UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Ungheria al settimo cielo dopo la vittoria

Il Ct Bernd Storck definisce "un sogno" il 2-0 sull'Austria, mentre l'allenatore avversario e David Alaba rimpiangono il palo al 1' e qualche errore di troppo.

EURO 2016 highlights: Austria 0-2 Hungary
EURO 2016 highlights: Austria 0-2 Hungary

Bernd Storck, Ct Ungheria
La prestazione della squadra è stata fantastica. Siamo stati premiati per il duro lavoro delle ultime tre settimane. I ragazzi hanno lavorato bene: è un gran successo, un gran risultato, una grande partita. Bravi!

Volevamo a tutti i costi questo risultato, era un sogno ed è diventato realtà. Per noi è stata una partita difficile fin dall'inizio. Nei primi minuti abbiamo faticato, ma poi i ragazzi si sono superati e il secondo tempo è stato fantastico. Non potevamo giocare meglio.

Marcel Koller, Ct Austria
Abbiamo iniziato bene e David Alaba ha subito colpito il palo, ma poi ci siamo destabilizzati. Abbiamo perso la palla troppo spesso e l'Ungheria ne ha approfittato facilmente.

Siamo riusciti a renderci pericolosi un paio di volte, ma non abbiamo sfruttato le occasioni. Nel secondo tempo, loro avevano la partita in mano. Alla fine non siamo riusciti a recuperare perché c'è stata anche un'espulsione e tutto è diventato più difficile.

Adám Szalai, autore di un gol 
La squadra ha giocato come un vero collettivo: i difensori e centrocampisti sono stati bravissimi a recuperare palloni, quindi le congratulazioni vanno fatte a tutto il gruppo. Sicuramente, la cosa più bella per noi è aver segnato addirittura due volte, ma chi ha visto la partita e ci ha seguiti negli ultimi mesi sa che siamo capaci di giocare un buon calcio.

Zoltán Steiber, autore di un gol
Siamo contenti di essere al Campionato Europeo e di aver iniziato con una vittoria. Iniziare così è già un grande traguardo. Un po' me lo sentivo; siamo rimasti ottimisti e abbiamo dato il massimo in allenamento, sia mentalmente che fisicamente. Per quanto riguarda il gol, ho ricevuto un buon pallone da Tamás Priskin e ho pensato solo che dovevo segnare: alla fine ce l'ho fatta.

David Alaba, centrocampista Austria 
Con un un po' di fortuna, la palla poteva entrare e sarebbe stata una partita diversa. Abbiamo avuto qualche occasione, soprattutto nel primo tempo, e con un gol saremmo stati tutti più tranquilli, ma il loro vantaggio è stato un duro colpo. L'Ungheria non ha creato troppe palle gol. Secondo me siamo stati superiori, ma loro sono stati semplicemente più calmi e hanno sfruttato ogni opportunità. L'espulsione ha complicato tutto.