L'Inter dura solo un tempo, rimonta Dortmund

I Nerazzurri giocano un gran primo tempo e vanno all'intervallo sopra di due reti. I padroni di casa, trasformati nella ripresa, centrano la clamorosa rimonta.

Watch Dortmund's amazing comeback from 2-0 down to claim three crucial points.

Come era successo anche a Barcellona, all'Inter non basta un ottimo primo tempo. Sopra di due gol all'intervallo, gli uomini di Antonio Conte spariscono nella ripresa e subiscono la grande rimonta del Dortmund complicando la loro situazione nel girone.

LA PARTITA MINUTO PER MINUTO

Partenza da sogno per l’Inter e per Lautaro Martinez. L’attaccante argentino vince un duello aereo di furbizia e fisico, batte nettamente in velocità Hummels, finta due volte il tiro e poi fredda di precisione Bürki.

L’Inter è messa bene in campo con Nicolò Barella che sembra essere ovunque. Al 18’, però, i padroni di casa vanno vicini al pari. Brandt pesca Hakimi a destra, pallone al centro per Götze che si gira bene ma trova Handanovič pronto alla respinta a terra.

Il Dortmund è pericoloso soprattutto quando attacca a destra. Biraghi prima, Skriniar dopo devono spendere un giallo per fermare la spinta tedesca su quella fascia. Handanovič è chiamato in causa anche dal tiro da fuori di Hazard.

L’Inter però lotta su ogni pallone e gestisce bene il possesso quando può. E al 40’ arriva il raddoppio.  Splendido cambio gioco di Lautaro verso la destra per Candreva, centro basso per l’inserimento di Vecino e Burki è di nuovo battuto.

Il Dortmund chiude il primo tempo attaccando in massa ma Handanovič è sempre pronto, soprattutto sulla pericolosa conclusione di Sancho. Il gol dei padroni di casa arriva però in apertura di ripresa con Hakimi che capitalizza al meglio l’assist di Götze.

Era proprio quello che serviva ai padroni di casa che si esaltano spinti dall’entusiasmo dei loro tifosi. L’Inter sbanda paurosamente. E al 64’ Brandt trova il pareggio da posizione defilata su invito di Hazard dopo un pallone perso malamente dall'Inter.

Conte ci prova con i cambi: dentro Lazaro, Sensi e Politano. Quest’ultimo, però, si fa subito male. E al 78’ arriva il tris del Dortmund: perfetto uno-due tra Hakimi e Paco Alcacer con il terzino marocchino, ancora lui, che batte Handanovič sul primo palo.

L'Inter abbozza una reazione finale. La palla buona capita a Sensi allo scadere, ma Bürki blocca a terra. L'Inter è ferma a quota quattro. Il Dortmund scappa a 7, a un solo punto dalla capolista Barcellona.

In alto