Paris - Manchester United: la vigilia

Il Paris Saint-Germain deve difendere la vittoria per 2-0 dell'andata contro un Manchester United privo di diversi giocatori importanti.

©AFP/Getty Images

L'opinione dei reporter (Chris Burke, UEFA.com): il Paris non arriva ai quarti dal 2016 e forse convive ancora con il fantasma della "remontada" del Barcellona di due anni fa, ma ora guarda tutto da una prospettiva diversa. Thomas Tuchel ha introdotto una maggiore versatilità tattica, come dimostrato nel trionfo dell'andata all'Old Trafford. Con Kylian Mbappé in splendida forma, il PSG deve solo portare a termine il lavoro, contro uno United privo di diversi giocatori.

Probabili formazioni

Paris: Buffon; Kehrer, Thiago Silva, Kimpembe, Bernat;, Verratti, Marquinhos; Dani Alves, Draxler, Di María, Mbappé
Indisponibili: Neymar (piede, caviglia)
In dubbio: Cavani (anca), Nsoki (pubalgia)
Diffidati: Bernat, Draxler, Kehrer, Neymar, Verratti

Man. United: De Gea; Young, Lindelöf, Smalling, Shaw; Fred, McTominay, Pereira, Dalot; Lukaku, Rashford
Indisponibili: Pogba (squalificato), Herrera (bicipite femorale), Matić (problema muscolare), Lingard (bicipite femorale), Mata (bicipite femorale), Valencia (polpaccio)
In dubbio: Martial (pubalgia), Sánchez (ginocchio), Jones (influenza)
Diffidati: Herrera, Matić, Valencia, Young

MODIFICA LA TUA SQUADRA FANTASY

Sfida principale

Mbappé contro Lindelöf: Mbappé ha firmato il raddoppio del PSG all'Old Trafford e ha messo a segno ben sette gol nelle ultime cinque partite. Per avere una possibilità di ribaltare l'incontro, lo United deve assolutamente fermarlo: il difficile compito spetta Victor Lindelöf, autentico pilastro dei Red Devils nella recente rinascita in campionato.

Dove guardarla

Fare clic qui per informazioni su canali e orari.

Forma

Paris
Ultima partita: Caen - Paris 1-2 (02/03)
Forma: VVVVVVVVSV

Man. United
Ultima partita: United - Southampton 3-2 (02/03)
Forma: VVPVSVVPVV

Thomas Tuchel, allenatore Paris

Dobbiamo dimenticarci del risultato dell'andata. I nostri principi di gioco devono rimanere gli stessi, con un alto livello della nostra prestazione. Dobbiamo sempre cercare di migliorare.

Il Manchester [United] predilige giocare con il 4-4-2 in trasferta. Dobbiamo controllare la gara nella metacampo avversaria e fermare i loro contropiedi sul nascere. Hanno due attaccanti molto veloci e molto forti.

Ole Gunnar Solskjær, allenatore Manchester United

Ci serve il primo gol e dobbiamo rimanere in partita. Tutto può succedere. L’anno scorso la Juventus ha perso 3-0 contro il Real Madrid ed è andata sul 3-0 al ritorno; [ricordiamo anche] il PSG contro il Barcellona. Ci sono tanti esempi di squadre che possono cambiare un risultato.

Nella foga del momento [all’andata] abbiamo commesso un paio di errori e a questo livello ci sono top player che ti puniscono. A volte riesci a farla franca in Premier League, ma non in Champions League.

In alto