Dortmund - Inter: storia della partita

La sconfitta a Milano alla terza giornata è stata un duro colpo per il Borussia Dortmund, che cerca di staccarsi dall'Inter e di avvicinarsi al Barcellona nel  Gruppo F. 

L'Inter festeggia la vittoria contro il Dortmund
L'Inter festeggia la vittoria contro il Dortmund ©AFP/Getty Images

La sconfitta a Milano alla terza giornata è stata un duro colpo per il Borussia Dortmund, che cerca di staccarsi dall'Inter e di avvicinarsi al Barcellona nel  Gruppo F. 

• L'Inter si è imposta con un gol nel primo tempo di Lautaro Martínez – che ha anche sbagliato un rigore nella ripresa – e una rete di Antonio Candreva all'89', salendo a quattro punti e raggiungendo il Dortmund. Il Barcellona rimane in testa con tre lunghezze di vantaggio, mentre lo Slavia Praga è quarto a un punto. 

Highlights: Inter - Dortmund 2-0
Highlights: Inter - Dortmund 2-0

Precedenti
• Prima di questa stagione, le squadre si erano affrontate per l'ultima volta ai quarti di Coppa UEFA 1993/94. L'Inter, che avrebbe poi vinto il titolo battendo il Salisburgo in finale, ha trionfato in Germania per 3-1 con doppietta di Wim Jonk. La gara a San Siro è rimasta in sospeso fino all'ultimo: dopo due gol degli ospiti, Antonio Manicone ha siglato quello decisivo all'80'.

• L'Inter ha avuto la meglio anche nelle semifinali di Coppa dei Campioni del 1964. Dopo un 2-2 allo Stadion Rote Erde, ha vinto 2-0 a San Siro, con Sandro Mazzola a segno in entrambe le gare. Ancora una volta, i nerazzurri avrebbero vinto la coppa, battendo il Real Madrid per 3-1 a Vienna e conquistando il loro primo titolo.

Forma
Dortmund
• Il Dortmund ha vinto solo due delle ultime otto gare di UEFA Champions League (P2 S4), tra cui quella alla seconda giornata contro lo Slavia (2-0). È stata l'unica delle ultime cinque partite nel torneo in cui ha segnato, avendo pareggiato 0-0 in casa contro il Barcellona alla prima giornata.

Prima giornata: Dortmund - Barcelona 0-0
Prima giornata: Dortmund - Barcelona 0-0

• Secondo classificato in Bundesliga nel 2018/19, il Dortmund partecipa alla UEFA Champions League per la 14esima volta. La squadra, campione d'Europa nel 1997 e vicecampione nel 2013, ha raggiunto gli ottavi in cinque delle ultime sei partecipazioni.

• Nella scorsa fase a gironi, l'undici di Lucien Favre ha vinto in casa del Club Brugge (1-0) e del Monaco (2-0) ma ha perso 2-0 contro l'Atlético Madrid, subendo gli unici gol in sei partite. Il Dortmund ha subito meno gol di tutti nella fase a gironi (due) e ha chiuso più gare senza subirne (cinque), ma si è fermato agli ottavi perdendo due volte contro il Tottenham (0-3 t, 0-1 c).

• L'ultima gara casalinga del BVB contro una squadra italiana risale all'andata dei sedicesimi di UEFA Europa League 2017/18, con un 3-2 sull'Atalanta. La squadra tedesca ha poi pareggiato 1-1 a Bergamo e ha passato il turno.

•  Il Dortmund ha perso sette gare casalinghe su 16 contro le squadre italiane (V6 3), tra cui le ultime cinque. Il suo unico trionfo in UEFA Champions League è arrivato a spese di un'italiana, con un 3-1 sulla Juventus in finale a Monaco nel 1997.

• Nonostante le due vittorie interne in UEFA Champions League 2018/19, il Dortmund ha vinto solo tre delle ultime 11 gare casalinghe europee (P3 S5).

Seconda giornata: Barcelona 2-1 Inter
Seconda giornata: Barcelona 2-1 Inter

Inter
• Dopo l'1-1 casalingo contro lo Slavia Praha alla prima giornata, l'Inter ha perso 2-1 a Barcellona alla seconda, arrivando a quattro gare europee senza vittorie (P2 S2) e appena due gol segnati. La vittoria contro il Dortmund ha messo fine a una striscia di sei partite senza vittorie in UEFA Champions League (P3 S3), con soli quattro gol realizzati.

• Quarta classificata in Serie A nel 2018/19, l'Inter è l'ultima squadra italiana ad aver vinto la UEFA Champions League (2010). È stata la sua terza Coppa dei Campioni, la prima dopo 45 anni.

• È la 13esima volta che l'Inter partecipa alla fase a gironi. Quella della scorsa stagione è stata la prima presenza a questo turno dal 2011/12.

• Nel 2018/19, l'Inter ha vinto le prime due partite del girone contro Tottenham e PSV Eindhoven ma ha poi collezionato solo due punti, cedendo la qualificazione agli Spurs in virtù degli scontri diretti e arrivando terzo nel Gruppo B (vinto dal Barcellona). In UEFA Europa League, ha eliminato il Rapid Wien ai sedicesimi (1-0 t, 4-0 c) ma è uscita agli ottavi contro l'Eintracht Frankfurt (0-0 t, 0-1 c). 

• I nerazzurri hanno vinto solo due delle ultime 13 trasferte europee (P4 S7) – 2-1 sul PSV nella scorsa fase a gironi di UEFA Champions League e ai sedicesimi di UEFA Europa League a Vienna – e hanno perso in sette delle ultime 10. 

Guarda il pareggio dell'Inter nella prima gara del Gruppo F
Guarda il pareggio dell'Inter nella prima gara del Gruppo F

• L'Inter non vince da tre trasferte in Germania (P1 S2); il 3-2 sul campo del Bayern München a marzo 2011 è l'unico successo nelle ultime otto partite in casa delle squadre di Bundesliga (P3 S4).

• Contando le gare in casa e fuori, l'Inter non vince da sei partite contro le squadre tedesche (P1 S5); il 3-2 in casa del Bayern Monaco a marzo 2011 è stato l'unico successo in nove partite (P1 S7), anche se una delle quattro vittorie nelle ultime 17 gare contro le formazioni di Bundesliga (P4 S9) è stata quella contro il Bayern in finale di UEFA Champions League 2010 (2-0).

• L'anno scorso, l'Inter non ha superato il girone di UEFA Champions League per la prima volta in nove stagioni. 

Curiosità e incroci
• Ha giocato in Germania:
Valentino Lazaro (Hertha Berlin 2017–19)

• Con la maglia della Germania, Mario Götze ha segnato nell'amichevole vinta 4-1 sull'Italia a marzo 2016. Sulla panchina degli azzurri c'era Antonio Conte, mentre Andrea Ranocchia è entrato nel secondo tempo.

• Compagni in nazionale:
Lautaro Martínez e Leonardo Balerdi (Argentina)
Romelu Lukaku e Axel Witsel, Thorgan Hazard (Belgio)

• Il 9 ottobre, l'Argentina di Lautaro Martínez ha pareggiato 2-2 in amichevole contro la Germania di Julian Brandt.

Le ultime

Dortmund
• Alla terza giornata, Axel Witsel ha collezionato la 50ª presenza in UEFA Champions League (dalla fase a gironi alla finale).

• Dopo lo 0-0 nel derby contro lo Schalke del 26 ottobre, il Dortmund ha raggiunto gli ottavi di Coppa di Germania con un 2-1 sul Borussia Mönchengladbach (capolista in Bundesliga) quattro giorni dopo.

• Julian Brandt ha deciso la gara di coppa con due gol nel finale.

• Dopo dieci giornate di Bundesliga, il Dortmund ha 19 punti, cinque in meno rispetto alla stagione 2018/19; sabato i Gialloneri hanno battuto 3-0 il Wolfsburg.

• Thorgan Hazard ha aperto le marcature contro il Wolfsburg, firmando il suo primo gol con la maglia del Dortmund.

• Marco Reus (problemi muscolari) e Mats Hummels (influenza) hanno saltato la gara contro il Mönchengladbach, ma sono rientrati contro il Wolfsburg, anche se Reus è stato sostituito nel primo tempo.

• ll portiere Roman Bürki, assente dalla terza giornata per un infortunio al ginocchio, si è rivisto in panchina contro il Wolfsburg.

• Marcel Schmelzer non gioca dal 5 ottobre per un infortunio all'anca.

• Paco Alcácer, autore di 10 gol in 12 gare stagionali fra club e nazionale, è entrato in campo all'89' sabato, collezionando la prima presenza dal 28 settembre in seguito a un problema al tendine di Achille.

• Il 17 ottobre, Raphaël Guerreiro ha rinnovato fino al 2023.

Inter
• A 17 anni e 113 giorni, Sebastiano Esposito è diventato il giocatore più giovane di sempre schierato dall'Inter in Coppa dei Campioni/UEFA Champions League dai tempi di Giuseppe Bergomi, che aveva 17 anni e 93 giorni quando ha esordito contro il Crvena zvezda nel 1980/81.

• Dopo aver segnato il secondo gol dell'Inter contro il Dortmund alla terza giornata, Antonio Candreva è andato a segno anche nella successiva gara di Serie A, il 2-2 contro il Parma del 26 ottobre.

• Sabato Romelu Lukaku ha segnato due reti nei 15 minuti finali della sfida contro il Bologna, compreso il rigore decisivo in pieno recupero, regalando all'Inter il successo 2-1. I Nerazzurri hanno così centrato il sesto successo esterno in altrettante trasferte stagionali di Serie A; nessun'altra squadra nei cinque principali campionati nazionali europei ha vinto le sue prime sei trasferte nel 2019/20.

• Lukaku aveva segnato contro il Parma e nel 2-1 sul Brescia di tre giorni dopo, salendo a sei gol nelle ultime quattro partite di campionato.

• Lukaku è il primo giocatore dell'Inter a segnare otto gol nelle prime 11 gare di campionato dai tempi di Ronaldo, che ne realizzò nove nel 1997/98.

• Con il gol contro il Brescia, Lautaro Martínez è arrivato a sei centri nelle ultime sette partite. L'argentino è andato in gol in cinque delle ultime sette gare da titolare fra tutte le competizioni con l'Inter.

• Esposito ha esordito in Serie A contro il Parma.

• Antonio Conte è il primo allenatore nella storia dell'Inter la cui squadra è andata sempre a segno nelle prime 14 partite in panchina. Il precedente record era di 12.

• Alexis Sánchez si è infortunato alla caviglia mentre era impegnato con il Cile e si è sottoposto a un intervento chirurgico che lo terrà lontano dai campi fino all'anno nuovo.

• Danilo D'Ambrosio ha riportato la frattura di un metatarso il 12 ottobre nella gara tra Italia e Grecia (2-0) che ha suggellato la qualificazione degli azzurri a UEFA EURO 2020 e da allora non ha più giocato.

• Matías Vecino è entrato in campo a partita in corso contro il Bologna, collezionando la prima presenza dopo l'infortunio alla coscia subito il 20 ottobre. Stefano Sensi non scende in campo per un problema simile dal 6 ottobre e sabato è rimasto in panchina per tutta la gara.

In alto