Roma - Porto: storia della partita

Il Porto non ha mai perso contro la Roma e nell'ultima occasione ha centrato una vittoria eclatante allo Stadio Olimpico.

Edin Džeko e Danilo nello spareggio di ritorno del 2016/17
Edin Džeko e Danilo nello spareggio di ritorno del 2016/17 ©Getty Images

Il Porto cerca di prolungare la sua serie positiva contro la Roma, che affronta agli ottavi dopo aver vinto i due precedenti scontri diretti.

• Il Porto è reduce da cinque vittorie e dal primo posto nel Gruppo D, con almeno tre gol segnati nelle ultime quattro gare. La Roma, per contro, è arrivata seconda dietro il Real Madrid nel Gruppo G e ha perso le ultime due partite di UEFA Champions League, anche se in questa edizione ha centrato la sua vittoria più ampia di sempre nel torneo.

Precedenti
• Il Porto non ha mai perso in quattro gare contro la Roma, eliminata al secondo turno di Coppa delle Coppe 1981/82 grazie a un 2-0 casalingo all'andata e a uno 0-0 al ritorno.

• Le squadre si sono affrontate anche agli spareggi di UEFA Champions League 2016/17. Nella gara di andata in Portogallo, i padroni di casa hanno pareggiato  al 61' con André Silva dopo che i Giallorossi erano passati in vantaggio grazie a un autogol di Felipe.

Guarda la vittoria del Porto contro la Roma nel 2016
Guarda la vittoria del Porto contro la Roma nel 2016

• Al ritorno, i lusitani hanno vinto in grande stile, raggiungendo la fase a gironi grazie a un 3-0 con reti di Felipe (8'), Miguel Layún (73') e Jesús Corona (75').

• Oltre ai marcatori, in campo c'erano anche Iker Casillas, Maxi Pereira, Alex Telles, Héctor Herrera, Danilo, Otávio, Sérgio Oliveira e Adrián López. Iván Marcano, che la scorsa estate ha lasciato il Porto per la Roma, ha giocato entrambe le gare per intero. I giallorossi schieravano invece Juan Jesus, Diego Perotti, Kosas Manolas, Daniele De Rossi, Edin Džeko e Federico Fazio.

Forma
Roma
• Il bilancio della Roma agli ottavi è di tre passaggi del turno e tre eliminazioni. Dopo aver eliminato Lione (2006/07) e Real Madrid (2007/08) ai primi due tentativi, è uscita contro Arsenal (2008/09), Shakhtar Donetsk (2010/11) e Madrid (2015/16), mentre la scorsa stagione ha battuto lo Shakhtar ai gol in trasferta (1-2 t, 1-0 c).

• La Roma era reduce da cinque sconfitte consecutive agli ottavi prima del trionfo contro lo Shakhtar nella scorsa edizione.

• La Roma, battuta in finale di Coppa dei Campioni 1983/84, ha raggiunto le semifinali un anno fa, eliminando Shakhtar e Barcellona (con la storica rimonta da 4-1 a 3-0) e uscendo contro il Liverpool.

Guarda la Squadra dell'Anno 2018
Guarda la Squadra dell'Anno 2018

• Džeko è andato in gol nelle ultime cinque partite a eliminazione diretta della scorsa stagione.

• Il bilancio della Roma nelle sfide a eliminazione diretta contro le squadre portoghesi è di tre passaggi del turno e tre eliminazioni. La sconfitta del 2016/17 contro il Porto ha messo fine a una striscia di tre vittorie.

• La gara persa 3-0 in casa contro il Porto ad agosto 2016 è stata la prima sconfitta interna dei giallorossi contro una squadra portoghese dall'1-2 contro il Benfica a marzo 1983. Tra le due sconfitte, i giallorossi hanno collezionato tre vittorie e un pareggio.

• La sconfitta del 2016 contro il Porto è stata appena la seconda nelle ultime 11 partite contro una squadra portoghese (V5 P4).

• Nella fase a gironi di questa edizione, la Roma ha vinto in casa per 5-0 contro il Viktoria Plzeň 5-0 (vittoria più ampia di sempre in UEFA Champions League) e per 3-0 contro il CSKA Moskva, ma ha perso 2-0 contro il Real Madrid. La sconfitta ha interrotto una striscia di sette vittorie interne.

• La Roma ha vinto otto delle ultime 16 gare casalinghe di UEFA Champions League (qualificazioni incluse), subendo cinque sconfitte.

Porto
• Agli ottavi della scorsa edizione, il Porto è stato eliminato con un secco 5-0 complessivo dal Liverpool.

Osservati speciali nel 2019
Osservati speciali nel 2019

• Il bilancio del Porto agli ottavi è di tre passaggi del turno e sette eliminazioni, con un solo successo negli ultimi cinque tentativi. La squadra ha raggiunto questo turno per il terzo anno consecutivo ma non arriva ai quarti dal 2014/15.

• Il Porto ha vinto cinque sfide a eliminazione diretta su nove contro le squadre italiane. Tuttavia, la più recente contro la Juventus, agli ottavi del 2016/17, si è conclusa con l'eliminazione con un 3-0 complessivo (0-2 c, 0-1 t).

• La vittoria del 2016 a Roma è stata la prima del Porto in sette trasferte in Italia (P2 S4). L'ultimo successo era stato il 3-2 sul campo dell'AC Milan nella fase a gironi 1996/97.

• Il Porto non perde fuori casa da cinque gare di UEFA Champions League (V2 P3). In questa fase a gironi, ha pareggiato 1-1 in casa dello Schalke ma ha vinto contro Lokomotiv Moskva (3-1) e Galatasaray (3-2).

• Tuttavia, il Porto ha vinto solo tre delle ultime nove trasferte europee (P4 S2), collezionando tre pareggi consecutivi prima di vincere sul campo del Lokomotiv.

• L'ultima sconfitta europea dei Dragoes risale all'andata degli ottavi della scorsa edizione contro il Liverpool; da allora, il loro bilancio è V5 P2. La squadra ha vinto le ultime cinque partite, stabilendo il suo record di vittorie consecutive e superando il precedente della fase a gironi 1996/97.

• Il Porto è la squadra che ha totalizzato più punti in questa fase a gironi, 16.

Skillzone: fase a gironi di UEFA Champions League
Skillzone: fase a gironi di UEFA Champions League

Curiosità e incroci
• Marcano ha giocato nel Porto dal 2014 e 2018, vincendo il campionato nel 2017/18.

• Sérgio Conceição, tecnico del Porto, ha giocato nella Lazio dal 1998 al 2000, vincendo la Coppa delle Coppe UEFA alla prima stagione, campionato e Coppa Italia alla seconda e un'altra Coppa Italia nel 2003/04 dopo un periodo al Parma e all'Inter. Il suo bilancio contro la Roma è stato V2 P3 S4.

• Da giocatore, Conceição ha affrontato Di Francesco quattro volte nel derby, con una vittoria della Lazio, due della Roma e un 3-3 (con gol di Di Francesco).

• Con il Manchester City, Džeko ha segnato un gol nel 4-0 sul Porto agli ottavi di UEFA Champions League 2011/12.

• Con il Manchester City, Džeko e Aleksandar Kolarov hanno segnato nella gara persa 3-2 contro il Real Madrid nella fase a gironi di UEFA Champions League 2012/13.

• Pepe è stato espulso nella sconfitta 2-1 subita dal Real Madrid sul campo della Roma nel ritorno degli ottavi di finale di UEFA Champions League 2007/08.

• Otávio ha segnato a Robin Olsen nell'1-1 tra Porto e Copenaghen nella fase a gironi di UEFA Champions League 2016/17.

I gol più belli della fase a gironi 2018/19
I gol più belli della fase a gironi 2018/19

• Hanno giocato in Italia:
Alex Telles (Internazionale 2015/16)
Danilo (Parma 2011/12)

• Ha giocato in Portogallo
Bryan Cristante (Benfica 2014–16)

• Hanno giocato insieme:
Antonio Mirante e Danilo (Parma 2011/12)
Bryan Cristante e Maxi Pereira (Benfica 2014/15)
Juan Jesus, Davide Santon e Alex Telles (Internazionale 2015/16)

• Juan Jesus ha giocato nell'Internacional dal 2010 al 2012, quando Otávio militava nella squadra Under 17.

• Compagni in nazionale:
Iván Marcano e Adrián López (Spagna Under 21)

• De Rossi ha segnato a Casillas nella gara persa 4-2 contro il Real Madrid nella fase a gironi di UEFA Champions League 2004/05.

• Casillas ha parato un rigore a De Rossi nella gara tra Spagna e Italia ai quarti di UEFA EURO 2008. Il centrocampista della Roma ha però trafitto il portiere ai calci di rigore in semifinale di FIFA Confederations Cup 2013, ma la Spagna ha vinto di nuovo.

Ultime

Roma
• Variazioni alla rosa di UEFA Champions League 
Inclusi: Daniel Fuzato
Esclusi: Žan Celar, Luca Pellegrini

• La Roma ha vinto cinque delle otto partite di Serie A dalla sesta giornata, perdendone solo una – 1-0 contro la Juventus il 22 dicembre. I Giallorossi si sono imposti 3-0 sul Chievo venerdì.

• Dopo aver battuto l'Entella 4-0 agli ottavi di Coppa Italia, i Giallorossi sono stati travolti 7-1 ai quarti di finale dalla Fiorentina il 30 gennaio – solo sei volte nella sua storia, la Roma ha incassato sette reti in una partita.

• Nicolò Zaniolo ha segnato il suo primo gol da professionista in occasione del successo per 3-1 contro il Sassuolo il 26 dicembre. Ora è a quota tre gol, tre nelle ultime tre gare casalinghe della Roma, e due assist nelle ultime sei presenze di Serie A.

• All'età di 19 anni e 178 giorni, Zaniolo è il secondo giocatore più giovane della Roma a segnare tre gol in Serie A con la maglia della Roma. Meglio di lui solo Francesco Totti, che raggiunse questo traguardo a 18 anni e 201 giorni.

• Justin Kluivert ha segnato il suo primo gol in Serie A nel successo per 3-2 del Genoa il 16 dicembre.

• Edin Džeko ha firmato una doppietta nel pareggio per 3-3 con l'Atalanta il 27 gennaio, i suoi primi gol in Serie A dal 6 ottobre. E' andato a bersaglio anche contro il Chievo, il suo 83esimo per il club - ottavo posto insieme a Marco Delvecchio nella storia dei migliori marcatori giallorossi.

• Stephan El Shaarawy ha trovato il gol in tre delle ultime quattro gare di Serie A, ed è a quota cinque gol nelle ultime cinque partite di campionato da titolare. 

• Il portiere Robin Olson (polpaccio) e il difensore Kostas Manolas (inguine) sono stati assenti venerdì contro il Chievo. 

• Aleksandar Kolarov, autore del terzo gol della Roma contro il Chievo, ha segnato tre reti nelle ultime cinque gare.

• Diego Perotti (fuori dal 26 dicembre, polpaccio) e Juan Jesus (14 gennaio, ginocchio) sono stati indisponibili, ma il brasiliano è tornato a disposizione venerdì quando è andato in panchina. 

• Cengiz Ünder non gioca dall'infortunio subito il 19 gennaio in occasione del successo per 3-2 contro il Torino. 

• Il capitano Daniele De Rossi è subentrato nel finale contro la Fiorentina e ha giocato 90 minuti nel pareggio per 1-1 con il Milan il 3 febbraio, la sua prima presenza dall'infortunio al ginocchio subito il 28 ottobre. E' entrato in campo negli ultimi 14 minuti contro il Chievo.

Porto
•  Variazioni alla rosa di UEFA Champions League 
Inclusi: Pepe, Fernando, Francisco Soares
Esclusi: Vincent Aboubakar, Riechedly Bazoer, Chidozie Awaziem, Sérgio Oliveira, Rui Pedro

• La vittoria alla sesta giornata contro il Galatasaray ha coinciso con la 100esima vittoria di Iker Casillas in UEFA Champions League.

• Moussa Marega ha segnato nelle ultime cinque partite del Porto nella fase a gironi di UEFA Champions League, eguagliando il record del club di Mário Jardel.

• Il Porto è imbattuto nei tempi regolamentari dalla sesta giornata (V10 P4), ed è imbattuto nella Liga portoghese dalla sconfitta per 1-0 contro il Benfica del 7 ottobre. Il bilancio è di 11 vittorie e tre pareggi. La formazione lusitana si è salvata sull'1-1 nei minuti di recupero venerdì contro la Moreirense grazie a Héctor Herrera.

• I Dragoni hanno raggiunto le semifinali di Coppa di Portogallo, battendo  la Moreirense e, dopo i tempi supplementari, il Leixões.

• Lo Sporting ha interrotto la striscia vincente del Porto di 18 partite in tutte le competizioni il 12 gennaio (0-0 nella Liga). Il successo per 2-1 contro il Belenenses nella Coppa di Lega il 30 gennaio ha rappresentato la 16esima vittoria di fila del Porto, un nuovo record del club. 

• Francisco Soares ha segnato cinque gol nelle ultime sei partite di campionato. 

• Herrera è sceso in campo in 36 partite del Porto sulle 37 di questa stagione ma Alex Telles è rimasto in campo per più tempo (3180 minuti) nelle sue 34 presenze.

Il Video Assistant Referee (VAR) è stato introdotto in UEFA Champions League a partire da questo turno. Il VAR sarà usato per supportare il processo decisionale dell'arbitro relativo a quattro situazioni di gioco in grado di cambiare le partite:
1.    Gol
2.    Incidenti in area di rigore
3.    Cartellini rossi
4.    Scambi di identità

Il VAR informerà l'arbitro quando vi è evidenza di errore chiaro e ovvio in una di queste situazioni che cambiano la partita. L'arbitro può quindi utilizzare l'area di revisione accanto al campo per prendere la decisione finale. Il VAR è anche in grado di prendere in considerazione qualsiasi infrazione che potrebbe aver avuto luogo nell'immediato sviluppo dell'incidente (la fase offensiva).

Per le decisioni come un fuorigioco o se è stato commesso un fallo all'interno o all'esterno dell'area di rigore, il VAR può semplicemente informare l'arbitro di tali fatti e la revisione in campo non è necessaria. Il processo di revisione in campo sarà comunicato ai tifosi sugli spalti usando sia gli schermi che l'impianto di comunicazione dello stadio.

  • Intervista with responsabile del settore arbitrale UEFA Roberto Rosetti

Ulteriori informazioni sull'introduzione del VAR, tra cui video e immagini, possono essere trovate qui.


In alto