Mertens-Llorente il Napoli vola nel finale

Sfida apertissima e spettacolare al San Paolo: a spuntarla nel finale sono i padroni di casa grazie ai gol di Dries Mertens, su rigore, e Fernando Llorente.

Come un anno fa! Il Napoli batte il Liverpool campione d’Europa nel primo match di UEFA Champions League e lancia un chiaro messaggio ai naviganti. Il match si decide negli ultimi dieci minuti, quando prima Dries Mertens (su calcio di rigore) e poi Fernando Llorente colpiscono due volte i Reds regalando a Carlo Ancelotti un altro scalpo di lusso.

Il primo tempo è di grande intensità: il Liverpool prova a prendere le redini del gioco ma il Napoli si difende con ordine e Mário Rui è bravo a disinnescare Mohamed Salah ogni volta che il Faraone accelera sulla destra. Davanti Mertens è facile preda di Virgil van Dijk e così l’occasione migliore per gli azzurri capita sui piedi di Fabián Ruiz che impegna il debuttante Adrián due volte in trenta secondi, prima col sinistro e poi col destro.

Il Liverpool dà sempre l’impressione di poter far male, ma Alex Meret deve intervenire solo in un’occasione, al 21’, quando Sadio Mané esplode il sinistro in contropiede dopo una palla persa di Insigne nella sua metà campo. Nulla avrebbe potuto, invece, il portiere del Napoli sul colpo di testa di Roberto Firmino al 44’: lungo brivido dietro la schiena e pallone largo d’un soffio.

Si ricomincia con gli stessi undici in campo ma con gli azzurri più arrembanti e subito pericolosi con Mertens, che al 49’ chiama Adrián a una parata straordinaria con una volée di destro su cross dalla sinistra di Mário Rui. Cento metri più in là risponde presente anche Meret, che al 65’ si distende in tutta la sua lunghezza e devia con la punta delle dita il diagonale mancino di Salah.

Col risultato fermo sullo 0-0, i due allenatori attingono a forze fresche dalla panchina: nel giro di dieci minuti, così, entrano in campo Georginio Wijnaldum, Piotr Zieliński, Fernando Llorente e Eljif Elmas. La giocata decisiva, però, porta la firma di José Callejón, che all’80’ scatta per la centesima volta sulla fascia destra, si accentra e costringe Andy Robertson al fallo da rigore: dal dischetto Mertens calcia di potenza a incrociare, Adrián sfiora ma non riesce a deviare e lo stadio San Paolo esplode.

Colpito al cuore, il Liverpool si lancia in avanti alla ricerca del pari, ma si espone alle ripartenze veloci del Napoli, che appena può colpisce ancora: bravo Llorente ad approfittare del primo errore del match di van Dijk al 92’ e a bruciare Adrián con un tocco di fino. Finisce 2-0 per gli Azzurri. Come un anno, più di un anno fa.

In alto