamo meritato perché abbiamo dominato. Non siamo riusciti a creare molte occasioni perché l'Islanda si è difesa con intelligenza, anche se è andata meglio nel secondo tempo. Dal canto nostro non abbiamo mai mollato e abbiamo creduto sempre in noi stessi.

Sono orgoglioso della mia squadra. Abbiamo avuto il possesso e giocato a calcio. Nelle ultime settimane siamo cresciuti molto; meritiamo queste prestazioni.

L'Islanda ha molta esperienza – ecco perché è stato difficile per noi. Se consideriamo le loro prestazioni delle qualificazioni contro Repubblica Ceca, Olanda e Turchia, possiamo parlare di un top team.

Abbiamo dato tutto, specialmente nel secondo tempo, e siamo stati premiati. È fantastico.