Juve notte nera: in semifinale va l'Ajax

In vantaggio con Ronaldo, i Bianconeri si fanno rimontare da Van de Beek e De Ligt: l'Ajax espugna lo Stadium e approda in semifinale di UEFA Champions League.

See how Ajax continued their incredible run, including Matthijs de Ligt's winner.

Prima il Real Madrid campione in carica, poi la Juventus: l'Ajax si conferma ammazzagrandi e approda con merito in semifinale di UEFA Champions League ai danni della Vecchia Signora, imponendosi 2-1 in rimonta allo Stadium. 

Un successo maturato grazie alla prova maiuscola offerta dagli ospiti nella ripresa, dopo un primo tempo che aveva visto la Juve partire fortissimo per poi spegnersi progressivamente una volta trovato l'illusorio vantaggio. 

La partenza della squadra di Massimiliano Allegri è rabbiosa: i Bianconeri chiudono all'angolo l'Ajax nel tentativo di trovare subito un gol e indirizzare la sfida sulla china giusta, ma le occasioni latitano. La Juve, però, ha Cristiano Ronaldo dalla sua ed è proprio il portoghese a colpire al 28'. 

Corner da destra, i difensori dell'Ajax si ostacolano fra loro e sul pallone si avventa come un falco CR7: colpo di testa chirurgico e palla nell'angolino alla sinistra di André Onana. Lo Stadium esplode e la strada verso la qualificazione sembra mettersi in discesa, ma la gioia bianconera dura appena sei minuti, perché al 34' gli ospiti trovano l'1-1.

Sugli sviluppi di un cross rimpallato, Hakim Ziyech si ritrova il pallone fra i piedi al limite dell'area e va al tiro. La sua conclusione viene sporcata e si tramuta in un assist perfetto per Donny van de Beek, che con un piatto destro a incrociare fulmina Wojciech Szczęsny.

Perfetta parità nel doppio confronto a fine primo tempo, ma Juve accusa il colpo e in avvio di ripresa rischia tantissimo: Ziyech, a tu per tu con Szczęsny, si lascia ipnotizzare dal numero unop polacco, che salva il risultato con un intervento provvidenziale. Ma non è finita: l'estremo bianconero è costretto a concedere il bis per togliere dal sette un gran destro a giro di Van de Beek.

Le folate dell'Ajax mettono a dura prova la tenuta della Juve e Allegri - che a metà gara aveva già mandato in campo Moise Kean per Paulo Dybala - getta nella mischia anche João Cancelo, nel tentativo di dare più profondità alla squadra. A trovare il gol, però sono i Lancieri al 67': corner da destra, Matthijs de Ligt salta più in alto di tutti nel cuore dell'area e di testa batte Szczęsny.

Ora aila Juve servirebbero due gol per la qualificazione e la squadra di casa non può che attaccare a testa bassa, esponendosi al micidiale contropiede olandese. David Neres si divora il tris al termine di un contropiede manovrato, mentre sul fronte opposto i Bianconeri smarriscono il bandolo della matassa e non riescono mai ad impensierire la retroguardia ospite. 

Si arriva così al fischio finale e la festa è tutta olandese: Ajax in semifinale, per la Juve la UEFA Champions League si conferma stregata. 

In alto