Zaniolo super anche in Champions, Roma in vantaggio

All'Olimpico, i Giallorossi battono 2-1 il Porto nell'andata degli ottavi: il giovane 19enne firma una doppietta e festeggia i primi gol europei, ma Adrián López tiene in vita la squadra di Sérgio Conceição.

La Roma infligge la prima sconfitta stagionale al Porto in UEFA Champions League e conquista un piccolo ma importante vantaggio nell’andata degli ottavi. All’Olimpico, i Giallorossi battono 2-1 la squadra di Sérgio Conceição grazie alla doppietta di Nicolò Zaniolo, che festeggia i suoi primi gol europei.

I Dragões avevano ottenuto cinque vittorie e un pareggio nel girone, mentre in campionato avevano vinto sedici delle ventuno partite giocate. La formazione guidata da Eusebio Di Francesco è stata quasi perfetta e per lunghi tratti superiore all’avversario, ma la rete realizzata da Adrián López lascia tutto aperto in chiave ritorno, in programma il 6 marzo in Portogallo.

L’avvio dei Giallorossi è più intraprendente, ma con il trascorrere dei minuti i Dragões - ottimamente disposti in campo da Conceição - riescono a imbrigliare la manovra dei padroni di casa. Per vedere il primo tiro nello specchio occorre attendere 26 minuti, ma il destro di Lorenzo Pellegrini termina docile tra le braccia di Iker Casillas.

Antonio Mirante, confermato titolare al posto dell’acciaccato Robin Olsen, neutralizza senza problemi una girata dell’attaccante brasiliano Fernando, poi al 37’ la squadra di Di Francesco costruisce la migliore occasione di tutto il primo tempo.

Edin Džeko, dopo un’ottima proiezione di Federico Fazio, dribbla a rientrare Éder Militão e calcia di destro, ma colpisce il palo. Si va al riposo con il risultato in equilibrio.

Nella ripresa i Giallorossi ci provano con Bryan Cristante, che si gira benissimo ma calcia centrale esaltando il tuffo plastico di Casillas. Dalla parte opposta il Porto mette i brividi al pubblico dell’Olimpico sugli sviluppi di un angolo, ma il colpo di testa di Danilo Pereira termina a lato di un soffio.

La Roma ha un’altra grande chance al 66’. Cristante, bravissimo, affonda a destra e crossa, Pellegrini calcia di prima intenzione di sinistro ma Casillas ancora una volta riesce a salvarsi. Al 70’, però, l’1-0 è cosa fatta: Džeko protegge palla in area e scarica per Zaniolo, che controlla e segna con un perfetto destro in diagonale.

Sette minuti e arriva il raddoppio, ancora sull’asse Džeko-Zaniolo: l’ex attaccante del Manchester City calcia e colpisce il palo, sul tap-in il più lesto è il giovane azzurro classe 1999 che insacca il 2-0.

L’Olimpico esplode, ma dopo tre minuti il Porto torna in partita. Un destro svirgolato di Soares diventa un assist per Adrián López, lo spagnolo da due passi non ha difficoltà a battere Mirante. Héctor Herrera va vicino al pareggio, nel recupero Casillas dice di no ad Aleksandar Kolarov. Finisce 2-1, una vittoria nel segno di Zaniolo, da questa sera il più giovane italiano autore di una doppietta in UEFA Champions League.

In alto