Il Napoli frena contro il Genk

La squadra di Carlo Ancelotti non affonda il colpo e viene fermata sullo 0-0 in trasferta dal Genk.

Watch the best of the action as the points were shared in Belgium.

Dopo la vittoria al debutto con il Liverpool FC, il SSC Napoli non va oltre lo 0-0 in Belgio in casa del KRC Genk. Tre legni e tante occasioni fallite, Carlo Ancelotti ha da recriminare per un pareggio che complica anche la strada verso gli ottavi di finale di UEFA Champions League.

Fuori il capitano Lorenzo Insigne per scelta tecnica, Carletto si affida al redivivo Arkadiusz Milik in attacco e proprio il centravanti polacco è il grande protagonista del primo tempo con due pali e una clamorosa chance sprecata nei minuti finali.

Al suo fianco, a sorpresa, non c'è Dries Mertens ma Hirving Lozano, abulico nella prima frazione, meglio nella ripresa dirottato sulla fascia sinistra. Preme il Napoli, ma non sfonda. E se al 16' è la sfortuna a dire no agli azzurri – palo di José Callejón e traversa di Milik nella stessa azione – al 37' è Patrik Hrošovský a salvare il Genk respingendo sulla linea bianca il tiro a colpo sicuro di Kalidou Koulibaly.

Sugli sviluppi dell'azione, è clamoroso l'errore di Milik, colpo di testa alto a due metri dalla porta. Nel secondo tempo Ancelotti getta nella mischia Mertens e Fernando Llorente nel tentativo di scardinare la difesa belga, ma l'occasione migliore capita sui piedi di Callejón, che incrocia troppo il destro al 58' su assist di Fabián Ruiz.

Finisce 0-0, e buon per il Napoli che Alex Meret sia in serata di grazia, decisiva su un paio di ripartenze del Genk.

In alto