Juventus - Man. United: la vigilia

La Juventus ha nel mirino la qualificazione agli ottavi di finale, definita da Allegri "il primo obiettivo stagionale", ma per riuscirci dovrà ottenere almeno un punto contro lo United di José Mourinho.

©AFP/Getty Images
  • La Juventus si è imposta 1-0 in casa del Manchester United due settimane fa
  • I Bianconeri approderanno agli ottavi con un pareggio e in caso di successo centreranno il primo posto finale nel girone
  • Il Manchester United è imbattuto da quattro gare in Italia
  • José Mouriho: "La Juve è la prima favorita per vincere la Champions"
  • Massimiliano Allegri: "Domani possiamo centrare il primo obiettivo, la qualificazione"

Probabili formazioni

Juventus: Szczęsny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Pjanić, Matuidi; Cuadrado, Ronaldo, Dybala
Indisponibili:
 Can (tiroide), Bernardeschi (stomaco), Douglas Costa (coscia), Kean (coscia)

Manchester United: De Gea; Young, Smalling, Lindelöf, Shaw; Matić, Pogba, Fred; Martial, Lukaku, Rashford
In dubbio: Dalot (contusione), Fellaini (pubalgia), Lukaku (problema muscolare), Valencia (problema muscolare)

Massimiliano Allegri, allenatore Juventus
In questo momento le cose stanno andando bene. Domani avremo l'opportunità di centrare il primo obiettivo, la qualificazione. Ciò che conta di più, tuttavia, sarà arrivare a marzo in perfetta forma fisica e mentale, in lotta su tutti i fronti.

Domani dovremo fare ancora meglio rispetto alla partita di Manchester, perché di fronte avremo una squadra capace di rendersi pericolosissima in qualsiasi fase della partita. I loro attaccanti - Rashford, Martial e Sánchez - sono tutti velocissimi. I nostri unici infortunati sono Douglas Costa, Bernardesci, Can e Kean.

Josè Mourinho, allenatore Manchester United
Giocheremo contro una supersquadra, perciò sarà difficile recuperare in caso di partenza negativa. La Juventus è la la grande favorita per vincere la competizione, ma per noi non sarà una partita cruciale perché dopo dovremo ancora affrontare Young Boys e Valencia.

Dovremo evitare la sconfitta, facendo in modo di rimanere in partita. Ciò che accadrà qui e a Valencia, però, non sarà definitivo. Ci saranno altre due gare, che affromteremo lottando fino all'ultimo. Non voglio pensare ora a ciò che avverrà dopo.

Lo sapevi?

Cristiano Ronaldo ha giocato nel Manchester United dal 2003 al 2009, segnando nella finale di UEFA Champions League 2008, ma sbagliando dal dischetto nella serie di rigori che ha assegnato il trofeo. In Inghilterra ha vinto tre campionati, una FA Cup e due Coppe di Lega, segnando 118 gol in 292 presenze.

Per ulteriori statistiche, visita la pagina dedicata alla storia della partita.

In alto